Super Fowlst 2, la recensione 0

Azione e violenza di pixel nella recensione di Super Fowlst 2

RECENSIONE di Giorgio Melani   —   03/06/2020

Lo scoglio dell'interfaccia è sempre stato un enorme limite nel riprodurre in formato mobile alcune esperienze di gioco classiche e pienamente arcade come l'action o il platform, ma in certi casi è possibile trovare delle soluzioni molto convincenti, come vediamo in questa recensione di Super Fowlst 2. È necessario uscire un po' dagli schemi, per questo le soluzioni migliori provengono spesso da giochi concepiti appositamente per queste piattaforme, studiati a partire dal touch screen come elemento base, non come ostacolo da assecondare trasformandolo in una pallida imitazione del controller. Se poi queste buone idee strutturali sono condite anche da una notevole direzione artistica e un bel po' di follia creativa, allora si rischia davvero di trovarsi davanti a un gioco molto interessante, come in questo caso. Già il primo Super Fowlst ci aveva convinto, con la sua bizzarra commistione di caratteristiche e generi, ma questo seguito rappresenta una netta evoluzione sotto diversi aspetti e dunque non può che essere valutato positivamente, come uno dei migliori "action" (per così dire) attualmente in circolazione su piattaforme mobile, almeno prendendo in considerazione le produzioni più recenti.

Super Fowlst 2   Mix1


La meccanica di base è rimasta più o meno la stessa: si tratta di guidare un pollo all'interno di vari livelli, superando ostacoli e combattendo contro tutto quello che si muove intorno a noi: c'è qualcosa di profondamente arcade in questa presenza ossessiva di minacce e nella necessità di distruggerle al più presto per non essere distrutti a nostra volta, che si associa molto bene all'elementarità del sistema di controllo. Il primo capitolo faceva alquanto innervosire sotto questo aspetto e anche questo non scherza, ma si tratta di un fastidio necessario, indotto "per design" come elemento fondante del gioco stesso: toccando a destra o a sinistra dello schermo si fa eseguire al protagonista un saltello in tale direzione e combinando con il giusto tempismo vari tocchi è possibile prendere quota e raggiungere luoghi apparentemente inaccessibili. Il problema è che non è possibile controllare perfettamente le parabole del pollo, pertanto c'è da calcolare - limitatamente alla semplicità dei controlli - tempi e spazi per poter arrivare precisamente dove si vuole e soprattutto senza lasciarci le penne, visto che gli scenari sono pieni di pericoli di vario tipo. Il combattimento introduce altri due comandi che rientrano perfettamente nello stile generale dell'interfaccia: uno swipe verso l'alto consente di attaccare con il power-up in uso, mentre verso il basso si effettua un danno da impatto.

Ali di pollo

Come avevamo detto per l'originale, sembra un po' di trovarsi di fronte a una fusione tra Flappy Birds e Downwell con qualche meccanica da roguelike, e la cosa più strana è che, nonostante questo possa sembrare materiale da incubo, si tratta invece di un'idea che funziona. Il sistema di controllo resta ostico ma risulta in qualche modo più piacevole rispetto all'originale, mentre ad arricchirsi in maniera notevole in questo secondo capitolo è soprattutto il level design: sebbene la struttura dei livelli resti piuttosto semplicistica, derivando da una generazione casuale, la quantità di nemici e soprattutto la varietà di questi, che portano a situazioni decisamente inaspettate, sono probabilmente le armi in più di Super Fowlst 2. Anche rispetto al primo, si nota peraltro una virata ulteriore verso la violenza: ostacoli alquanto sadici, nemici efferati al di là del loro aspetto generalmente pacioso, determinano scene alquanto d'impatto, ancora di più essendo rappresentate da uno stile grafico che punta sulla carineria fumettosa, ma questo fa un po' parte dell'indole alquanto folle dello sviluppatore Thomas Young e delle sue opere videoludiche.

Super Fowlst 2   Mix2


Anche in questo caso sono presenti degli elementi di puzzle sparsi per i livelli, con la necessità di compiere certe azioni nella giusta sequenza per aprire nuove aree, seguendo una logica piuttosto basilare. Il tutto, unito alla difficoltà intrinseca dello spostarsi svolazzando e combattendo costantemente con la forza di gravità, determina un gameplay alquanto ricco e impegnativo, rispetto a quanto si potrebbe pensare sulle prime, anche se sempre velocissimo ed elementare per quanto riguarda i controlli. In Super Fowlst 2 siamo continuamente impegnati a gestire il pennuto, cercare di sollevarlo da terra, fargli raggiungere le piattaforme volute e soprattutto fare in modo che sopravviva in mezzo a una quantità soverchiante di pericoli. In tutto questo, si nota come il mondo di gioco sia diventato più ricco e denso, in generale più vivace: mostri variegati e creature diverse mantengono alto l'interesse e la curiosità di vedere cosa si celi più avanti, progredendo di livello in livello, mentre la grafica in pixel si scatena in una vera e propria festa di animazioni e colori, con uno stile d'impatto e gore sopra le righe.

Sul versante tecnico, bisogna rilevare un problema di non poco conto: provato su un Samsung Galaxy S8, il gioco va in crash regolarmente dopo qualche secondo, cosa che non accade utilizzando iPad. Data l'entità del problema e il fatto che si presenti anche su altri dispositivi (stando a quanto riferito da vari utenti nelle recensioni sul Play Store) lo sviluppatore dovrà chiaramente porre rimedio al più presto con una patch, perché altrimenti il gioco risulta inutilizzabile su alcuni dispositivi.

Super Fowlst 2 è proposto come free-to-play con pubblicità che, sebbene non propriamente invasive, certamente spezzano il ritmo di gioco in una sorta di Rogue-lite come questo. Considerando anche valore proposto, lo sblocco della versione senza ad al costo di poco meno di 5 euro è particolarmente consigliato.

Maxresdefault
Versione testata
iPad, Android 1.06
Digital Delivery
App Store, Google Play
Prezzo
Gratis
Multiplayer.it

7.9

Lettori

S.V.

Il tuo voto

Super Fowlst 2 è decisamente un more of the same, ma in senso positivo. Oltre a consolidare gli aspetti positivi del primo capitolo, riesce ad evolverne alcuni elementi in maniera sottile ma particolarmente efficace: resta un gioco complicato che può far imprecare contro il sistema di controllo, ma questo è in verità parte integrante del gameplay, come elemento di sfida costante nell'affrontare livelli che altrimenti sarebbero estremamente basilari ed è stato comunque migliorato e reso ancora più intuitivo, anche se in maniera marginale. A complicarsi e arricchirsi in maniera più evidente è invece il mondo di gioco, con una notevole quantità di nemici e ostacoli diversi che determinano una grande varietà di situazioni, risolvendo così un altro elemento che non brillava più di tanto nel capitolo precedente.

PRO

  • Dinamico e intuitivo ma anche impegnativo
  • Tanti nemici e situazioni di gioco diverse
  • Ottima caratterizzazione grafica, come al solito

CONTRO

  • Può essere frustrante
  • Ovviamente molto simile al primo capitolo
  • Problemi tecnici su alcuni smartphone, in attesa di patch