Consigli natalizi 2015 - Nintendo 3DS e PlayStation Vita

Pronti per i regali di Natale? Eccovi qualche consiglio su come spendere i vostri soldi se avete Nintendo 3DS o PlayStation Vita

SPECIALE di Simone Tagliaferri —   12/12/2015
53

Ecco i consigli di Natale per quelle che, visto l'andazzo del mercato, rischiano di essere le ultime console portatili sulla piazza. Almeno le ultime lanciate con le modalità classiche. Nonostante l'appannamento del settore, nel 2015 non sono mancati titoli validissimi da giocare, sia su Nintendo 3DS, sia su PlayStation Vita. Ecco quindi un bell'elenco di potenziali regali da farvi o da fare per le festività, da portarvi dietro dovunque andiate. Si tratta di cinque titoli per la console di Nintendo e cinque per la console di Sony, presentati in ordine alfabetico.

Ecco la nostra lista natalizia dei dieci migliori titoli del 2015 per Nintendo 3DS e PlayStation Vita

Monster Hunter 4 Ultimate (3DS)

La serie Monster Hunter, pur avendo capitoli usciti su altre piattaforme, viene spesso associata al Nintendo 3DS. Il motivo è presto detto: soprattutto in Giappone, ogni nuovo episodio produce vendite per milioni di copie. Ne è dimostrazione il recente lancio di Monster Hunter X che ha già battuto diversi record e ha riattizzato anche le vendite della console. Monster Hunter 4 Ultimate è l'ultimo capitolo della serie a essere stato lanciato anche in occidente, nonché uno dei migliori. Le dinamiche di gioco sono le stesse di sempre, tutte incentrate sulla caccia ai mostri, ma qui sono stati ampliati i meccanismi di movimento e combattimento, per accompagnare il diverso sviluppo delle mappe rispetto al passato, con una maggiore verticalità e una maggiore attenzione agli aspetti esplorativi. Notevole le possibilità di saltare in groppa ai mostri cogliendoli di sorpresa dall'altro, magari mentre dormono. Comunque il gioco non si esaurisce qui, ma se volete scoprirlo tutto non vi resta che farvelo regalare per Natale da qualcuno che vi vuole bene.

Mario & Luigi: Paper Jam Bros. (3DS)

I fratelli Mario, Mario Mario e Luigi Mario, tornano in un nuovo gioco di ruolo per Nintendo 3DS che fonde la serie Mario&Luigi con quella Paper Mario. AlphaDream ha compiuto l'impresa di riuscire per l'ennesima volta a lanciare un titolo con le fondamenta ben salde nella tradizione, ma con molte novità da offrire. Non per niente è un team di sviluppo formato da ex-Square dei tempi d'oro, quando i giapponesi portavano ancora un certo rispetto per i loro titoli. Mario & Luigi: Paper Jam Bros. è ciò che doveva essere e molto di più. La trama è il solito canovaccio per vedere in azione i due personaggi e collimare due mondi apparentemente così differenti, ma in grado di integrarsi perfettamente. Tra scenette divertenti e combattimenti ben studiati, l'avventura scorre con piacevolezza, mostrando per l'ennesima volta che è la forza delle idee che crea esperienze indimenticabili e non certo la muscolosità tecnologica. Fosse stato leggermente più difficile sarebbe stato perfetto, ma anche se è quasi Natale, non si può avere tutto.

SteamWorld Heist (3DS)

Steamworld Heist è uno spin-off di Steamworld Dig che condivide con l'originale lo stesso universo e lo stesso stile grafico. Si tratta di una scelta inusuale visto il successo di Dig, ma è per questo ancora più apprezzabile: dimostra che qualcuno, in questo caso lo sviluppatore Image & Form Games, ha ancora voglia di rischiare, evitando di proporre minestre riscaldate e sequel fatti in serie. Per questo vi consigliamo di premiare uno strategico a turni fantascientifico dallo stile steampunk, in cui si guida il capitano Piper Faraday e la sua ciurma di pirati spaziali a caccia di bottino e reclute per diventare delle leggende dello spazio. Il sistema di gioco è quello classico del genere, con ogni membro dell'equipaggio attivo in combattimento dotato di una certa quantità di punti azione, da spendere per muoversi, attaccare e così via. La scelta di inquadrare l'azione lateralmente, rende le strategie da adottare abbastanza peculiari, in modi che difficilmente si trovano in altri titoli per Nintendo 3DS. Dategli una chance!

The Legend of Zelda: Majora's Mask 3D (3DS)

Se volesse, Nintendo potrebbe gestire le edizioni remastered dei suoi titoli come fanno molti altri publisher, ossia prenderebbe i giochi, farebbe aggiungere qualche filtro grafico e li immetterebbe sul mercato senza troppi assilli, accompagnando il lancio con dichiarazioni roboanti sulla mole di lavoro compiuto per l'adattamento. The Legend of Zelda: Majora's Mask 3D ha dimostrato invece per l'ennesima volta che lo stile della casa di Mario è molto differente, visto che il secondo gioco della serie uscito originariamente su Nintendo 64 è stato completamente rivisto, sia dal punto di vista grafico, sia in alcuni aspetti del gameplay, in modo da non apparire come una pigra operazione di port, ma come un gioco diverso, valido anche per chi l'aveva amato nella precedente incarnazione. Comunque non temete, perché le tetre atmosfere e le geniali quanto controverse scelte di design ci sono ancora tutte e anche in questa incarnazione Majora's Mask continua a essere quell'eccellente capitolo alieno della serie che fu allora.

I SEGA 3D Classics (3DS)

SEGA è morta? Evviva SEGA allora, soprattutto quando apre l'armadio e tira fuori alcuni dei suoi numerosi classici, riproponendoli svecchiati su qualche nuova macchina da gioco. I cosiddetti 3D Classics di Sega, titoli storici arricchiti con l'effetto 3D del Nintendo 3DS, pubblicati finora sono (in neretto quelli pubblicati nel 2015): After Burner II; Altered Beast; Ecco the Dolphin; Excitebike; Fantasy Zone; Fantasy Zone II; Galaxy Force II; Gunstar Heroes; Kid Icarus; Kirby's Adventure; Out Run; Shinobi III: Return of the Ninja Master; Sonic the Hedgehog; Sonic the Hedgehog 2; Space Harrier; Streets of Rage; Streets of Rage 2; Super Hang-On; Thunder Blade; TwinBee; Urban Champion; Xevious. In generale sono tutti titoli giocabilissimi ancora oggi e molto divertenti. In particolare vi consigliamo di provare Gunstar Heroes, uno dei capolavori assoluti dello sviluppatore Treasure, uscito originariamente su Mega Drive, e Out Run, cui l'effetto 3D sembra regalare nuova vita. Comunque, i più appassionati tra di voi li proveranno sicuramente tutti.

Axiom Verge (Vita)

Axiom Verge è uno dei titoli indipendenti migliori dell'anno, una di quelle rivisitazioni dei videogiochi classici capaci di lasciare il segno. Le sue fonti d'ispirazione sono evidenti e vanno dai Metroid ai Castlevania, passando per i Turrican e i Contra, oltre che per innumerevoli altri titoli degli anni '80 e dei primi anni '90. A stupire particolarmente è il fatto che sia stato sviluppato da un solo individuo: Thomas Happ, lungo cinque anni in cui gli ha dedicato i ritagli del suo tempo. La storia è il solito canovaccio utile per gettarci nell'azione. Si parla del classico esperimento andato a uomini di facili costumi, a cui dobbiamo rimediare. Una buona scusa per andare in cerca di armi da impugnare, poteri da domare e alieni da massacrare. Particolarmente degni di nota sono gli scontri con i boss, grossi e dagli schemi d'attacco vari e intelligenti. Insomma, si tratta di un piccolo capolavoro, che rende benissimo su PlayStation Vita, console con cui ha delle forti affinità elettive. Compratelo e non ve ne pentirete.

Lost Dimension (Vita)

Lost Dimension è un gioco di ruolo giapponese a turni sviluppato da Lancarse, che abbraccia senza problemi tutti i canoni del genere. Il mondo è minacciato da una misteriosa creatura dai poteri divini, chiamata The End, che lo vuole distruggere. L'unica concessione sono tredici giorni di tempo, scaduti i quali inizierà l'apocalisse. Il tipo, che troppo furbo non deve essere, in preda al classico delirio di onnipotenza rivela qual è il modo per fermarlo: ucciderlo. Fortunatamente le Nazioni Unite, per una volta ben organizzate, dispongono di un gruppo di agenti speciali, chiamati S.E.A.L.E.D., perfetti per l'occasione. Si tratta di individui dai poteri straordinari che abbracciano subito la missione impossibile. Giocando si scoprirà presto che l'obiettivo di The End non è solo la distruzione del pianeta e al gruppo sarà richiesto di scalare il Pillar, un'immensa torre che richiede un sacrificio per superare ogni piano. Chi sarà nominato di volta in volta per essere espulso dalla casa, pardon, dal Pillar? Acquistate il gioco e lo saprete.

Persona 4: Dancing All Night (Vita)

Persona 4: Dancing All Night è un rhythm game sulla falsariga di Hatsune Mikue: Project DIVA con protagonisti i personaggi di Persona 4, quest'ultimo probabilmente il titolo più venduto e amato di Atlus. Nonostante la stravaganza del gioco, le cui atmosfere hanno davvero poco da spartire con quelle di Persona 4 (che ricordiamo fu pubblicato originariamente su PlayStation 2), si tratta di un prodotto tutt'altro che spiacevole, pieno com'è di extra e collezionabili da sbloccare. Pensate che c'è anche una modalità storia, fin troppo lunga e articolata visto il genere, che fa comunque effetto: racconta del ritorno sulla scena di Rise Kujikawa, che chiede agli altri di andare al festival Love Meets Bonds. Qui la situazione precipita velocemente e gli eroi si trovano a inseguire le cantanti del gruppo Kanamin Kitchen risucchiate nel Midnight Stage. Purtroppo vanno a finire in una nuova dimensione dove non possono usare i Persona per combattere. L'unica soluzione per uscirne vivi è... ballare! Niente di trascendentale e forse ci sarebbe stato bisogno di più tracce musicali, ma in generale è un buon titolo che vi consigliamo di comprare, soprattutto se avete fame di videogiochi per PlayStation Vita.

Steins;Gate (Vita)

Mentre partecipano a una conferenza sulla possibilità dei viaggi nel tempo nel quartiere di Akihabara, Tokyo, lo scienziato Rintarō Okabe e la sua assistente Mayuri Shiina, una nekomimi, o ragazza gatto che dir si voglia, che lo chiama amichevolmente Okarin, assistono a degli eventi inspiegabili che culminano in un omicidio. Okabe, già di suo convinto dell'esistenza di un complotto mondiale ordito dall'istituto di ricerca Sern, diventa ancora più sospettoso e inizia una ricerca che lo porterà a compiere delle scoperte incredibili e pericolosissime. Questa a grandi linee è la trama di Steins;Gate, visual novel, di cui esiste anche una versione anime, fortunatamente tradotta in italiano, molto amata in Giappone e dalle nostre parti. La versione PlayStation Vita è da qualche settimana disponibile anche da noi ed è ben fatta come quella PC, disponibile da più tempo. Gli appassionati non dovrebbero lasciarsela sfuggire. Tra le peculiarità rispetto alle altre visual novel spicca il sistema di scelte, poste al giocatore tramite l'interfaccia del telefono di Okabe.

Toukiden Kiwami (Vita)

Si scrive Toukiden, ma si legge Monster Hunter. La serie di Omega Force, lo sviluppatore dei Dynasty Warriors, presenta tali e tante somiglianze con quella di Capcom da essere considerabile un clone vero e proprio. Fortunatamente un clone con stile, vista la qualità dei due capitoli che la compongono (in realtà il secondo è più una grossa espansione). Soprattutto questo Toukiden Kiwami ha dimostrato la volontà di fare bene, senza campare sul successo riflesso della concorrenza. I contenuti aggiunti rispetto al precedente Toukiden sono: cinque nuovi capitoli, che sommati agli otto originali fanno tredici, nuovi mostri, nuove armi e nuove armi. Molti lo considerano un seguito perché i capitoli extra sono lunghi più o meno come quelli originali. Insomma, si tratta di un titolo davvero pieno di contenuti, attualmente l'unica alternativa valida per chi fosse in cerca di un simil Monster Hunter da giocare su PlayStation Vita.

Le altre guide di Natale

Nei prossimi giorni pubblicheremo sette guide ai regali di Natale, divise per piattaforma e riassunte infine da un video che tirerà le somme su quanto suggerito in queste pagine. Se vi siete persi gli appuntamenti precedenti, ecco i link:

Consigli natalizi 2015 - PC
Consigli natalizi 2015 - PlayStation 4
Consigli natalizi 2015 - Xbox One
Consigli natalizi 2015 - WiiU
Consigli natalizi 2015 - 3DS & Vita
Consigli natalizi 2015 - Hardware
Consigli natalizi 2015 - Mobile
Consigli natalizi 2015 - La video guida