Guacamelee! 2, il ritorno di Juan 6

Abbiamo scambiato qualche parola con DrinkBox Studios a un paio di settimane dall'annuncio di Guacamelee! 2

SPECIALE di Tommaso Pugliese   —   15/11/2017

Annunciato durante il pre-show Sony alla Paris Games Week, Guacamelee! 2 punta a migliorare l'esperienza del primo capitolo sotto tutti i punti di vista, a cominciare dall'introduzione di un multiplayer cooperativo di tipo drop-in / drop-out pensato specificamente per una fruizione in locale. Non si tratta tuttavia dell'unica novità messa a punto da DrinkBox Studios, il team di sviluppo canadese autore della celebre serie action platform: abbiamo fatto quattro chiacchiere con Graham Smith, co-fondatore dello studio e producer di Guacamelee! 2, per capire cosa ci aspetta nella nuova avventura dell'eroico Juan.

Piattaforme e bilanciamento

Il presskit rilasciato subito dopo il reveal parlava di PC e PlayStation 4 come piattaforme di riferimento, ma a quanto pare si trattava di un banale errore: Guacamelee! 2 uscirà in esclusiva temporale sulla console Sony. Ci sarà spazio in futuro per altre versioni? "Al momento siamo completamente concentrati su PlayStation 4 e PlayStation 4 Pro per il lancio", ha detto Smith, rivelando ulteriori dettagli sul gameplay e il bilanciamneto di questo secondo capitolo, a cominciare proprio dal co-op. "In Guacamelee! 2 i giocatori potranno unirsi alla partita o uscirne in qualsiasi momento, durante la campagna."

"Ogni volta che un utente si unisce all'azione, i nemici aumentano automaticamente le proprie difese e la propria resistenza per bilanciare la sfida. Inoltre il sistema può cambiare il setup di alcuni avversari perché si comportino in maniera differente in presenza di più giocatori, ad esempio aumentando il numero delle minacce nel caso abbia senso." Una feature legata anche ai Trofei? "Siamo consapevoli che per alcune persone non è semplice trovare degli amici disposti a giocare in cooperativa, dunque non vogliamo in alcun modo legare determinati achievement al multiplayer. Ho avuto modo di provare titoli con questo tipo di approccio in passato e non credo sia giusto perdersi dei contenuti semplicemente perché non si hanno a disposizione altre persone con cui giocare".

Cooperativa e realizzazione tecnica

Sappiamo insomma che Guacamelee! 2 includerà un multiplayer cooperativo in locale di tipo drop-in / drop-out per quattro partecipanti. Si tratta di una feature disponibile anche online? La risposta è no. "Al momento non prevediamo di introdurre una cooperativa online", ha detto il producer del gioco. "Ci sono delle persone in DrinkBox che hanno lavorato a questo tipo di feature in passato e sappiamo quanto sia costoso aggiungerle. Abbiamo dunque scelto di impiegare il nostro budget per rendere migliore possibile l'esperienza single player e la cooperativa in locale." A proposito della campagna, che tipo di contenuti possiamo aspettarci da questo sequel? Sarà più o meno lungo del primo episodio? Quali novità ci attendono?

"Ci aspettiamo che Guacamelee! 2 duri almeno quanto l'originale Guacamelee!, con un numero simile di livelli e boss, ma con ambientazioni leggermente più ampie. In aggiunta alle tante abilità viste all'esordio della serie, Juan otterrà anche una serie di capacità inedite durante questa nuova avventura. Alcune di esse si vedono nel trailer d'esordio, incluso l'Eagle Boost e alcuni poteri 'da pollo' come il Chicken Glide o il Chicken Shot. Ci saranno anche altre abilità, ma non possiamo ancora rivelarle." Per quanto concerne la realizzazione tecnica, è lecito attendersi i 4K reali a 60 frame al secondo su PlayStation 4 Pro? "Sì, prevediamo di supportare i 4K in HDR su PlayStation 4 Pro. Abbiamo visto in azione il gioco sulla nuova console Sony, a 60 frame al secondo, ed è incredibile. Guacamelee! 2 girerà alla grande anche su PlayStation 4 standard, ma ci sarà una sostanziale differenza rispetto alla versione a 4K".

Sul futuro di DrinkBox Studios e un eventuale sequel di Severed

Se Guacamelee! 2 riuscirà a proporre un'esperienza solida, divertente e impegnativa come quella dell'episodio d'esordio, non c'è dubbio che si tratterà di una nuova hit per DrinkBox Studios. Siamo ragionevolmente sicuri che il gioco approderà anche su altre piattaforme oltre a quelle Sony, ma vogliamo guardare ancora più in là, ai prossimi progetti del team canadese. Ci sarà spazio per produzioni di stampo differente, come è stato Severed? "Il nostro metodo di selezione per i nuovi progetti è molto aperto, com'è possibile vedere dalla differenza fra i giochi che abbiamo realizzato finora (Mutant Blobs Attack, Guacamelee! e Severed)", ha detto Graham Smith.

"Quando il progetto a cui lavoriamo si avvia verso il completamento, solitamente chiamiamo tutti i componenti del team per fare il punto sulle idee relative al prossimo gioco da realizzare. A quel punto viene effettuata una selezione dei concept globalmente più affascinanti, realizzando delle bozze o impiegando qualche giorno per sviluppare dei prototipi. In passato abbiamo portato alcuni dei nostri progetti alla GDC per mostrarli ai publisher e capire quali di essi suscitasse maggiore interesse: è così che abbiamo deciso di lavorare all'originale Guacamelee!. Dunque sì, è certamente possibile che il nostro prossimo titolo sarà più oscuro, caratterizzato da temi più seri: l'importante è che si tratti di un titolo che il team si senta entusiasta di realizzare."