AMD Radeon RX 6900 XTX, NVIDIA GeForce Lovelace, prezzi delle nuove CPU Intel - Assembla che ti Passa #313

Prepariamoci a un Natale di fuoco con la nuova AMD Radeon RX 6900 XTX, le prossime CPU Intel e le prime voci su Lovelace, la prossima GPU di NVIDIA

RUBRICA di Mattia Armani   —   04/09/2021
24

Già da un paio di settimane il mondo ha ripreso a girare sospinto da rumor, indizi e indiscrezioni che alimentano le speranze per un finale di 2021 pieno zeppo di novità. Ma in mezzo non mancano anche delle certezze come le prime GPU consumer Intel e le nuove CPU Intel Alder Lake.

Forse troveremo nei negozi la NVIDIA GeForce RTX 3090 Super i cui rumor, di cui abbiamo parlato la scorsa settimana, vanno in tandem con quelli spuntati questa settimana, su una misteriosa AMD Radeon 6900 XTX. Questa fantomatica scheda grafica è una delle protagoniste del nuovo Assembla che ti Passa.

AMD Radeon RX 6900 XTX

La AMD Radeon RX 6900 XTX potrebbe sfruttare chip selezionati per arrivare al top delle prestazioni
La AMD Radeon RX 6900 XTX potrebbe sfruttare chip selezionati per arrivare al top delle prestazioni

Il possibile arrivo di una NVIDIA GeForce RTX 3090 Super potrebbe dipendere dalla necessità di NVIDIA di dare una risposta a una nuova AMD Radeon che, sfruttando chip selezionati e raggiungendo frequenze estreme, potrebbe puntare alla corona di scheda consumer più potente in circolazione.

Parliamo della AMD Radeon RX 6900 XTX, menzionata in un brandello di slide che, pubblicato da CyberPunkCat, conferisce subito una certa forza al rumor. Sia chiaro, come specifica lo stesso leaker che l'ha pubblicata, l'immagine potrebbe riguardare una slide antecedente al lancio delle AMD Radeon RX 6000, quando ancora la nomenclatura della serie era soggetta a cambiamenti, ma nella stessa immagine troviamo un indizio che ci porta a pensare diversamente.

Sotto al nome della scheda sono indicati 24.93 TFLOP di potenza FP32 che corrispondono al valore in boost di una AMD Radeon RX 6900 XT con raffreddamento a liquido, riservata agli OEM. Inoltre si parla di memoria a 18 Gbps, contro i 16 Gbps della AMD Radeon RX 6900 XT che dovrebbe restare indietro, rispetto a una scheda del genere, di 8 punti percentuali. Non certo una rivoluzione, ma sufficienti per superare la NVIDIA GeForce RTX 3090 almeno sotto il punto di vista della potenza bruta, vista la dotazione inferiore delle schede AMD in termini di ray tracing e la mancanza di core dedicati al machine learning.

Sarebbe un traguardo ottimo, soprattutto considerando che dovrebbe dipendere dal semplice utilizzo dei migliori sample del chip Navi 21 XT, gli stessi montati sulla AMD Radeon RX 6900, rinominati per l'occasione Navi 21 XTXH e spinti, a quanto pare, fino a un clock in boost di 2.435MHz. Il tutto condito da una larghezza di banda di 576 GB/s, superiore quindi del 13% a quella della versione base della scheda. Possiamo aspettarci miglioramenti prestazionali a tutto tondo, sempre che la scheda in questione esista.

NVIDIA GeForce Lovelace potrebbe essere dietro l'angolo

La serie NVIDIA GeForce RTX 4000 potrebbe essere dietro l'angolo
La serie NVIDIA GeForce RTX 4000 potrebbe essere dietro l'angolo

La lotta per la conquista della vetta prestazionale dell'attuale generazione di GPU potrebbe non essere ancora finita, ma l'attenzione del grande pubblico è già orientata alle schede di prossima generazione che potrebbero non essere così lontane, almeno nel caso di NVIDIA GeForce Lovelace.

Secondo un rumor di Kopite7kimi, che confermerebbe anche la scelta di NVIDIA di usare transistor a 5 nanometri di TSMC e non di Samsung, le schede Lovelace potrebbero arrivare entro fine anno, rompendo il ritmo di uscita a cadenza biennale che ha caratterizzato le ultime serie di schede GeForce. Questo grazie all'utilizzo di un'architettura simile a quella delle GPU attuali, seppure potenziata, che garantirebbe un paio di benefici piuttosto rilevanti.

Per prima cosa NVIDIA avrebbe qualcosa con cui mettere in secondo piano le GPU Intel ARCle GPU Intel ARC, potenzialmente pericolose vista anche la presenza di hardware dedicato al machine learning, e se ne uscirebbe con una serie tutta nuova senza dover temere la concorrenza di AMD, già al lavoro su una nuova serie di Radeon che dovrebbero arrivare nel corso del 2022.

Inoltre, visto che le schede Ampere sembrano ancora troppo costose da produrre, scendere in campo con una nuova serie basata sull'evoluzione di una tecnologia familiare con transistor più efficienti potrebbe garantire aumenti di potenza sensibili con meno spese. Questo significherebbe maggiori margini di guadagno e potrebbe aiutare costruttori e fornitori a non schiacciare troppo il pedale sui prezzi, nonostante la complessa situazione del mercato dell'hardware sia probabilmente destinata a durare fino al 2022 inoltratodurare fino al 2022 inoltrato.

Non è detto, sia chiaro, che questo scenario prenda forma, ma è di certo compatibile con i rumor degli ultimi mesi. D'altronde le indiscrezioni relative a NVIDIA hanno menzionato a più riprese sia un'architettura classica Lovelace, sia la nuova architettura Hopper che potrebbe comunque uscire il prossimo anno, mantenendo così una cadenza annuale a discapito delle GPU già presenti sul mercato.

AMD Radeon: possibile refresh RDNA 2 a 6 nanometri

Possibile refresh a 6 nanometri per le GPU AMD Radeon RX 6000
Possibile refresh a 6 nanometri per le GPU AMD Radeon RX 6000

AMD potrebbe avere una parziale contromossa in uno scenario che si prefigura pieno di botte e risposte. I ragazzi del portale Phoronix hanno infatti scoperto, nell'ultima patch dei driver AMD per Linux, 17 nuove voci relative a 5 nuovi modelli delle AMD Radeon RX 6800, 5 nuove AMD Radeon RX 6700 e 7 nuove AMD Radeon RX 6600. Abbastanza da fare pensare a un possibile refresh a 6 nanometri dell'intera famiglia di schede video RDNA 2.

Sia chiaro, se i modelli avessero le stesse specifiche di quelli attuali ci troveremmo di fronte a incrementi prestazionali limitati al solo aumento dell'efficienza, ma il refresh con transistor differenti potrebbe consentire ad AMD di aumentare la produzione di schede e di abbassare i prezzi così da recuperare terreno su una NVIDIA in largo vantaggio. Potrebbe anche trattarsi di modelli speciali: modelli PRO nello stile delle NVIDIA GeForce RTX Super o semplicemente di placeholder in attesa di valutare il successo dell'AMD Radeon RX 6600 e il possibile arrivo dell'AMD Radeon RX 6900 XTX.

Intel Alder Lake: i possibili prezzi

Un primo possibile listino prezzi per i processori Intel Alder Lake
Un primo possibile listino prezzi per i processori Intel Alder Lake

Grazie a un rumor, pubblicato da Momomo.us, sono spuntati i possibili prezzi della serie Intel Alder Lake, una linea pensata per combinare core ad alta efficienza e core ad alte prestazioni in un'unica architettura big.LITTLE, potente ma versatile. Interessante quindi, anche nel suo voler frenare AMD che, sfruttando i chiplet, ha ottenuto un grande successo.

Allo stesso tempo però l'aumento generale dei prezzi potrebbe far gioco a Intel. Il presunto listino spuntato in rete, come risulta evidente, mette in mostra valori più alti, ma parliamo di processori che equipaggiano un numero di core superiore a quello dei precedenti e i 739,19€ per l'Intel Core i9-12900K equipaggiato con 16 core, sono in linea con il prezzo dell'AMD Ryzen 9 5950X.

Configurazione Budget

La configurazione budget è quella orientata al risparmio ma non è detto che non ci sia spazio per l'upgrade laddove si presentino prospettive interessanti. Le proposte di questa fascia includono soluzioni pensate per i giochi a basso profilo tecnico e build orientate al 1080p.

Con il prezzo dell'AMD Ryzen 5 3400G di nuovo in costante aumento, ci azzardiamo a puntare su una soluzione non economica, ma meno dispendiosa e più potente, oltre che finalmente disponibile per tutti. Parliamo dell'AMD Ryzen 5 5600G, versione liscia dell'ottimo processore Zen 3 da 6 core e 12 thread che da solo può bastare per un sistema in grado di offrire un'esperienza da console della scorsa generazione, con i vantaggi del PC.

La GPU Vega integrata si ferma a sole 7 compute unit ma garantisce comunque prestazioni complessivamente superiori a quella da 11 compute unite dell'AMD Ryzen 3400G grazie alle frequenze maggiori e alla spinta di un processore più capace in termini di prestazioni single core e nel gaming.

BUDGET Componente Prezzo
PROCESSORE AMD Ryzen 5 5600G 3.9-4.4GHz 295,00 €
SCHEDA MADRE ASUS PRIME B550M-A 100,00 €
SCHEDA VIDEO integrata 0,00 €
RAM Crucial Ballistix 2x8GB 3200 MHz CL16 85,00 €
ALIMENTATORE EVGA 450 BR 80+ Bronze 40,00 €
HARD DISK Kingston A400 480GB SATA III 45,00 €
CASE BitFenix Nova Mesh SE Mid Tower 60,00 €
TOTALE 625,00 €

Configurazione Gaming

Nella fascia gaming di solito si trovano quelle componenti che consentono di affrontare il gioco su PC senza paura e di tenere duro per qualche tempo. La resa dei conti con il frame rate è dietro l'angolo ma, con una buona base, è sempre possibile vendere la GPU vecchia prima che si svaluti troppo in modo da acquistarne una nuova giusto in tempo per affrontare il prossimo kolossal videoludico spacca hardware.

Anche questa settimana ci affidiamo all'Intel Core i5-11600KF, tra le opzioni più sensate della nuova serie Intel, tanto da costare all'atto pratico meno dei modelli senza overclock e senza GPU integrata. Ce lo teniamo, quindi, nonostante una motherboard che non permette di spingere le frequenze del processore.

In ogni caso parliamo di ottime prestazioni a prescindere, anche in gaming, e di una base perfetta per qualsivoglia GPU. Ed è qua che arriva una parziale nota dolente. Questa settimana sono infatti arrivate alcune partite di GPU, ma questo non ha impedito ai prezzi medi di tornare ad alzarsi.

GAMING Componente Prezzo
PROCESSORE Intel Core i5-11600K 3.9-4.9GHz 250,00 €
SCHEDA MADRE ASUS PRIME B560M-K 105,00 €
SCHEDA VIDEO ASUS Phoenix GeForce RTX 3060 12 GB 620,00 €
RAM Corsair Vengeance RGB PRO 2x8GB 3200MHz CL16 95,00 €
ALIMENTATORE Sharkoon WPM Gold Zero 650W 80+ Gold 65,00 €
HARD DISK Crucial MX500 1 TB SATA III 90,00 €
CASE NZXT H510 Mid Tower 85.00 €
TOTALE 1310.00 €

Configurazione Extra

La configurazione spinta ha un senso compiuto solo per chi punta a risoluzioni elevate, consapevole che il lusso spesso non va a braccetto con la razionalità. D'altronde, diciamocelo, a chi non piace avere un bel motore sotto il cofano anche se c'è da rispettare il limite di velocità?

Torniamo a scegliere un processore da 12 core, perfetto per chi ha bisogno di potenza bruta. Va detto che finalmente l'Intel Core i9-11900K è disponibile allo stesso prezzo dell'AMD Ryzen 8 5900X, e garantisce anche un pizzico di prestazioni single core in più, ma risulta inferiore per efficienza e potenza complessiva quando tutti i core sono chiamati in causa.

Di nuovo in rialzo, la NVIDIA GeForce RTX 3080 Ti risulta leggermente più economica dell'AMD Radeon RX 6800 XT e ha il vantaggio di un maggior numero di core dedicati al ray tracing e del DLSS, ancora non supportato universalmente, ma più efficace della FidelityFX Super Resolution nel garantire la massima pulizia dell'immagine nonostante il lavoro di upscaling.

EXTRA Componente Prezzo
PROCESSORE AMD Ryzen 9 5900X 3.7-4.8GHz 540,00 €
DISSIPATORE ARCTIC Liquid Freezer II 240 RGB 95,00 €
SCHEDA MADRE GIGABYTE X570 AORUS MASTER WIFI 350,00 €
SCHEDA VIDEO INNO3D GeForce RTX 3080 iChill X3 LHR 10 GB 1370,00 €
RAM G.Skill Trident Z RGB 2x16GB DDR4 3600MHz CL16 235,00 €
ALIMENTATORE ANTEC HCG-850 80+ Gold 120,00 €
HARD DISK Samsung 980 PRO SSD 1TB M.2 PCIe 4.0 190,00 €
CASE Corsair 5000D Mid Tower 160,00 €
TOTALE 3060.00 €