Apple Spring Loaded: tutte le novità dell'evento tra iPad iMac Apple TV e AirTag

Ricapitoliamo tutte le novità annunciate da Apple durante il recente evento Spring Loaded, dove abbiamo visto i nuovi iMac, AirTag, Apple TV 4K e iPad Pro.

SPECIALE di Peter Vogric —   21/04/2021
13

Il primo evento del 2021 per l'azienda di Cupertino è stato una piacevole sorpresa ricca di annunci. Apple ha presentato numerosi nuovi prodotti della linea Mac, iPad e Apple TV, oltre ad aver rinnovato e migliorato alcuni dei servizi più popolari come l'applicazione Podcast. Sono stati svelati anche i tanto attesi AirTag, dei piccoli dispositivi utili per ritrovare gli oggetti smarriti. Insomma, in un'ora Apple ha presentato tanta ciccia per gli appassionati della tecnologia ed in particolare dell'ecosistema creato da quest'azienda. Andiamo dunque a ricapitolare ogni novità presentata in questo nostro articolo dedicato all'evento Spring Loaded di Apple.

La Apple Card, disponibile solo negli Stati Uniti
La Apple Card, disponibile solo negli Stati Uniti

Apple Card, Podcast e iPhone 12 Viola

L'evento Spring Loaded è iniziato con tre rapidi annunci, fatti direttamente dal CEO Tim Cook mentre lo vedevamo passeggiare nel gigantesco giardino attorno all'Apple Park. Si tratta di novità minori, alcune legate al territorio statunitense. Ad esempio la Apple Card, disponibile esclusivamente negli USA, ha da poco ricevuto la nuova funzione di condivisione famigliare. Utilizzando questa configurazione via iCloud con i membri della propria famiglia è ora possibile condividere i dati della carta di credito Apple per poter essere utilizzata da tutti. Un semplice modo per poter condividere le spese, senza perdere nemmeno un dollaro del cashback previsto da Apple stessa.

Nuova interfaccia di Apple Podcast
Nuova interfaccia di Apple Podcast

Passiamo poi alla seconda novità minore dell'evento, questa volta dedicata all'applicazione Podcast. Dopo ben quindici anni di esperienza con la gestione dei podcast su iTunes, Apple vuole portare questo media ad un livello successivo. L'interfaccia grafica è stata completamente ridisegnata, prendendo in parte spunto da quella di Apple Music. Ogni contenuto ha ora uno spazio dedicato completamente nuovo con immagini e dei tasti per l'interazione ancora più intuitivi. La vera novità però sono gli abbonamenti personalizzati per i podcast. Ogni creatore di contenuti può definire degli abbonamenti per i propri ascoltatori, in modo da sbloccare contenuti extra, rimuovere le pubblicità dalle trasmissioni o semplicemente per monetizzare maggiormente il lavoro svolto. Si tratta di una vera rivoluzione, rivolta chiaramente ai creators, che potrebbero vedere in Apple Podcast un'importante novità per guadagnare con questo tipo di contenuti.

Piccola chicca finale, prima dell'arrivo degli annunci importanti: l'iPhone 12 e iPhone 12 Mini arriveranno nella colorazione Viola. Apple non è nuova a mosse commerciali di questo tipo con l'inserimento di una colorazione aggiuntiva per gli iPhone a metà ciclo vitale. Succedeva già un decennio fa con l'arrivo dello splendido ed innovativo iPhone 4 in colorazione bianca. Sarà possibile ordinare un iPhone 12 e iPhone 12 Mini in questa colorazione a partire dal 23 aprile.

AirTag

L'applicazione Dov'è, presente sui dispositivi MacOS, iPadOS, watchOS e iOS ormai da diversi anni, è veramente rivoluzionaria per il suo semplice scopo. Grazie ad essa possiamo ritrovare i nostri dispositivi Apple, sia sulla mappa utilizzando il GPS, sia facendoli suonare nelle vicinanze per localizzarli ad esempio nella nostra abitazione. La parte veramente innovativa è legata al modo nel quale questi dispositivi vengono trovati all'esterno. Se ad esempio dovessimo smarrire un iPhone e questo non avesse la possibilità di connettersi alla rete per trasmettere la propria posizione, altri dispositivi Apple nelle vicinanze potranno rilevarlo con le tecnologie wireless basate sulla prossimità e condividere la posizione del dispositivo smarrito direttamente al proprietario.

Come ritrovare facilmente le chiavi con AirTag
Come ritrovare facilmente le chiavi con AirTag

Si tratta di un sistema veramente intelligente e innovativo, realizzato senza violare la privacy degli utenti. Tutti i dati legati alla posizione dei dispositivi sono infatti protetti e criptati. Attualmente in questo ecosistema ci sono più di un miliardo di prodotti Apple che comunicano tra di loro. A partire dal 30 aprile arriveranno dei nuovi prodotti attesi ormai da diversi anni. Stiamo parlando dei nuovi AirTag, dei piccoli dischetti rotondi, grandi come una moneta da due euro. Con una batteria intercambiabile della durata di circa un anno, possono essere posizionati, attaccati o legati a numerosi oggetti importanti come il portafoglio, le chiavi dell'auto o addirittura al collare di un animale. Questi dispositivi ci segnalano la posizione degli oggetti per poterli ritrovare facilmente con l'iPhone, iPad, Mac o Apple Watch. Unendo le tecnologie wireless di prossimità con la realtà aumentata, sarà sufficiente dare un rapido sguardo per esempio all'iPhone per capire esattamente la posizione dell'oggetto smarrito, sia in casa tra i cuscini del divano, che all'esterno. Il prezzo per gli AirTag è di 35€ se si compra un solo dispositivo, mentre la confezione da quattro costa 119€. Saranno disponibili per il preordine a partire dal 23 aprile con consegna prevista il 30 dello stesso mese.

Tutte le novità legate ai nuovi AirTag
Tutte le novità legate ai nuovi AirTag

Apple TV 4K

Nell'evento di ieri abbiamo visto anche una revisione dell'Apple TV 4K, il dispositivo da salotto in grado di aggiungere numerose funzioni al nostro televisore. Apple TV 4K ha ricevuto un piccolo aggiornamento hardware, aggiudicandosi il nuovo processore A12 Bionic per delle prestazioni senza pari, sia nella riproduzione dei contenuti multimediali, che per la fruizione dei videogiochi presenti su App Store e Apple Arcade. La nuova Apple TV 4K sarà infatti in grado di riprodurre video in 4K HDR con elevati frame rate. Successivamente è stata annunciata un'interessante funzione per poter calibrare i colori del nostro TV utilizzando l'iPhone. I sensori dello smartphone potranno infatti rilevare i colori riprodotti dall'Apple TV collegata al televisore e ricalibrare l'esposizione, contrasto, luminosità ed altri parametri per una visione ottimale dei contenuti.

Tutte le novità del modello Apple TV 4K 2021
Tutte le novità del modello Apple TV 4K 2021

Finalmente arriva anche il nuovo Apple TV Remote, il telecomando ufficiale del modello 2021 di Apple TV 4K. La sezione touch presente nel precedente modello è stata rimossa a favore di una nuovo sistema di input molto simile alla click wheel dei vecchi iPod. Sarà dunque possibile interagire con la nuova Apple TV 4K sia utilizzando i classici tasti fisici che l'input touch. Il tasto dedicato a Siri è stato spostato sul fianco del telecomando per renderlo più accessibile.


Il prezzo di Apple TV 4k è 199€ per la versione da 32GB e 219€ per quella da 64GB.

iMac

Dopo anni di attesa, Apple ha finalmente annunciato i nuovi iMac. La storica linea di computer fissi ha ricevuto il tanto desiderato redesign, reso possibile grazie all'innovativo hardware presente sotto la scocca. I nuovi iMac hanno delle linee pulite e minimali con il 50% del volume in meno rispetto ai vecchi modelli. Le colorazioni disponibili sono ben sette, tutte molto accese tranne la classica Argento. Nella parte frontale troviamo un display Retina True Tone da 24 pollici con risoluzione 4,5K. Le cornici rimangono piuttosto abbondanti, sopratutto quella inferiore, la quale ospita il nuovo sistema di speaker e microfoni. Apple sostiene di aver implementato il miglior sistema audio integrato mai realizzato per un computer. Sopra il display invece è stata aggiunta la FaceTime HD Camera in grado di catturare video fino a 1080p con tecnologia ISP per l'ottimizzazione dell'immagine. A completare il sistema di acquisizione audio e video troviamo un nuovo sistema a tre microfoni per la cancellazione del rumore ed una registrazione ottimale della nostra voce.

I nuovi iMac con processore M1
I nuovi iMac con processore M1

La vera chicca però si nasconde sotto la scocca. Stiamo chiaramente parlando del nuovo chip M1, già visto nei portatili MacBook Air, MacBook Pro ed il nuovo Mac Mini annunciati lo scorso autunno. Grazie ad esso è stato possibile realizzare un design così minimale, perché comprende numerose componenti discrete in un unico SoC. Inoltre, la sua efficienza termica ha permesso la rimozione di complessi ed ingombranti sistemi di raffreddamento a favore di due semplici ventole, le quali non superano i 10 dB nell'utilizzo tradizionale. La CPU è fino all'85% più rapida e la grafica fino a due volte più scattante rispetto ai modelli di iMac 21,5" con configurazione standard. Grazie alla sua architettura è possibile inoltre riprodurre nativamente tutte le applicazioni dedicate ad iPhone e iPad direttamente su MacOS.

Nella parte posteriore del dispositivo troviamo due porte USB-C e due Thunderbolt. Il connettore per l'alimentazione è dotato di MagSafe per un collegamento rapido e sicuro, mentre nel trasformatore troviamo anche una porta Ethernet per una connessione più pulita ed un cable management davvero minimale. Insieme ad esso verranno venduti anche il Magic Mouse o il Magic Trackpad e la Magic Keyboard, disponibili nelle nuove colorazioni per abbinarsi perfettamente a quelle degli iMac 2021. Arriva anche la tastiera Magic Keyboard con Touch ID integrato. Grazie ad un processore nascosto sotto la scocca, la tastiera sarà in grado di comunicare in maniera sicura per trasmettere i nostri dati biometrici al computer. Con il nostro tocco potremo quindi sbloccare l'iMac, completare un acquisto con Apple Pay o cambiare rapidamente utente in MacOS. I nuovi iMac saranno disponibili per il preordine a partire dal 30 aprile, mentre la consegna avverrà a metà maggio. La configurazione base parte a 1.499€, mentre quella più performante arriva fino a 1.949€.

iPad Pro

Ultima grande novità dell'evento Spring Loaded sono stati i nuovi iPad Pro. Anche qui la vera rivoluzione si nasconde sotto la scocca, grazie all'introduzione del chip M1. Il processore permette delle prestazioni computazionali fino al 50% superiori rispetto all'iPad Pro del 2020 e prestazioni grafiche migliorate del 40%. Questo nuovo SoC garantisce anche un rapido accesso alla memoria interna, disponibile per la prima volta anche nel taglio da 2 TB. La porta USB-C alla quale eravamo abituati negli ultimi anni è stata sostituita con la più performante porta Thunderbolt, grazie alla quale abbiamo una banda passante quattro volte maggiore. Utilizzando questa porta sarà possibile infatti connettere un display come il nuovo pannello 6K Super Retina XDR annunciato per il Mac Pro.

Le novità hardware però non finiscono qui, perché sono state aggiornate anche le fotocamere, raggiungendo delle prestazioni pari a quelle viste sui recenti iPhone. iPad Pro ha un nuovo ultra‑grandangolo frontale con sensore da 12MP e angolo di campo di 122°, ideale per videochiamare con FaceTime e usare la nuova funzione Inquadratura automatica. Grazie al nuovo ultra‑grandangolo e al machine learning, la funzione Inquadratura automatica ti dà tanta libertà in più durante le videochiamate. Se ti muovi, è in grado di spostare automaticamente l'inquadratura per non perderti mai di vista, ridimensionando l'immagine man mano che altre persone si uniscono a te o se ne vanno durante la call. Sul retro invece troviamo una lente grandangolare ed una ultra-grandangolare. Non manca nemmeno lo scanner LiDAR il quale misura il tempo che la luce impiega per raggiungere un oggetto e tornare indietro, creando così una mappa di profondità dello spazio in cui ti trovi e rendendo possibili esperienze AR incredibilmente coinvolgenti. In più, funziona con il potente processore ISP per mettere a fuoco immagini e video con più precisione quando c'è poca luce, e ridurre il tempo di acquisizione.

Tutte le novità presenti in iPad Pro 2021
Tutte le novità presenti in iPad Pro 2021

Il display del modello da 12,9" è stato progettato completamente da zero, utilizzando la tecnologia Liquid Retina XDR in grado di garantire un contrasto senza pari ed una luminosità di 1000 nit. Lo schermo mini-LED è perfetto per tutti i professionisti che necessitano di un display di alto livello anche in mobilità per lavorare con i contenuti multimediali come immagini e video. Inoltre è stato aggiunto il modulo 5G e WiFi 6 per garantire velocità di download e upload senza pari anche in mobilità. Il nuovo iPad Pro 2021 con chip M1 parte da 899€ per il modello da 11" e 1.219€ per quello da 12,9" con display Liquid Retina XDR. Lo spazio d'archiviazione per il modello base è di 128 GB e può essere configurato fino a 2 TB. Disponibile esclusivamente nelle classiche colorazioni Grigio siderale e Argento a partire da metà maggio con preordini fissati al 30 aprile.