Chocobo GP, l'anteprima per Nintendo Switch

Square Enix ha rispolverato un classico a sorpresa: Chocobo GP arriverà su Switch il prossimo anno: a chi potrebbe piacere questo clone di Super Mario Kart?

ANTEPRIMA di Christian Colli   —   01/10/2021
28

Chocobo Racing è stato un piccolo cult sul finire degli anni '90, quando uscì su PlayStation in un periodo in cui i kart game erano molto meno popolari di oggi: solo negli anni a seguire si sarebbero moltiplicati sulla scia del successo di Super Mario Kart e i suoi sequel, spesso ispirandosi ad altri franchise nella stessa identica maniera. E così nel tempo si sono susseguiti Sonic Racing, Crash Team Racing, Mega Man: Battle & Chase e molti, molti altri, mentre Chocobo Racing finiva nel dimenticatoio e ben pochi riuscivano a bissare l'incredibile successo del titolo Nintendo. E quindi è stato un po' a sorpresa che Square Enix ha annunciato Chocobo GP per Nintendo Switch, anche perché ci aveva già provato intorno al 2010 a rinnovare il franchise su Nintendo 3DS, senza però portare a termine lo sviluppo del gioco. In questa anteprima cercheremo di capire che cos'ha di speciale Chocobo GP e perché i fan di Final Fantasy dovrebbero tenerlo d'occhio.

L'eredità di Chocobo Racing

Chocobo GP, la pista di Alexandria
Chocobo GP, la pista di Alexandria

In realtà non c'è molto da dire su un kart game, dato che il gameplay dovrebbe essere ovvio: vince chi arriva alla fine della pista, poi ovviamente ci sono diverse regole che cambiano a seconda della modalità di gioco selezionata. Chocobo GP ne avrà almeno quattro: Storia, Series Race (Grand Prix), Gara personalizzata e Chocobo GP. L'ultima dovrebbe essere la modalità multigiocatore online a eliminazione con tanto di graduatoria internazionale, mentre Gara personalizzata permetterà di personalizzare piste e partite come nella maggior parte dei titoli moderni. Series Race dovrebbe essere una sorta di modalità arcade da giocare da soli oppure in compagnia, anche se non sappiamo se Chocobo GP includerà una qualche forma di split-screen che consenta di prendere gli amici a gomitate per farli perdere.

La modalità Storia potrebbe sembrare una strana aggiunta per un kart game, ma in realtà la faceva discretamente bene già Chocobo Racing nel 1999. In quel titolo, il giocatore affrontava una serie di gare giustificate da uno strampalato contesto narrativo che si esprimeva attraverso una serie di cinematiche sotto forma di libro pop-up. Era una storia assai poco pretenziosa, ma divertente e spensierata, con tanto di boss finale e opzioni segrete da sbloccare previo completamento. Tutto suggerisce che anche Chocobo GP funzionerà alla stessa maniera, soprattutto perché abbiamo visto nel trailer tantissimi personaggi nuovi, al netto di alcune importanti assenze ingiustificate rispetto all'originale: difficile immaginare che nel nuovo titolo manchino piloti come Cloud, Squall e compagnia, ma allo stesso modo viene da credere che Square Enix possa riempire il gioco di DLC a pagamento. A pensar male si fa peccato, però...

Chocobo GP, potremo cambiare vettura e personalizzarla
Chocobo GP, potremo cambiare vettura e personalizzarla

Venendo al gameplay vero e proprio, Chocobo GP si giocherà come il suo predecessore e come praticamente ogni altro kart game sul mercato. La combinazione di accelerazione e frenata in prossimità delle curve consentirà di derapare e guadagnare velocità, ma alcune piste sono costituite da strettoie, scalini e pedane che possono mettere in difficoltà i giocatori alle prime armi: come sempre, provare e riprovare ogni pista per memorizzarla e padroneggiarla sarà la chiave per la vittoria.

A un certo punto sbloccheremo anche la possibilità di cambiare vettura o personalizzarla, andando così a incidere sui parametri che la caratterizzano come il controllo, l'accelerazione, la velocità, eccetera. Sembra che il gioco per Switch consentirà di personalizzare le vetture anche esteticamente, applicando adesivi e simili.

Chocobo GP, c'è anche Gilgamesh con tutte le sue armi
Chocobo GP, c'è anche Gilgamesh con tutte le sue armi

Chocobo GP comunque non è un semplice gioco di guida: proprio come in Super Mario Kart, le piste sono disseminate di power-up che potremo usare contro i nostri avversari oppure a nostro favore. Chiamati Magilite, questi cristalli contenuti nelle cosiddette "magicuova" sono veri e propri incantesimi a consumo che richiamano Final Fantasy: Ignis, Aero, Ultima e così via. Raccogliendo più cristalli dello stesso tipo, si sbloccano incantesimi più potenti (i classici -ra e -ga) che possono avere gli effetti più disparati sugli avversari: li rallentano, li rimpiccioliscono, li stordiscono e via dicendo.

Il grosso indicatore in basso a sinistra, inoltre, rappresenta l'abilità speciale del pilota che abbiamo scelto. Ogni personaggio ne possiede una diversa: è letteralmente una "super mossa" che si carica nel tempo e che dovremo decidere strategicamente quando usare. L'effetto cambia a seconda del personaggio - Gilgamesh, per esempio, fa piovere spade tutt'intorno a sé, rallentando gli avversari circostanti - e può letteralmente ribaltare le sorti di una gara.

Fanservice a volontà

Chocobo GP, gli incantesimi protettivi proteggono dagli attacchi avversari
Chocobo GP, gli incantesimi protettivi proteggono dagli attacchi avversari

Chocobo GP è stato annunciato come esclusiva Nintendo Switch, e se questa scelta può sembrare strana bisogna considerare il fatto che la console ibrida della grande N ha centralizzato l'attenzione degli appassionati di kart game proprio grazie a Mario Kart 8 Deluxe, considerato da molti il migliore nel suo genere. Chocobo GP probabilmente non raggiungerà lo stesso livello qualitativo - a livello tecnico, per dire, appare già più spartano e low budget, per quanto colorato e fluido sia - ma potrebbe rappresentare un'ottima alternativa per chi si è stufato del Regno dei Funghi e vuole sfidare amici e sconosciuti su tracciati diversi.

In questo senso, è chiaro che il titolo Square Enix si rivolge soprattutto ai suoi appassionati con una quantità esagerata di fanservice: se già il titolo del '99 ne abbondava, il solo trailer di Chocobo GP ha rivelato tutta la cura e l'affetto nei confronti di Final Fantasy.

Chocobo GP, uno sguardo al Gold Saucer
Chocobo GP, uno sguardo al Gold Saucer

Oltre a una schiera di personaggi più o meno noti, cominciando dal protagonista nella sua versione Alpha di Final Fantasy XIV Online a piloti come Ramuh, il summenzionato Gilgamesh, Camilla, Steiner, Cid e molti altri, il gioco si svolge in piste che richiamano le più popolari location di Final Fantasy: abbiamo visto Alexandria di Final Fantasy IX, ma anche il Gold Saucer di Final Fantasy VII e Zozo di Final Fantasy VI, e ovviamente ci aspettiamo molte altre piste che ci ricordino, nei dettagli e nei piccoli accorgimenti, i giochi di ruolo che abbiamo tanto amato.

Chocobo GP forse non s'imporrà sulla libreria Switch come il miglior kart game in circolazione, ma sicuramente farà la gioia di tutti i fan di Final Fantasy che amano questo genere. Coloratissimo e pieno di personaggi adorabili, il nuovo titolo Square Enix sembrerebbe anche nutrito sul fronte contenutistico, con alcune modalità interessanti da giocare sia da soli che in compagnia. L'uscita è prevista per il 2022 e torneremo a parlarne non appena trapeleranno nuove informazioni.

CERTEZZE

  • Un tripudio di riferimenti a Final Fantasy
  • L'originale era una divertente alternativa a Mario Kart
DUBBI
  • Gameplay e bilanciamento di piste e Magilite da valutare con mano
  • Tecnicamente sembra un titolo dal budget risicato