Death Stranding è il gioco più atteso del mese di novembre 2019 103

La nuova creatura di Hideo Kojima mette d'accordo tutti: Death Stranding è il gioco più atteso di novembre 2019 per lettori e redazione

RUBRICA di Giorgio Melani   —   04/11/2019

Novembre 2019 è il mese di Death Stranding e non poteva essere altrimenti, trattandosi di uno dei giochi più attesi in tutto il panorama videoludico da svariati mesi a questa parte. La cosa viene confermata dall'elezione del gioco più atteso, con il sondaggio interno redazionale che, per una volta, combacia con quello diffuso al pubblico e nomina il nuovo titolo di Hideo Kojima come gioco più atteso del mese in arrivo. Come abbiamo visto, si tratta di un titolo controverso, non privo di difetti e dunque destinato a far discutere, ma è sicuramente al centro dell'attenzione, oltretutto in un periodo anche piuttosto ricco di uscite come quello dell'holiday season americana.

Se non altro, Kojima dimostra ancora una volta di saper creare mondi caratterizzati di una notevole forza e carica espressiva, oltre a personaggi dotati di un carisma unico, anche in casi come questo in cui non si appoggia a una serie già consolidata ma si presenta con una proprietà intellettuale completamente nuova. A fronte di difetti riscontrati già dalle prime recensioni, che dimostrano valutazioni anche fortemente polarizzate a causa soprattutto di carenze nel gameplay, come già accaduto in passato alle sue produzioni, Death Stranding nel bene e nel male non può che essere comunque il titolo più atteso di novembre 2019, perché se si tratta di curiosità c'è davvero poco altro che la stimoli più di questo strano e gigantesco gioco. Per il resto, si tratta comunque di un mese che riserva uscite di calibro mastodontico, basti pensare a Pokémon Spada e Scudo, che probabilmente avrà influssi ben maggiori del titolo di Kojima sul mercato, e anche a Star Wars Jedi: Fallen Order.

Il più atteso dalla redazione

Il risultato della votazione interna alla redazione di Multiplayer.it è stato alla fine netto ma non così schiacciante come si potrebbe pensare, a dimostrazione di come il mese di novembre 2019 sia veramente troppo ricco di novità da appiattire l'aspettativa su un solo titolo. In ogni caso, Death Stranding è risultato essere il gioco più atteso del mese appena iniziato, ma il suo distacco sul secondo non è stato abissale, tutt'altro. Essendo un titolo discusso, controverso e atteso ha ovviamente generato più curiosità degli altri, ma grandi speranze sono state infuse anche in Star Wars Jedi: Fallen Order, che risulta dunque il secondo gioco più atteso con un margine di scarto veramente minimo. A supporto del gioco Respawn e EA sono giunti probabilmente i numerosi fan di Star Wars presenti da queste parti, indubbiamente, ma c'è comunque un notevole entusiasmo sul titolo che promette di risollevare le sorti dei videogiochi basati sul brand (o almeno così si spera).


Il distacco maggiore si è rilevato tra il secondo e il terzo posto, a dimostrazione di come i primi due titoli siano quasi appaiati e gli altri emersi invece soprattutto dai gusti più disparati dei cervelli redazionali. In terza posizione troviamo dunque Red Dead Redemption 2 per PC, a dimostrazione di come lo zoccolo duro dello staff abbia ancora un PC al posto del cuore, ma l'attesa conversione del titolo Rockstar si trova praticamente alla testa di un terzetto compatto di giochi giunti tutti a brevissima distanza, seguito da Shenmue III e Pokémon Spada e Scudo. Come abbiamo detto, quest'ultimo si rivelerà probabilmente il titolo di maggiore impatto sul mercato, considerando la presa che il brand ha sul pubblico e il fatto di essere il primo capitolo maggiore su una console ammiraglia Nintendo, mentre Shenmue III deriva soprattutto dall'affezione alla storica serie Sega, di cui attendiamo di vedere il prosieguo a dire il vero con qualche sospetto su come sia in grado di sostenere il test del tempo.

La scelta dei lettori

Decisamente più schiacciante è il vantaggio accumulato dal primo classificato in base ai risultati del sondaggio diffuso ai lettori di Multiplayer.it, dove il gioco più atteso di novembre 2019 risulta essere ancora Death Stranding con un grande margine. Al gioco di Kojima Productions è andato il 44% dei voti, una percentuale veramente enorme se si considera la quantità di titoli presenti nell'elenco e che dimostra ancora una volta quanto l'autore in questione sia sempre in grado di smuovere gli animi e creare un gigantesco hype, a prescindere dal fatto che sia più o meno motivato. A grande distanza, con meno della metà dei voti raccolti in percentuale, troviamo Pokémon Spada e Scudo, il nuovo capitolo della serie Game Freak che approda nella sua veste ufficiale su Nintendo Switch e ci attendiamo grandi cose da questa nuova generazione di Pokémon, a cui corrispondono grandi aspettative ma anche qualche polemica, come emerso in passato sulla limitazione del Pokédex e altre scelte degli autori.


In terza posizione, piuttosto vicino alla nuova incarnazione dei Pokémon, troviamo Red Dead Redemption 2 su PC, gioco molto atteso da una parte del pubblico ma che tuttavia è stato ormai giocato da molti utenti che l'avranno a questo punto vissuto su console. In ogni caso, i miglioramenti tecnici effettuati alla versione PC possono tranquillamente invogliare anche chi ha già concluso l'avventura a intraprenderla nuovamente in quella che si preannuncia probabilmente la versione migliore del titolo Rockstar Games, ovviamente se la configurazione hardware lo permette. Subito sotto l'epopea western ecco arrivare un'altra saga, ovvero Star Wars Jedi: Fallen Order, altro titolo che si porta dietro delle promesse importanti: il nuovo gioco di Respawn non solo ha la responsabilità di dimostrare come i videogiochi su Star Wars non siano del tutto finiti, ma anche che l'impostazione classica da action adventure in single player abbia un futuro tra le grandi produzioni delle major, dunque è un prodotto che ha un'importanza particolare anche al di fuori della cerchia (comunque ampia) di appassionati della serie.