Far Cry 6: i 5 aspetti migliori dell'avventura di Ubisoft

Far Cry 6 è arrivato: ecco 5 elementi del gioco Ubisoft che ci hanno conquistato tra open world, gameplay e narrativa.

SPECIALE di Raffaele Staccini   —   14/10/2021
76

Con Far Cry 6 la serie Ubisoft si è rinnovata, rimanendo al contempo autentica allo spirito della serie. In questo modo ci siamo trovati di fronte a un open world vasto e tradizionale dal punto di vista della struttura, ma ricco di spunti interessanti per quanto riguarda la narrativa. Quello ambientato sull'isola di Yara è un capitolo ambizioso e che punta tutto su alcuni elementi caratterizzanti.

Ecco quelli che per noi sono i meglio riusciti.

I personaggi

Anton Castillo non è l'unico personaggio degno di nota in Far Cry 6
Anton Castillo non è l'unico personaggio degno di nota in Far Cry 6

Far Cry 6 consente di conoscere, vedere e sentire il protagonista della storia. Le sequenze d'intermezzo sono davvero ben scritte e ci permettono di assistere a una sapiente miscela di violenza, humor nero ed emozioni. Qualcosa in stile Wolfenstein: The New Order se volete.

Anche se non si può negare che il cattivo interpretato da Giancarlo Esposito abbia un certo spessore, sono soprattutto il protagonista e i comprimari a colpire, portando sullo schermo situazioni mai banali, e che sorprendono in più occasioni. Non entriamo troppo nel dettaglio per evitare spoiler ma fidatevi: sono davvero ben scritti.

La Modalità Cooperativa

Assaltare le basi nemiche con un amico rende Far Cry 6 il doppio più divertente
Assaltare le basi nemiche con un amico rende Far Cry 6 il doppio più divertente

Far Cry 6 può essere giocato in cooperativa insieme a un amico, e abbiamo avuto modo di provare anche questa esperienza. Utilizzando un normale invito si entra nella partita dell'ospitante e si gioca secondo le sue regole, ovvero il livello di esperienza raggiunto da lui e dai nemici presenti nella mappa. Eventuali progressi vengono però memorizzati per entrambi gli utenti, e volendo è possibile affrontare l'intera campagna in due: un extra davvero di altri tempi, che speriamo di ritrovare anche nei prossimi episodi della serie.

La libertà di movimento

Come da tradizione, anche in Far Cry 6 possiamo fare quello che ci pare, quando ci pare
Come da tradizione, anche in Far Cry 6 possiamo fare quello che ci pare, quando ci pare

La progressione di Far Cry 6 viene regolata da un livello di esperienza in stile RPG che chiarisce molto bene quali zone siano o meno alla nostra portata, e da quali invece sarebbe meglio tenersi alla larga. La presenza di torrette antiaeree rende inoltre impossibile esplorare rapidamente l'intera isola a bordo di un aereo o di un elicottero, a meno che prima non si sia appunto provveduto a neutralizzarle.

Le limitazioni alla nostra voglia di esplorazione, però, si fermano qui: Far Cry 6 sblocca fin da subito attrezzature che in passato bisognava conquistare. Paracadute, tuta alare, rampino e ovviamente un'infinità di veicoli. Moto, quad, auto, fuoristrada, blindati, camion, carri armati, i già citati elicotteri e aerei, scattanti buggy e persino cavalli o droni con l'abitacolo. Potremo anche optare per la comodità dei viaggi rapidi verso un qualsiasi punto di interesse visitato in precedenza. La parola d'ordine, insomma, è libertà.

Le Operazioni Speciali

Far Cry 6 è pieno di attività secondarie, verso la liberazione di Yara
Far Cry 6 è pieno di attività secondarie, verso la liberazione di Yara

Tra le centinaia di attività secondarie di Far Cry 6, quelle che ci hanno colpito di più sono senza dubbio le Operazioni Speciali. Queste sono missioni accessibili all'interno di un qualsiasi hub, parallelamente alle spedizioni dei nostri guerriglieri mirate al semplice ottenimento di nuove risorse, che è possibile affrontare in solitaria oppure in cooperativa. Una in particolare, chiamata Mesozoico, ci ha persino portato in un enorme parco tematico dedicato ai dinosauri, per una sorta di versione latino americana di Jurassic Park.

Los Amigos

In Far Cry 6 Chorizo ci ha fatto innamorare
In Far Cry 6 Chorizo ci ha fatto innamorare

La gestione dell'arsenale di Far Cry 6 non è sempre chiara, è vero, ma per noi va bene così. Abbiamo infatti potuto equipaggiare qualsiasi arma sbloccata in qualsiasi momento, per dare sfogo alla nostra sete di distruzione o semplicemente per provare una nuova bocca da fuoco. C'è un elicottero o un carrarmato? Nessun problema, ho qui con me un lanciarazzi proprio per queste occasioni.

Ma al di là delle armi, sono gli amigos, ovvero i compagni animali, ad averci conquistato. Il coccodrillo Guapo e il gallo Chicharròn ci hanno fatto sorridere con il loro look stiloso, ma è il cucciolo Chorizo, con la sua carrozzella, ad aver rapito il nostro cuore. Anche se, dobbiamo ammetterlo, ogni tanto ce lo siamo dimenticati per strada durante le fughe più concitate.

Queste sono le caratteristiche che ci sono piaciute di più di Far Cry 6. Voi lo avete già giocato? E quali sono gli elementi che state apprezzando di più? Diteci la vostra nei commenti qui sotto.