Migliori smartphone di fascia media (ottobre 2020)

I migliori smartphone di fascia media tra 300 e 600 euro, nella nostra lista di ottobre 2020

RUBRICA di Andrea Palmisano   —   01/10/2020
19

I migliori smartphone di fascia media nella nostra guida aggiornata a ottobre 2020 tengono conto dei prodotti disponibili sul mercato nella forbice tra 300 e 600€: in questa categoria si trovano forse alcuni dei device più interessanti dell'intero mercato, visto che viene garantito un rapporto qualità/prezzo tale da offrire caratteristiche tecniche notevoli che permettono di avere grandi soddisfazioni praticamente in ogni ambito di utilizzo.

Xiaomi Mi 10 Lite 5G

Che i produttori orientali stiano lanciando sul mercato troppi smartphone e a un ritmo troppo elevato è una evidenza piuttosto incontrovertibile. Nell'ultima infornata di cellulari Xiaomi bisogna districarsi con una certa attenzione, ma uno dei prodotti più interessanti è senza dubbio lo Xiaomi Mi 10 Lite 5G. Si tratta di un device con una scheda tecnica davvero molto completa e ricca, con un equilibrio tale da rendere questo nuovo smartphone il più credibile candidato a diventare il successore come best buy della fascia media dell'eccezionale Mi 9T. La base è l'ottimo Snapdragon 765G, punto di riferimento della categoria e adatto a rispondere a qualsiasi tipo di necessità dell'utente. Estremamente valido anche lo schermo, un AMOLED da 6,57" e risoluzione 2400 x 1080 pixel con formato 20:9 capace di un'ottimo picco di luminosità e di una resa cromatica più che soddisfacente. Unica mancanza è nei soli 60hz, visto che i 90 sono stati sdoganati ormai anche nella fascia media. Pienamente soddisfacente l'autonomia grazie alla batteria da 4.160 mAh, un valore importante che garantisce di raggiungere non solo l'intera giornata di utilizzo, ma di poter puntare anche alle due in caso di un uso non intensivo. Il punto debole dello Xiaomi Mi 10 Lite 5G, se così si può dire, sta nella componente fotografica: il modulo posteriore quad cam è infatti discreto in condizioni di buona luminosità, ma mostra alcuni limiti in notturna specialmente usando gli obiettivi secondari. Ovviamente è presente Android 10 personalizzato con l'interfaccia MIUI 11 .La connettività 5G infine garantisce il supporto alle reti mobili di ultima generazione che sarà sicuramente apprezzato in ottica future-proof. NFC e Bluetooth 5.1 completano il quadro di un prodotto tra i migliori attualmente all'interno di questa fascia di prezzo. Il listino parla di 369€ per il 6/64 e 399€ per il 6/128, con street price già ritoccato verso il basso.

Xiaomi Mi 10 Lite

Samsung Galaxy A71

Il Samsung Galaxy A71 è da diversi mesi stabilmente nelle prime posizioni degli smartphone Android più venduti in Italia. Al di là dell'affidabilità e del valore del brand coreano, vista la concretezza del prodotto in questione la cosa non sorprende più di tanto. Anche in questo caso le dimensioni non sono affatto contenute visto che il display misura 6.7", ma l'A71 rimane un dispositivo abbastanza comodo da maneggiare, complice anche la distribuzione dei pesi ben studiata e un grip efficace. Lo schermo poi è un ottimo Amoled, che dimostra nuovamente l'esperienza e le capacità di Samsung in questo ambito: brillante, definito, tarato alla perfezione e luminoso, lascia veramente poco spazio alle critiche. Il processore è uno Snapdragon 730G con 6GB di RAM, adeguato alla fascia media e capace di rispondere alle necessità dell'utente senza tentennamenti. Idem anche la componente fotografica, che non delude pur senza toccare picchi particolari. Dove senza dubbio il Samsung Galaxy A71 sa farsi apprezzare è nella connettività completa e nel lato software, da sempre fiore all'occhiello della casa coreana che riesce a valorizzare Android aggiungendo funzioni utili e ben studiate. Un po' debole infine il versante audio, con un solo speaker mono che non riesce a convincere appieno una volta chiamato in causa, anche col vivavoce. In ogni caso i mesi passati dal lancio hanno permesso all'A71 di raggiungere un prezzo veramente molto competitivo, che lo rendono un prodotto sicuramente interessante e dotato di una particolare concretezza a tutto tondo.

Samsung Galaxy A71

Realme X50 5G

Malgrado quanto possa suggerire una scelta di nome non del tutto sensata, il Realme X50 non è semplicemente una versione "ridotta" dell'X50 Pro, ma piuttosto uno smartphone sensibilmente differente anche per quanto riguarda le dimensioni. Lo schermo ad esempio sale a 6.57 pollici ed è un semplice LCD IPS Full HD+, comunque capace di farsi apprezzare anche in condizioni di luce diretta. Da segnalare i 120Hz, che garantiscono un'elevata fluidità andando leggermente a discapito dell'autonomia. Il SoC è un affidabilissimo Snapdragon 765G che consente di non avere problemi in nessuna situazione d'uso, videogiochi compresi. Da segnalare la presenza del modulo 5G che di fatto pone questo Realme X50, a braccetto con lo Xiaomi Mi 10 Lite, nella posizione di essere lo smartphone più economico sulla piazza dotato di tale caratteristica. Un elemento magari oggi non essenziale vista la scarsa diffusione della rete 5G in Italia, ma interessante per chi intende acquistare un telefono da tenere per alcuni mesi. Ottimo anche il supporto alla ricarica rapida da 30W. Discreta la componente fotografica, comunque più che valida all'interno di questa fascia di prezzo, e ottima la personalizzazione della Realme UI ovviamente basata su Android 10. Il listino che parte da 369,90€ per la versione 6/128GB, destinato a calare nello street price delle prossime settimane, è sicuramente corretto per uno smartphone equilibrato e senza evidenti difetti.

Realme X50 9

OnePlus Nord

C'era parecchia curiosità in merito al nuovo smartphone di OnePlus, che nelle intenzioni del produttore avrebbe dovuto riportare all'interno della fascia di prezzo più economica un brand che nel corso degli anni ha invece visto crescere le cifre dei suoi "flagship killer" anno dopo anno. E infatti OnePlus Nord ha un listino che recita 399€ per la versione 8/128GB, ovvero medio gamma. L'azienda cinese ha però saputo dosare con attenzione le dosi dando vita a un terminale che accetta veramente pochi compromessi, a partire dall'ottimo display Amoled da 6,44" e refresh a 90Hz. Il processore è l'affidabilissimo Snapdragon 765G affiancato dalla GPU Adreno 620, una combinazione che di fatto rende lo smartphone capace di affrontare ogni situazione senza nessun tipo di tentennamento, sia che si tratti di applicazioni che di videogiochi. Convincente il comparto fotografico, soprattutto per quanto riguarda il sensore principale da 48MP, mentre grandangolo e macro si rivelano meno soddisfacenti. Molto buona la Oxygen OS, tra le migliori e più sobrie personalizzazioni di Android sulla piazza. Da segnalare il supporto al 5G e alla ricarica rapida a 30W, mentre manca la ricarica wireless. Nel complesso quindi siamo di fronte senza dubbio ad uno dei migliori esponenti all'interno di questa fascia di prezzo, che conferma nuovamente le qualità di un brand apprezzato non a caso da un gran numero di utenti.

Oneplus Nord

Realme X50 Pro

Il Realme X50 Pro rientra, come prezzo di listino, soltanto per 10 centesimi in questa selezione di smartphone sotto i 600€. La sua versione di ingresso infatti, con 8GB di RAM e 128GB di spazio di archiviazione e infatti prezzata a 599,90€, ma si tratta di soldi decisamente ben spesi. Il nuovo prodotto del brand di Oppo infatti è uno smartphone eccellente sotto praticamente tutti i punti di vista, con una scheda tecnica da top di gamma a partire dal Soc, il potentissimo Snapdragon 865 capace di garantire prestazioni fulminee in qualsiasi situazione, anche sotto forte stress. Lo schermo è poi un ottimo AMOLED da 6.44", brillante e preciso nella calibrazione, leggibilissimo in ogni condizione d'uso. La connettività è garantita praticamente sotto ogni punto di vista agli standard più avanzati, compreso il supporto alle reti 5G: uno smartphone quindi che potrà mantenersi competitivo anche nei mesi a venire sotto questo punto di vista. Da segnalare poi i progressi della Realme UI, la personalizzazione di Android 10 che è diventata una delle più interessanti del mercato grazie ad una estetica gradevole e una usabilità più che soddisfacente. Unico nei di questo Realme X50 Pro, e più in generale dei Realme finora usciti, è quindi legato alla componente fotografica, che è sì tutto sommato buona ma non all'altezza del resto, mostrando il fianco soprattutto negli scatti in notturna. L'obiettivo principale è un quadruplo 64+8+12+2, mentre la selfie cam è da 32 + 8 di grandangolare, molto utile per comprendere un'area maggiore nelle foto. Ottima la ricarica rapida da 65W, che porta da 0 a 100% la batteria in 35 minuti.

Realme X50 Pro 5G 11