iPhone 12: tutto quello che sappiamo sugli iPhone in arrivo nel 2020 20

A pochi mesi dal lancio, andiamo a rivedere tutte le informazioni uscite sugli iPhone 12, focalizzandoci sui modelli, hardware, fotocamere e molto altro.

SPECIALE di Peter Vogric   —   18/04/2020

Indice

Mancano ormai solamente pochi mesi al lancio dei nuovi iPhone 12, previsti come di consueto per quest'autunno. Apple dovrebbe presentare la nuova linea iPhone a settembre, tramite il diverse volte collaudato evento speciale allo Steve Jobs Theatre. Dopo aver rinnovato il design con l'iPhone X nell'ormai lontano 2017, quest'anno l'azienda di Cupertino dovrebbe portare nelle mani dei consumatori dei dispositivi completamente ridisegnati. Ci aspettano inoltre altre importanti novità come i sensori per il rilevamento tridimensionale dell'ambiente, la connettività 5G, la ricarica wireless bilaterale e tanti nuovi modelli tra i quali selezionare il vostro iPhone preferito.

In questo articolo andremo ad esaminare le ultime notizie e voci di corridoio riguardanti i nuovi iPhone 12. Prenderemo in considerazione esclusivamente le fonti più affidabili, che da diversi anni segnalano specifiche e caratteristiche successivamente confermate da Apple stessa.

NOTA: Chiaramente nessuno può prevedere con esattezza cosa ci sarà nei prossimi iPhone, sopratutto in questa difficile situazione, creatasi con la diffusione di COVID-19. Vi invitiamo dunque di prendere queste informazioni con la consapevolezza, che qualcosa potrebbe ancora cambiare prima del lancio ufficiale.

Ma non perdiamoci in ulteriori chiacchiere e procediamo con l'analisi delle diverse nuove caratteristiche e funzioni dei nuovi iPhone 12.

Modelli e nomenclatura

Quest'anno dobbiamo aspettarci ben quattro nuovi iPhone, ognuno pensato per determinate preferenze ed esigenze del consumatore finale. La principale differenza sarà indubbiamente la grandezza dello schermo. Gli iPhone 12 avranno delle dimensioni completamente inedite, per cercare di soddisfare sia coloro che amano i così detti phablet, che gli amanti degli smartphone piccoli e tascabili. In particolare Apple dovrebbe presentare i seguenti quattro modelli:

  • iPhone da 5,4 pollici: più piccolo dell'attuale iPhone 11 Pro (5,8 pollici), questo smartphone avrà probabilmente delle dimensioni paragonabili all'iPhone 8, ma con uno schermo edge-to-edge.
  • iPhone da 6,1 pollici: Apple dovrebbe presentare ben due modelli con queste dimensioni, che sono le stesse degli attuali iPhone 11 e iPhone XR. Chiaramente tra i due modelli ci saranno delle differenze in altri aspetti, che andremo ad analizzare in seguito.
  • iPhone da 6,7 pollici: il modello più grande in assoluto, che supera anche l'attuale iPhone 11 Pro Max da 6,5 pollici.

Due di questi dispositivi saranno dei dispositivi di fascia altra, altri due invece saranno leggermente inferiori, proprio come spiegato successivamente con la nomenclatura utilizzata.

Bb92C8A8 Ea86 4314 Bab2 Cf9Bb02Da86F

Apple negli ultimi anni è stata piuttosto confusionaria con la scelta dei nomi per la propria linea di iPhone. L'anno scorso però ha definito probabilmente un nuovo standard per gli anni a venire, suddividendo di fatto i modelli in quelli "Pro" e quello "normale". Secondo le ultime indiscrezioni, quest'anno l'azienda di Cupertino dovrebbe proseguire con questa nomenclatura, utilizzando i seguenti nomi per i quattro modelli previsti:

  • iPhone 12 da 5,4 pollici
  • iPhone 12 Max da 6,1 pollici
  • iPhone 12 Pro da 6,1 pollici
  • iPhone 12 Pro Max da 6,7 pollici

Ovviamente la scelta finale dei nomi spetterà ad Apple e probabilmente avremo la conferma definitiva appena durante l'evento ufficiale di presentazione.

Design e colorazioni

Passiamo ora al secondo elemento più evidente dei prossimi iPhone: il design. Come anticipato all'inizio di questo articolo, Apple quest'anno vuole rinnovare completamente il design della linea iPhone 2020. L'ultimo grande cambiamento si è visto nel 2017, quando Apple ha annunciato l'iPhone X con uno schermo edge-to-edge, il classico notch con il Face ID ed una scocca posteriore in vetro per favorire la ricarica wireless. Secondo le ultime voci diffuse dall'affidabile analista Ming-Chi Kuo, Apple quest'anno ritornerà ad un design simile a quello visto con gli iPhone 4 e iPhone 4s. Se ve li ricordate ancora, questi dispositivi avevano dei bordi decisamente più squadrati, simili anche alla scocca utilizzata con gli ultimi modelli di iPad Pro. Il frame sarà fatto in acciaio inossidabile, mentre la parte frontale e quella posteriore saranno interamente in vetro. Apple cercherà inoltre di ridurre lo spessore rispetto agli iPhone 11, diminuendo per esempio quello del modello "Pro Max" dagli attuali 8,1 a 7,4 millimetri.

71065071 135F 43A3 9D3E 7C892Fc2173B

Per quanto riguarda le colorazioni, Apple lo scorso anno ha introdotto la popolare colorazione Verde notte per i modelli "Pro" ed una vasta gamma di altri colori per l'iPhone 11. Attualmente non abbiamo ancora molte informazioni a riguardo, ma l'iPhone 12 potrebbe essere presentato con la nuova tinta "Blu Navy", oltre alle classiche Grigio siderale, Argento, Oro e probabilmente ritornerà anche il Verde notte. I modelli iPhone 12 "base" avranno a disposizione diverse colorazioni, simili alle attuali Nero, Bianco, Verde, Giallo, Viola e Rosso degli iPhone 11.

Schermo

Per la gioia di molti utenti appassionati (e probabilmente anche qualche hater), Apple quest'anno porterà i display OLED su tutta la gamma di iPhone 12. Nonostante l'azienda di Cupertino fosse riuscita ad ottimizzare oltre ogni aspettativa i pannelli LCD, quelli OLED offrono una resa decisamente superiore. Probabilmente i modelli iPhone 12 Pro e Pro Max avranno comunque un pannello di fascia più alta, rispetto ai modelli "normali". La differenza potrebbe essere simile a quella vista tra lo schermo OLED Super Retina XDR dell'iPhone 11 Pro e l'OLED Super Retina HD dell'iPhone XS. Entrambi hanno la stessa risoluzione, cambia però il contrasto, circa due volte superiore sull'iPhone 11 Pro e la maggiore luminosità (misurata in nit).

50Fa8Eda A552 49Ab B03F 2Fabfce50F71

Apple si sta rivolgendo a diversi produttori di schermi OLED, in particolare a Samsung, LG e BOE Display. Tutte le tre aziende potrebbero essere prese in considerazione per la fornitura di questi componenti. I modelli "Pro" potrebbero inoltre sfruttare la nuova tecnologia Samsung chiamata "Y-OCTA", grazie alla quale i circuiti legati al touchscreen sono stati uniti direttamente al pannello OLED, rimuovendo così il livello a loro dedicato. In questo modo i pannelli OLED prodotti risultano essere molto più sottili, dando più spazio di manovra ad Apple per la gestione delle componenti interne o per la riduzione dello spessore generale degli smartphone.

Un'altra importante caratteristica, legata probabilmente solamente ai modelli "Pro", sarà la "ProMotion Technology". Abbiamo visto per la prima volta questa funzione sui recenti iPad Pro, grazie alla quale i tablet Apple possono variare dinamicamente il frame-rate dello schermo, passando tra 60 e 120 fotogrammi al secondo. Non è ancora chiaro se Apple sia in possesso della tecnologia per implementare questa funzione sui prossimi iPhone 12, in quanto, gli attuali iPad Pro utilizzano degli schermi LCD e non OLED. Potrebbe quindi essere difficile replicarla per una diversa tipologia di pannello del display.

Processore, RAM e batteria

Come di consueto, anche quest'anno arriverà una nuova versione del processore ARM, disegnato appositamente per gli iPhone da Apple stessa. Grazie alla progressione tecnologica fatta da TSMC (l'attuale produttore dei chip), Apple potrebbe adottare la tecnologia a 5 nanometri, permettendo di ridurre i consumi e migliorare le prestazioni a parità d'area utilizzata dai transistor. Apple detiene da diversi anni il primato dello smartphone più prestante in termini di potenza di calcolo. Probabilmente resterà tale anche quest'anno con l'arrivo del nuovo chip A14, che grazie all'ottimizzazione di iOS, riuscirà indubbiamente a garantire ottime prestazioni.

1Ae50337 Aca6 4700 8909 63Ba3Fc89C4C

La quantità di memoria RAM dovrebbe mantenersi piuttosto bassa, in linea con gli attuali modelli. Da anni ormai Apple ha dimostrato di sapere gestire in maniera eccellente la memoria RAM disponibile, grazie all'eccezionale ottimizzazione effettuata con il sistema operativo iOS. I modelli "Pro" di iPhone 12 dovrebbero disporre di 6 GB di memoria RAM, mentre quelli "normali" dovrebbero rimanere ancorati a 4 GB.

Infine, parlando della batteria, quest'anno non ci aspettiamo grossi miglioramenti, dopo l'ottimo lavoro svolto con i modelli dell'anno scorso. La protezione attorno alla cella della batteria verrà ridotta, dando più spazio per ospitare più carica per le nostre esigenze. Inoltre, grazie ai miglioramenti nell'efficienza del processore, sistema operativo e display, si potrebbe arrivare ad un'altra ora di utilizzo in più, coprendo tranquillamente anche un'intera giornata stress del dispositivo.

Fotocamere e sensori TrueDepth

Passiamo ora a parlare delle fotocamere che saranno presenti sugli iPhone 12. Lo scorso anno Apple ha portato diverse novità al reparto foto e video degli iPhone 11, introducendo la lente Ultra Wide Angle e addirittura la tripla lente sui modelli "Pro". Con gli iPhone 12 ci aspettiamo una soluzione analoga in particolare

  • iPhone 12 da 5,4 e 6,1 pollici avranno una doppia lente (Wide Angle ed Ultra Wide Angle)
  • iPhone 12 Pro da 6,1 e 6,7 pollici avranno una tripla lente (Wide Angle, Ultra Wide Angle e Telephoto) con l'aggiunta di un apposito sensore TrueDepth.

7Ccfd045 D4A4 40Ea 883A 0398283Fcb81

Inoltre, i modelli "Pro" avranno probabilmente la stabilizzazione ottica attiva su tutte le tre lenti disponibili, mentre per i modelli "normali" tale funzionalità verrà limitata alla lente Wide Angle, proprio come gli attuali iPhone 11 e 11 Pro.

La novità decisamente più interessante è il sensore TrueDepth montato sulla fotocamera posteriore. Questo sistema, simile a quello introdotto con il Face ID per la fotocamera anteriore, permetterà di rilevare la distanza tra il sensore e gli oggetti di fronte a noi, fino ad un massimo di 5 metri di distanza. La tecnologia è già stata introdotta sugli iPad Pro del 2020 e verrà utilizzata sia per migliorare il comparto fotografico, che per le applicazioni di realtà aumentata. Per vedere i vantaggi di questi sensori probabilmente dovremo attendere la WWDC 2020, quando verranno annunciati i nuovi sistemi operativi per iPhone e iPad.

La fotocamera frontale con i sensori TrueDepth per il Face ID, verranno completamente rivisitati e modificati. Questo porterà in una notevole riduzione del notch, la famosa "tacca" nera degli iPhone X, XS e 11. Stando alle ultime indiscrezioni, il notch potrebbe essere completamente rimosso ed integrato nella cornice tra il display ed il bordo del dispositivo, come si vede nell'immagine sottostante.

867F5807 81Bb 4F6C Ab0E D9A58213B8D6

Antenna 5G, ricarica wireless bilaterale e porta USB-C

Gli iPhone 12 saranno i primi modelli di iPhone ad avere la connettività 5G. Questo nuovo standard di antenne per il futuro delle telecomunicazioni diventerà presto una caratteristica comune dei nuovi smartphone. Altri produttori hanno già proposto i loro modelli con questo tipo di modem, mentre Apple ha voluto aspettare il 2020 affinché la tecnologia venga diffusa sul territorio a livello internazionale.

Un'altra importante novità che probabilmente arriverà con gli iPhone 12 sarà la ricarica wireless bilaterale. In questo modo potremo caricare il nostro Apple Watch, le AirPods oppure un altro smartphone dotato di ricarica wireless, semplicemente appoggiandolo sul display del nostro iPhone 12. Attualmente questa caratteristica non è ancora stata confermata dalle informazioni trapelate dalla catena di assemblaggio, ne tantomeno dagli analisti, ma è una delle funzioni più vociferate negli ultimi mesi.

Infine, da tempo si parla dell'abbandono della porta Lightning, la classica presa fisica presenta dai tempi dell'iPhone 5. Apple potrebbe introdurre per la prima volta su iPhone una porta USB-C, proprio come ha fatto con le ultime versioni degli iPad Pro. Grazie ad essa si potrebbero collegare in maniera più semplice vari accessori all'iPhone, come chiavette USB, fotocamere, hard disk, memory card ed altre periferiche comuni.

Disponibilità, prezzo e tagli di memoria

Come ultimo argomento andiamo ad analizzare la possibile finestra di lancio dei nuovi iPhone 12, sebbene quest'anno sia difficile fare previsioni, per colpa del COVID-19 che ha colpito gran parte del mondo. Se tutto dovesse procedere secondo i piani di Apple, i nuovi iPhone 12 dovrebbero essere presentati ad inizio settembre, per poi arrivare sul mercato entro la fine dello stesso mese. Viste le recenti vicende legate alla diffusione del coronavirus, alcuni stabilimenti di assemblaggio e produzione degli iPhone 12 sono già stati chiusi. Questo potrebbe far slittare il lancio sul mercato a novembre, proprio come accaduto con l'iPhone X nel 2017.

3131C9B2 Dd5F 4Eda A37E 9454Bff3Edfc

Difficile fare delle previsioni anche sul prezzo, trattandosi di una linea di iPhone completamente nuova con quattro modelli diversi. Dal listino proposto attualmente da Apple per la gamma iPhone 11, possiamo però immaginare una scelta simile dei prezzi per i prossimi iPhone del 2020:

  • iPhone 12 da 5,4 pollici a partire da 799€
  • iPhone 12 Max da 6,1 pollici a partire da 899€
  • iPhone 12 Pro da 6,1 pollici a partire da 1.189€
  • iPhone 12 Pro Max da 6,7 pollici a partire da 1.289€

Per quanto riguarda invece i tagli di memoria disponibili, Apple potrebbe partire da 64 GB per passare a 256 GB con i modelli "normali". I modelli "Pro" potrebbero invece partire da 128 GB per arrivare addirittura ad 1 TB, passando per il modello intermedio da 512 GB. Ovviamente il prezzo dei modelli con più capacità di memoria aumenta parecchio, come nella tradizione Apple.