League of Legends: scopriamo Nilah, il nuovo campione corpo a corpo per la bot lane

Scopriamo in anteprima Nilah, il nuovo campione corpo a corpo per la bot lane di League of Legends pensato da Riot Games e in arrivo nei prossimi giorni.

ANTEPRIMA di Matteo Bussani   —   22/06/2022
16

Si preannuncia un'estate particolarmente calda per League of Legends. Il MOBA di Riot, dopo il concitato Mid Season Invitational, ha subito una radicale modifica al sistema di gioco con la patch 12.10 altrimenti nota come "Durability update", ha aggiunto al roster un nuovo campione per la giungla di nome Bel'Veth, l'imperatrice del Void, ed è ripartito alla carica con gli split estivi dei relativi campionati regionali. Neanche il tempo di digerire tutte le novità e senza soluzione di continuità ci siamo trovati tra le mani anche Nilah, un ulteriore nuovo campione che calcherà le corsie della Landa degli Evocatori dal 13 luglio.

Nilah del Settimo Strato è un guerriero ascetico, proveniente da remote terre che si distingue per la risata travolgente che l'accompagna. È alla caccia delle peggiori minacce che affliggono il mondo di Runeterra. La sua arma è il Demone della Gioia, che ha sconfitto e da cui ha attinto il potere.

Questo fatto non è stato indolore e ne ha plasmato il carattere, avendola resa priva di emozioni e ricca solo di questa inesauribile gioia. Canalizza il potere dalla sfera al suo fianco in una sorta di "frusta d'acqua", nello specifico una Urumi, ovvero una spada di origine indiana realizzata con una lega d'acciaio particolarmente flessibile, con cui colpisce i nemici.

Del campione ne era già uscito un teaser non molto tempo fa nell'aggiornamento periodico sullo sviluppo di nuovi campioni e update vari. Se ne ipotizzava un'uscita a cavallo tra autunno e inverno, ma la sua pubblicazione è ben più vicina di quanto immaginassimo. In questa anteprima, infatti, scopriamo Nilah, il nuovo campione corpo a corpo per la bot lane di League of Legends.

Nilah, uno schermagliatore da corsia inferiore

Nilah mentre canalizza il potere del Demone della Gioia
Nilah mentre canalizza il potere del Demone della Gioia

Nilah è un campione espressamente pensato per la bot lane, ma al contrario di molti suoi colleghi ha un kit da schermagliatore da teamfight. Dà il suo meglio nei combattimenti di gruppo, ma splende quando è a fianco di un enchanter, dato che le sue abilità la rendono in tutto e per tutto una sorta di catalizzatore di cure e scudi.

Andiamo a vedere perché.

La passiva prende il nome di Joy Unending. Se Nilah uccide un minion, lei e l'alleato più vicino guadagnano 50% dell'esperienza che lei avrebbe normalmente perso condividendola con l'alleato. Facendo i calcoli sarebbe il 75% dell'esperienza per entrambi. Nilah ottiene inoltre cure e scudi aggiuntivi dagli alleati e se un alleato vicino utilizza un'abilità che cura o protegge, lei concede quest'abilità anche all'alleato.

Nilah nella cinematica del teaser trailer, mentre sta per sferrare un attacco
Nilah nella cinematica del teaser trailer, mentre sta per sferrare un attacco

Vien da sé capire come sia un campione espressamente pensato per la bot lane. Il campione viene incoraggiato a farmare nella duo-lane, sblocca ulteriore potere all'enchanter con cui condivide la corsia, e trasporta questo vantaggio nelle battaglie di squadra attorno agli obiettivi. È un campione che ha importanti sinergie con tutti i personaggi che hanno nel proprio kit cure e scudi. Ci stupisce vedere che se ne dispensino a volontà su un singolo kit di un campione proprio in seguito a una patch che ha ridotto la quantità di "sustain" in cambio di una maggiore quantità di vita e resistenze, perciò siamo curiosi di capire in che modo riusciranno a bilanciarli in Nilah.

La grande mobilità del kit di Nilah

Nilah si preannuncia un campione particolarmente mobile, che utilizza scatti e slanci per ovviare il fatto di essere un combattente corpo a corpo
Nilah si preannuncia un campione particolarmente mobile, che utilizza scatti e slanci per ovviare il fatto di essere un combattente corpo a corpo

La seconda abilità di Nilah si chiama Formless Blade. Ha sia un effetto passivo, sia un effetto attivo. Una volta sbloccata, rende gli attacchi e le abilità di Nilah in grado di penetrare parte delle difese nemiche e cura Nilah di una percentuale del danno effettuato. Questo effetto scala con la quantità di danno critico e può curare in eccesso, producendo così uno scudo. Alla pressione del tasto Q, Nilah trafigge gli alleati in linea retta con la sua spada senza forma. Colpendo un nemico con questo skillshot, aumenta la gittata e la velocità dei suoi attacchi per qualche secondo. Inoltre i suoi fendenti fanno danno aggiuntivo, e fanno danno ad area in una sorta di cono.

La terza abilità Jubilant Veil definisce la via di fuga della nostra botlaner. Nilah viene ricoperta da una nebbia magica, che la rende più veloce, più resistente ai danni magici e invulnerabile agli auto-attacchi. Toccando un alleato garantisce questo bonus anche a lui per metà del tempo rispetto a Nilah. Da quanto abbiamo vista la durata non sembra particolarmente estesa, però certamente è un'abilità che da sola può fare la differenza durante un combattimento.

Non solo perché anche la quarta abilità Slipstream fornisce a Nilah uno scatto verso una qualunque unità, alleata o nemica, danneggiando tutte quelle attraversate nello slancio. Nilah può accumulare due cariche di Slipstream e può utilizzare Formlesse Blade nel mentre dello scatto, aggiungendo danni e potenziando i suoi attacchi. Il range non sembra particolarmente esteso, ma insieme alla precedente abilità va a definirsi il quadro di un kit estremamente votato all'agilità sia offensiva che difensiva.

Nilah nel mentre dell'utilizzo dell'abilità Apotehosis
Nilah nel mentre dell'utilizzo dell'abilità Apotehosis

Infine arriviamo all'abilità finale di Nilah: Apotheosis. Il campione fa roteare l'arma danneggiando i nemici attorno a lei e attraendoli al centro del turbine, concludendo il tutto con un'esplosione finale. Il danno inflitto cura Nilah, la cura in eccesso si trasforma in scudo ed entrambi scalano con la percentuale di critico, oltre a essere applicati anche agli alleati.

Nilah, una sfida di bilanciamento

Nilah in attesa di combattere sulla Landa degli Evocatori
Nilah in attesa di combattere sulla Landa degli Evocatori

Il kit di Nilah forma un quadro fin troppo completo e agile per un campione votato al danno. Non è facile bilanciare un campione con questo genere di caratteristiche e tutto deve partire da statistiche di base estremamente limitate. Dato lo scaling con il critico e la propensione al teamfight è naturale pensare a un campione molto debole a inizio partita e molto forte nelle fasi finali, che ha bisogno costante di un supporto per non soccombere durante la difficile fase di corsia, che è resa ancora più difficile dal suo essere un campione melee.

Gli sviluppatori identificano la sua kryptonite in maghi e campioni da assedio, Ziggs ed Ezreal in botlane sembrano essere degli ottimi counter. Dalla sua Nilah non ha infatti un grande potenziale di all-in e ha bisogno di un alleato a fianco, meglio se un enchanter, per esprimere al meglio tutto il suo potenziale. Essendo a corto raggio, poi, è facile che debba esporsi per fare esperienza o combattere e quindi è facile che venga intercettata da controlli pesanti.

Nilah in un'immagine dalla cinematica di teaser
Nilah in un'immagine dalla cinematica di teaser

Pubblicare un campione come Nilah è una scelta che stupisce, perché assieme a Zeri e Bel'Veth sarebbe il terzo campione rilasciato da inizio anno che scala con la quantità di critico e il secondo skirmisher da fase avanzata della lotta. Certo è che le novità di un campione melee studiato interamente per la bot sono tutte da scoprire.

Da oggi Nilah è disponibile per essere provata sul Public Beta Environment di League of Legends e date le premesse questo periodo sarà più che necessario per far sì che non sia un ban assicurato una volta finita la fase di aggiustamento. La data di pubblicazione del campione è fissata il 13 luglio, assieme alla skin Star Guardian che inserisce a pieno titolo la nuova arrivata nell'avventura Guardiani Stellari, Ritorno a Valoran, che è in dirittura d'arrivo e di cui vi consigliamo la visione del trailer.