Magic: The Gathering Arena - Zendikar Rising: il piano di Zendikar

Analizziamo il piano di Zendikar, teatro della prossima espansione di Magic: The Gathering Arena - Zendikar Rising.

SPECIALE di Luca Porro   —   11/09/2020
6

La nuova espansione di Magic: The Gathering (e di conseguenza anche di Magic: The Gathering Arena) sarà "Rinascita di Zendikar" e arriverà il 17 settembre in versione digitale e il 25 in versione cartacea. L'espansione ci vedrà tornare sull'omonimo piano dopo i problemi causati dal risveglio degli Eldrazi, teatro dell'ultima espansione ambientata proprio a Zendikar. Il ritorno di questo piano coinciderà con un insieme di novità in termini di meccaniche che affronteremo nei prossimi giorni con alcuni articoli dedicati. Le nuove meccaniche Party, le carte bifronte modale e il ritorno di Terraferma e Potenziamento come keyword sono sicuramente un punto da raccontare, ma in questo articolo ci concentreremo sulla trama legata alla nuova espansione.

Avventure misteriose

Zendikar è un piano ricco di mistero, uno di quelli che affascinano i giocatori perché da sempre ricco di avventure. Sarà che le Terre che caratterizzano le espansioni ivi ambientate sono sempre state legate a doppio filo con le Spedizioni (che sottolineano appunto la natura selvaggia di Zendikar), ma la fortuna di questo piano è sempre stata l'aura mistica che lo permea. In esso il mana selvaggio caratterizza la superficie e il clima, le insidie si nascondono dietro l'angolo e dove forse troviamo traccia dell'applicazione del detto "fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio".

Il suolo di Zendikar, influenzato dal mana, è scosso da violenti sismi noti come "il Torbido" che causano gravi mutazioni al paesaggio. Chi arriva su Zendikar lo fa in cerca di avventure, che sia scalare una vetta o intrufolarsi in una caverna, ciò che attende gli avventurieri è un ambiente spesso ostile in cui la vita è incerta proprio a causa dei continui mutamenti di ciò che forma il paesaggio. Da cascate di dimensioni gargantuesche a vette irraggiungibili anche per i più abili avventurieri, tutto in Zendikar trasuda mistero e sfida; perfino le paludi e gli ambienti lacustri nascondono rovine antiche in grado di celare oscuri misteri.

Zendikar 3

Le vicende de Rinascita di Zendikar si svolgono dopo i tumulti causati dal risveglio degli Eldrazi, già teatro delle precedenti espansioni. Qui l'azione ruoterà attorno a Nahiri (personaggio importantissimo nella lore di Magic così come Ugin e Sorin), a Jace e a Nissa. Dopo le gestione problematica della distruzione degli Eldrazi, mentre il Torbido continuava a fare il suo corso nella liberazione dalla corruzione, nel cielo di Zendikar spuntavano rovine misteriose di un impero sconosciuto ed enigmatico.

Zendikar 2

Dopo le prime spedizioni, le rovine apparse si sono rivelate le Enclavi Celesti dei Kor, una razza ancestrale che tempo addietro aveva creato un impero maestoso su Zendikar e che ora vive una vita da nomade. Prima ancora dell'avvento degli Eldrazi infatti, i Kor avevano costituito una società autoritaria nella quale avevano imposto la loro legge e la loro cultura soggiogando le altre razze, spingendole alla più classica delle ribellioni. L'ascesa e la rovina delle Enclavi Celesti è stata tumultuosa e ricca di avvenimenti significativi e ora le rovine di questi antichi baluardi del regno dei Kor sono emerse nel cielo. Un altro punto cruciale è sicuramente stata la ricostruzione di Portale Marino, città principale di Zendikar e fulcro del commercio del piano. Dopo le battaglie con gli Eldrazi che ne causarono la distruzione, le cinque Case di Spedizioni con base a Portale Marino proposero ognuna un piano di ricostruzione della città, sebbene ciascuna di esse provò a portare acqua al proprio mulino (o alla propria casa).

A sistemare l'impasse fu la comandante Tazri che, dopo la promozione per le sue abilità militari, si dimostrò un'ottima diplomatica e una grande progettista. Il cuore dell'espansione è però il ritorno di due figure chiave nella narrativa proposta da Wizards of the Coast: Nihari e Nissa. Per quanto ne sappiamo, dopo la Guerra della Scintilla, Nahiri andò alla ricerca del Nucleo Litoforme custodito in una delle Enclavi per mettere fine al Torbido. Per affrontare il viaggio, chiese a Nissa di andare con lei sull'Enclave di Akoum con la promessa che avrebbero trovato un manufatto in grado di guarire Zendikar. Grazie alla guida dell'elementale di Nissa, Nahiri trovò una "chiave" che possedeva una piccola parte del potere del Nucleo e la utilizzò per attivare l'Enclave. L'attivazione dell'Enclave placò il Torbido sotto le due donne, ma uccise l'elementale di Nissa. L'elfa comprese che la cura paventata da Nihari sarebbe costata la vita di Zendikar e avrebbe danneggiato l'anima del piano. Scoperti i piani della Kor le due si affrontarono, ma consapevole di non poter vincere da sola, Nissa viaggiò nella Cieca Eternità in cerca di una soluzione e di aiuto.

Zendikar 4

Rinascita di Zendikar si prospetta come un'affascinante nuova espansione in grado di appassionare i fan da tutti i punti di vista. Oggi abbiamo scalfito la superficie dell'espansione analizzando gli aspetti narrativi, nei prossimi giorni invece analizzeremo tutto ciò che di ludico porterà con sé questo nuovo tuffo nel piano di Zendikar.