Metal Slug Tactics, l'anteprima

Metal Slug Tactics è stato annunciato durante il Summer Game Fest: nell'anteprima presentiamo le nostre impressioni su un capitolo imprevedibile di una saga storica

ANTEPRIMA di Alessandra Borgonovo   —   11/06/2021
27

Metal Slug è una serie che ha fatto storia, una di quelle che ha visto le nostre Lire consumarsi, moneta dopo moneta, nei cabinati; non importa se il suo esordio è stato, ormai venticinque anni fa, su Neo Geo, ritrovarsi nei bar o nelle sale giochi (magari mentre si era in vacanza) aveva un fascino unico per cui si era disposti a svuotare un po' le tasche. Le partite memorabili anche con perfetti sconosciuti, le sfide a finire il gioco con una sola moneta, o a conquistare il podio nella classifica, insomma è probabile che la maggior parte dei bei ricordi legati alla serie sia custodita lì, in quegli arcade dove si sono passare interi pomeriggi o anche serate.

Da anni si sentiva il bisogno di un nuovo Metal Slug su PC e/o console. Dopo le varie conversioni di Metal Slug 7, però, mai ci saremmo aspettati che il grande ritorno sarebbe stato un RPG tattico con elementi roguelite, ma è bellissimo così, perché Metal Slug Tactics è quel gioco che non sapevamo di volere: vi spieghiamo il motivo nella nostra anteprima di Metal Slug Tactics.

Mission Start!

Nel corso della sua lunga carriera, Metal Slug non è rimasto sempre fedele alla sua natura da sparatutto a scorrimento orizzontale: ci sono stati anche spin-off in 3D e addirittura tower-defense. Un'esperienza strettamente tattica ancora non l'avevamo vista e Dotemu deve averci letto nel pensiero, o nel nostro subconscio, azzeccando a colpo d'occhio praticamente tutto: presentazione, colonna sonora, effetto nostalgia, stile artistico, caratterizzazione dei personaggi...

Insomma, dalle premesse siamo rimasti molto colpiti ed entusiasti, poi tutto sarà da provare e valutare nel merito, ma per il momento le aspettative sono molto alte. Il team di sviluppo non è certo alle prime armi, vantando nel suo portfolio titoli come con Pang! Adventures, il remake di Wonder Boy: The Dragon's Trap e nientemeno che Streets of Rage 4. Ci sentiamo quindi piuttosto sicuri nell'affidargli l'inaspettato ritorno della serie. Peraltro non sono nemmeno estranei a Metal Slug, perché si sono occupati di alcune conversioni per home console: SNK dunque ha scelto con oculatezza a chi far portare la torcia ma, anziché focalizzarsi sull'ennesimo capitolo "regolare", ha optato per un cambio di direzione imprevisto scegliendo uno strategico isometrico.

In termini di storia, perché sì Metal Slug ha una sua non troppo bizzarra linea narrativa, sappiamo che il generale Donald Morden fa il suo grandioso ritorno. Dopo essere stato a lungo nascosto in un paese che si oppone al governo mondiale, ha pazientemente orchestrato un colpo di stato ed è finalmente pronto a vendicarsi sfruttando l'esercito che ha raccolto nel corso degli anni. I Falchi Pellegrini dovranno fare tutto ciò che è in loro potere per superare le linee nemiche e abbattere (di nuovo) Morden prima che la guerra esploda senza più controllo. Il nostro quartetto d'eroi preferito - Marco, Eri, Fio e Tarma - si mette ancora una volta a disposizione, equipaggiato con le armi classiche presenti nei capitoli canonici della serie e i cui effetti varieranno a seconda della tipologia. Immancabili ovviamente le granate, che non si limiteranno a spazzare via i nemici ma influenzeranno persino l'ambiente circostante, rimodellandolo a seconda dell'esplosione: una tattica che si rivela perfetta per uccidere più nemici in un colpo solo.

Tattico ma anche di ruolo

Metal Slug Tactics, il carro armato in azione
Metal Slug Tactics, il carro armato in azione

Se l'aspetto strategico non dovesse soddisfarvi abbastanza, Dotemu ha rincarato la dose aggiungendo meccaniche ruolistiche che non si limitano a dei semplici scontri a turni su griglia. Sappiamo infatti che avrà una scheda personale con specifiche caratteristiche pensate per migliorare del corso del gioco ma non è chiaro se questo si traduce in un vero e proprio level up. Non finisce qui, però, perché potremo disporre anche di alberi delle abilità differenti per ciascuno, così da potenziarli e personalizzarli per adattarli allo stile che più si confà loro: in questo modo si andrà lentamente a costruire una sinergia con i compagni di squadra, in modo che sopperiscano a eventuali mancanze. Non sappiamo ancora nulla dell'armamentario, al di là del fatto che ci saranno armi ben note come la Heavy Machine Gun (detto con il giusto tono di voce) o lo Shotgun; come verranno implementate, ossia se devono essere sbloccate in un modo preciso o saranno ottenute procedendo regolarmente con la partita, non è dato sapere.

Stesso discorso per le munizioni: nei giochi classici, ognuna di queste armi speciali aveva un caricatore limitato, che poteva estendersi trovandone un'altra dello stesso tipo, ma qui le cose funzioneranno probabilmente in maniera diversa. O forse no, forse alcuni aspetti saranno mantenuti e in qualche modo adattati al genere. Siamo curiosi di scoprirlo. Soprattutto, però, vogliamo sapere se oltre ai titolari Metal Slug (che ancora non sappiamo come si integreranno nel gameplay), potremo avere dalla nostra uno struzzo; magari un cammello; o ancora meglio, un elefante. Sarebbe spettacolare vedere queste cavalcature entrare in partita, anche solo per un turno come abilità speciale, perché sarebbe l'ennesimo, piacevole tuffo nei ricordi.

Tattico, di ruolo e persino roguelite!

Metal Slug Tactics, i personaggi potranno sincronizzarsi tra loro?
Metal Slug Tactics, i personaggi potranno sincronizzarsi tra loro?

Dotemu non si è affatto risparmiata questa volta, decidendo di offrirci il pacchetto completo: Metal Slug Tactics comprenderà infatti elementi roguelite, con scontri e struttura degli scenari generati in parte casualmente - proprio come succede in X-COM. Una scelta che valorizza la rigiocabilità e rende ogni combattimento non solo vario ma anche imprevedibile. In questo tripudio di nostalgia non manca di certo la campagna, caratterizzata da missioni specifiche che, stando al trailer, proporranno versioni rivisitate di boss storici.

C'è davvero tutto in questo inaspettato spin-off della saga, persino più di quanto ci saremmo immaginati: Marco, Tarma, Fio ed Eri sono i personaggi principali, questo tuttavia non li rende i protagonisti indiscussi perché se ben guardiamo il materiale promozionale si parla di "costruire il proprio team di eroi", il che ci porta a considerare la presenza di combattenti aggiuntivi. Magari da sbloccare rispettando determinate condizioni. Le possibilità sono infinite e non vediamo l'ora di saperne di più: Metal Slug Tactics, per adesso disponibile solo in versione PC, sembrerebbe un rispettoso omaggio al classico intramontabile ma anche un approccio fantasioso per celebrare la serie. L'estetica che l'ha sempre distinto, la colonna sonora da subito riconoscibile, i Falchi Pellegrini, il tutto adattato a un RPG strategico roguelite che promette grandi soddisfazioni. Lo vorremmo davvero avere prima di subito.

Metal Slug Tactics è quel gioco che non sapevamo di volere. Una deviazione inaspettata e potenzialmente fresca per la serie, che mescola benissimo i suoi elementi classici a un gameplay strategico con una punta di roguelite e una componente ruolistica di cui ancora sappiamo poco ma potrebbe promettere bene. Il trailer di presentazione è stato accattivante quanto basta per spingerci a volerne sapere di più il prima possibile: ci aspettavamo un ritorno della serie, era anche ora, ma non ci saremmo mai immaginati un risultato simile. Chiaramente andrà tutto provato con mano prima di sbilanciarci ma, a un primo sguardo, le impressioni sono positive e la voglia di giocarlo è tanta.

CERTEZZE

  • È Metal Slug... ma è anche X-Com
  • Gli elementi roguelite garantiscono varietà e rigiocabilità
  • Possibilità che siano presenti più personaggi oltre a Marco, Fio, Tarma ed Eri
DUBBI
  • Tutto quello che è stato presentato deve trovare riscontro in un futuro provato