Monster Hunter Rise 2.0: tutto quello che c'è da sapere sull'update

Abbiamo spulciato per bene il primo aggiornamento di Monster Hunter Rise: ecco tutto quello che c'è da sapere su boss, missioni, novità, armi e armature dell'update 2.0.

SPECIALE di Christian Colli —   06/05/2021
31

La scorsa settimana Capcom ha finalmente pubblicato il primo aggiornamento di Monster Hunter Rise e, come forse ricorderete dalla nostra copertura di Monster Hunter World e Iceborne, a noi piace sviscerare questi update e raccontarveli nel dettaglio. Questa volta ci abbiamo messo più tempo del solito perché si è trattato di un aggiornamento davvero ricco, che ha introdotto nel titolo per Nintendo Switch vari mostri, funzioni e novità che meritavano la nostra attenzione. Eccoci quindi a riepilogare i contenuti di questa ottima patch, che promette benissimo per il futuro: Capcom ha infatti annunciato che il prossimo aggiornamento arriverà a fine maggio, cioè nel giro di un mese, insieme a nuovi mostri e al vero finale della campagna, rimasta in sospeso dopo lo scontro con la Narwa del Tuono. Nel frattempo, ecco cosa vi aspetta aggiornando Monster Hunter Rise alla versione 2.0.

I nuovi mostri

La prima cosa che scoprirete, una volta avviata la partita dopo l'aggiornamento, è che il vostro Grado Cacciatore si è sbloccato e se avevate raggiunto il limite massimo precedente (7) adesso potete, anzi, dovete salire a 20 per sbloccare i nuovi contenuti. Nel villaggio di Kamura e nella Base di caccia troverete un sacco di PNG che vogliono parlarvi e raccontarvi tutte le novità, dalla missionatrice al capo della gilda, passando ovviamente per i fabbri e il postino, ma per adesso concentriamoci sui mostri. Le missioni a 7 stelle sono aumentate e vi accorgerete subito che c'è un intruso: il Bazelgeuse. Capcom non l'ha menzionato neanche di striscio nel Digital Event che ha preceduto l'uscita dell'aggiornamento, limitandosi a parlare dei nuovi mostri Apex e dei draghi anziani contenuti nel pacchetto. Comparso per la prima volta in Monster Hunter World, il Bazelgeuse è una viverna volante che dovrete cacciare nella missione Morte dall'alto.

Monster Hunter Rise: il Chameleos.
Monster Hunter Rise: il Chameleos.

In un certo senso, il Bazelgeuse sarà il vostro banco di prova per le nuove cacce a 7 stelle. È relativamente molesto, ma picchia come un fabbro e vi accorgerete subito che i mostri nelle nuove cacce sono sensibilmente più dannosi rispetto a quelli che avete affrontato fino a ora. Le altre missioni a sette stelle includono tre Sfide del maestro Utsushi, in cui dovrete affrontare diverse coppie di mostri, e le prime cacce Apex: Capcom ha infatti ascoltato i feedback dei giocatori che avrebbero preferito affrontare i mostri Apex in missioni normali piuttosto che in modalità Furia. Se avete letto la nostra recensione, allora saprete come la pensiamo: la modalità Furia è molto divertente, se giocata in compagnia e con un minimo di organizzazione, ma da soli finisce col diventare una procedura lunga e stancante, soprattutto se si punta solo alle ricompense che offrono esclusivamente i boss Apex a fine partita.

Monster Hunter Rise: il Rathalos Apex.
Monster Hunter Rise: il Rathalos Apex.

Essendo comunque una buona idea, e un'interessante variazione sul tema della solita caccia, Capcom è scesa a compromessi: in pratica, questo update implementa due nuovi mostri Apex (Rathalos e Diablos) da affrontare in modalità Furia, mentre quelli già in gioco dalla release (Arzuros, Mizutsune e Rathian) si potranno cacciare normalmente. Presupponiamo che il prossimo update sdoganerà le cacce regolari per il Rathalos Apex e il Diablos Apex, aggiungendo alla modalità Furia il già leakato Zinogre Apex e magari qualche altra sorpresa. In ogni caso, avrete abbastanza cacce nuove e toste per raggiungere il Grado Cacciatore 20 e sbloccare la prima, nuova missione urgente: Antica illusione. In questa missione dovrete dare la caccia a un drago anziano che risale a Monster Hunter 2 ma che non vedevamo più da qualche tempo, e cioè il Chameleos. Per i neofiti di Monster Hunter, vale la pena spiegare che i draghi anziani sono dei mostri generalmente più forti del normale che non è possibile intrappolare o catturare: dovrete necessariamente ucciderli, e per questo motivo sarete ricompensati con uno scalco extra.

Monster Hunter Rise: ancora il Chameleos.
Monster Hunter Rise: ancora il Chameleos.

Il Chameleos è stato riveduto e corretto per questa edizione di Monster Hunter, ma in gran parte è rimasto il simpatico viscidone di una volta: ovviamente somiglia a un camaleonte, e come tale può diventare invisibile. Può attaccare con la lunga lingua prensile, rubando gli Spiriuccelli che avete raccolto in precedenza, e produrre soffi o bombe a grappolo che avvelenano i cacciatori. Potrete rompergli il corno sul muso, annullando la sua capacità di scomparire, e mozzargli la grossa coda per ottenere uno scalco in più. Sconfitto questo drago anziano, il Grado Cacciatore si sbloccherà e potrete raggiungere il livello 30. Le nuove missioni e la modalità Furia vi aiuteranno a salire anche di più livelli a partita, e in un battibaleno vi ritroverete con una nuova missione urgente da completare: Tempesta di ghiaccio. Questa volta ve la dovrete vedere col Kushala Daora, un'altra vecchia conoscenza che gironzolava anche in Monster Hunter World. In questo caso parliamo di un vero e proprio drago volante capace di controllare il vento, generando turbini e cicloni devastanti, oltre a una barriera che lo protegge da attacchi a distanza non perforanti.

Monster Hunter Rise: il Kushala Daora.
Monster Hunter Rise: il Kushala Daora.

Il Kushala Daora può diventare un avversario piuttosto rognoso, ma Capcom ha ridisegnato gran parte delle sue mosse per renderlo un po' meno molesto rispetto al passato. Nei vecchi Monster Hunter, infatti, poteva capitare che riuscisse a intrappolare i cacciatori tra i suoi cicloni, negando ogni via di fuga. L'introduzione dell'Insetto filo e di una maggiore capacità di movimento aiutano ad aggirare i suoi attacchi, ma il Kushala Daora resta comunque un mostro da non sottovalutare, specialmente se avete una bassa resistenza a ghiaccio. Tolto di mezzo anche lui, dovrete raggiungere il GC 40 per sbloccare l'ultima missione urgente di questo update: L'imperatore di fiamma. Il Teostra è rimasto l'osso duro che i veterani ricordano, e Capcom gli ha anche dato qualche nuovo attacco che potrete schivare con un uso tempestivo dell'Insetto filo. La sua famosa esplosione Supernova ci è sembrata un pelo più immediata rispetto a Monster Hunter World, e questo significa che dovrete stare attenti alla quantità di fiamme che riesce ad accumulare intorno al suo corpo. Rompetegli le corna e colpitelo alla testa per indebolirlo.

Monster Hunter Rise: l'Arco Ghiacciaio.
Monster Hunter Rise: l'Arco Ghiacciaio.

Una volta sconfitto anche il Teostra, il vostro Grado Cacciatore si sbloccherà del tutto e potrete raggiungere il livello 999 continuando a cacciare, missione dopo missione. In questo senso, vi resteranno da provare i due nuovi mostri Apex dell'aggiornamento, che appaiono nelle missioni Furia a 7 stelle. In queste nuove orde potreste vedervela anche con alcuni mostri che prima non bazzicavano dalle stesse parti, tipo il Magnamalo - che peraltro vi consigliamo di respingere in fretta per ottenere un ottimo bonus alle ricompense - e il Bazelgeuse. I due boss sono decisamente più forti delle loro controparti normali, in particolare il Rathalos che ha il brutto vizio di sparare vere e proprie cannonate di fuoco dall'alto, facendo a brandelli piattaforme e barriere. Tenete da parte ogni asso nella manica per sbarazzarvi in fretta di questi mostri, oppure sfonderanno le difese del villaggio e dovrete ricominciare la missione da capo.

Armi, armature e così via

Monster Hunter Rise: il falcione insetto Mazza magica.
Monster Hunter Rise: il falcione insetto Mazza magica.

Come dicevamo più sopra, al vostro ingresso nel villaggio dopo l'aggiornamento 2.0 dovrete fare un bel giro di chiacchiere coi vari PNG per imparare e sbloccare le nuove funzioni. La cosa più interessante è che potrete migliorare ulteriormente il livello di difesa delle armature, magari spendendo le nuove Sfere armatura pesanti: ne avrete bisogno perché i mostri nelle nuove missioni riusciranno a essere molto più molesti e dannosi rispetto a prima, e in qualche caso potrebbero persino togliervi tutta la salute o quasi con un sol colpo. Intendiamoci, il gioco per i veterani continua a essere oggettivamente più facile rispetto ai vecchi capitoli, ma ai nuovi giocatori non possiamo che dire: benvenuti a Monster Hunter. Ora si comincia a ragionare. In questo senso, date un'occhiata anche ai nuovi Fioretti che si sbloccano completando le nuove missioni, e ricordatevi che i materiali che recupererete dai mostri appena aggiunti sbloccheranno nuovi gioielli da fabbricare, compresi gli attesissimi Punto debole, Artigiano e Tocco del maestro.

Monster Hunter Rise: il martello Teocraterizzatore.
Monster Hunter Rise: il martello Teocraterizzatore.

L'introduzione di questi gioielli e delle armi e armature che si fabbricano grazie ai nuovi mostri - in particolare, il Teostra - ha causato una flessione del meta, finora incentrato soprattutto sulle armi Nargacuga per via della loro altissima affinità. I nuovi gioielli effettivamente allentano la controversa stretta sui talismani, garantendo una maggior varietà di build e soluzioni alternative. Mentre i migliori giocatori del mondo si scervellano sui decimali, emergono pian piano nuove armi nel meta che prediligono il danno elementale o il danno grezzo, grazie anche all'abilità Devastatore, introdotta per la prima volta proprio in Monster Hunter Rise, sebbene il filo bianco dell'arma resti ancora il modificatore più efficace. Ancora domina la balestra leggera, tuttavia, se configurata per stordire ripetutamente il mostro nel corso della caccia, spalancando una finestra di danni potenziali a tutti i giocatori in partita. Resta tuttavia da trovare una collocazione precisa per le armi Furia, alle quali si aggiunge ora un nuovo grado coi materiali ricavati da Rathalos e Diablos Apex.

Monster Hunter Rise: il Tetranadon nella prima missione Evento.
Monster Hunter Rise: il Tetranadon nella prima missione Evento.

Insomma, il meta di Monster Hunter Rise rimane estremamente fluido e i giocatori si stanno sbizzarrendo nella ricerca di build e strategie alternative. Da questo punto di vista, la curva della difficoltà più morbida del titolo per Nintendo Switch rappresenta un contenzioso interessante, perché a tutti gli effetti invoglia a sperimentare nuove configurazioni senza costringere indirettamente i giocatori a cercare le soluzioni più efficaci in assoluto. Più deludenti, invece, i bonus 5/5 delle armature dei draghi anziani, che sulla carta sembrano interessanti - si annullano a vicenda in una specie di trinità - ma che in effetti risultano abbastanza inutili: i mostri non sono poi così difficili da indurre i giocatori, persino i novizi, a fabbricare i loro set solo per questo motivo. Molto interessanti le armi, invece, sebbene ci sia sembrato un pelo inutile aggiungere ben due serie Scoppio (Bazelgeuse e Teostra) in un unico aggiornamento, considerando già la qualità delle armi Scoppio nella serie Magnamalo. Per gli amanti della spada e scudo, infine, si segnala l'aggiunta di uno schema che si sblocca completando un incarico per il Maestro Utsushi: la Spada Ninja in questione, col suo 100% di affinità, è davvero accattivante.

Monster Hunter Rise: catturate un Magnamalo di Alto Grado per sbloccare la Spada Ninja.
Monster Hunter Rise: catturate un Magnamalo di Alto Grado per sbloccare la Spada Ninja.

Dal fabbro, insomma, passerete un sacco di tempo, se non altro perché l'update ha introdotto molto prima del previsto gli attesissimi Stili armatura sia per i giocatori, sia per i compagni Felyne e Canyne. Le missioni a 7 stelle vi ricompenseranno coi Buoni vestiti, una valuta che potrete spendere negli Stili armatura che più vi piacciono. Questa funzione, introdotta per la prima volta in Monster Hunter Generations Ultimate, consente di "coprire" l'equipaggiamento effettivamente indossato con l'aspetto di un altro; così facendo, i giocatori che preferiscono un certo look al posto di quello che sono costretti a indossare per impiegare una certa build, possono sbizzarrirsi con le bellissime armature disegnate dagli artisti di Capcom. In Monster Hunter World, gli Stili armatura sono arrivati verso la fine del ciclo vitale del gioco e noi onestamente pensavamo che sarebbe andata così anche questa volta: la loro introduzione, invece, incentiva i giocatori a continuare a cacciare anche soltanto per sfoggiare un nuovo look. Inutile dire che abbiamo gradito tantissimo questa aggiunta.

Verso il prossimo update

Monster Hunter Rise: le principali novità dell'update 2.0.
Monster Hunter Rise: le principali novità dell'update 2.0.

L'update 2.0 di Monster Hunter Rise è un pacchetto molto ricco di contenuti e funzionalità aggiuntive che includono, tra le altre cose, le missioni Evento: basta parlare con Senri il postino per scaricarle, dopodiché si potranno giocare sia offline che online. La prima di esse, una missione a 6 stelle intitolata Lontano dagli occhi e dalla mente, ci vede dare la caccia a un Tetranadon più forte del solito per mettere le mani su una nuova ricompensa: una gesto speciale da ninja. È un po' poco, per ora, ma siamo fiduciosi che Capcom prosegua il suo storico supporto che già su Nintendo 3DS prevedeva molteplici missioni Evento a tempo determinato o indeterminato che ricompensavano con bonus, pose, bizzarri pezzi di equipaggiamento o semplicemente punti GC in abbondanza. Il prossimo aggiornamento, previsto per maggio, è ancora avvolto nel mistero: sappiamo che ci sarà il nuovo finale della campagna e quindi un nuovo boss finale, ma anche svariati mostri in più che potrebbero essere il suddetto Zinogre Apex e l'attesissimo Valstrax Cremisi. Dopodiché, la road map di Monster Hunter Rise si fa più nebulosa, ma una cosa è sicura: il titolo Capcom ha avuto un successo enorme e avrebbe perfettamente senso continuare ad aggiornarlo periodicamente fino all'inevitabile espansione.

Monster Hunter Rise: la Road Map degli aggiornamenti.
Monster Hunter Rise: la Road Map degli aggiornamenti.