Pokémon Diamante Lucente e Perla Splendente, l’anteprima dei remake di Sinnoh

I remake della quarta generazione di Pokémon sono realtà: ecco le prime informazioni e cosa ci aspettiamo da Pokémon Diamante Lucente e Perla Splendente.

ANTEPRIMA di Simone Pettine   —   27/02/2021
35

Si chiamano Pokémon Diamante Lucente e Pokémon Perla Splendente: due nomi molto lunghi da pronunciare, ma anche la concreta realizzazione di un sogno condiviso da tutti i fan dei mostriciattoli tascabili targati Game Freak. Da anni, ormai, il tormentone dei remake di Sinnoh accompagnava ogni Nintendo Direct, chissà in quanti avranno esclamato "finalmente!" vedendo il trailer di annuncio. Annuncio che, come ci ha abituati ormai Nintendo degli ultimi anni, non verrà seguito da anni e anni di attesa, anzi: Pokémon Diamante Lucente e Pokémon Perla Splendente arriveranno sugli scaffali dei negozi (e in versione digitale su Nintendo eShop) già il prossimo autunno, poco prima di Natale 2021. Rigorosamente in esclusiva su Nintendo Switch. Esaminiamo tutte le novità nell'anteprima che state leggendo.

Un remake estremamente fedele

Era l'estate del 2007, quando Pokémon Diamante e Pokémon Perla debuttarono su Nintendo DS: primo gioco Pokémon in esclusiva per la console touch screen della Grande N, con tutte le novità che era lecito attendersi, ivi compreso il debutto della quarta generazione di mostriciattoli tascabili. Quattordici anni sono trascorsi da quell'estate, ed è chiaro che quindi ora si potrà fruire dei remake su un hardware all'avanguardia, inedito, all'epoca insperato (nonché sul proprio televisore di casa, oltre che in modalità portatile). Se poi quell'hardware verrà adeguatamente utilizzato... questo è un altro paio di maniche.

Un primo dettaglio che è importante notare: l'operazione sarà estremamente fedele ai titoli originali. Il primo trailer condiviso da Nintendo ha voluto sì mostrare la nuova veste grafica e l'entità dell'operazione, ma soprattutto la filosofia di fondo, che appare subito come molto conservativa.

Pokémon Diamante Lucente e Perla Splendente: la nuova grafica
Pokémon Diamante Lucente e Perla Splendente: la nuova grafica

Non che sia un problema, sia chiaro. Anzi, qualcuno temeva che la formula di Let's Go Pikachu ed Eevee venisse ripresa anche nei remake di quarta generazione, con tutto ciò che avrebbe comportato lato gameplay (scuoti il Joy Con, lancia la Pokéball, sorridi). Per ora nessuna meccanica inedita o contenuto mai visto prima (ma qualcosa salterà sicuramente fuori): Nintendo ha mostrato in tutta la sua rinnovata bellezza la regione di Sinnoh, gli starter (Chimchar, Piplup e Turtwig) i personaggi principali, e alcuni luoghi iconici del mondo di gioco. Tutto era come l'avevamo lasciato nel 2007, solo "aggiornato". O almeno, tale sembra per ora.

Un nuovo stile

Pokémon Diamante Lucente e Perla Splendente: una fase dell'esplorazione cittadina
Pokémon Diamante Lucente e Perla Splendente: una fase dell'esplorazione cittadina

Che Pokémon Diamante Lucente e Pokémon Perla Splendente sembrino diversi dai rispettivi titoli per Nintendo DS è scontato, quasi banale. Ma meno scontato, fino a ieri, era invece il loro discostarsi (graficamente e visivamente parlando) anche da titoli più recenti come Pokémon Spada e Scudo, e Pokémon Let's Go Pikachu ed Eevee. Si è optato, insomma, per un nuovo stile che non vuole snaturare o compiere enormi salti, ma neppure riproporre quanto già visto in tempi recenti.

Ecco allora che in ogni contesto (escluse le battaglie) gli avatar dei giocatori e degli altri personaggi si avvicineranno ad uno stile chibi, contro quello più genericamente cartoonesco della serie Let's GO; abissale è invece la distanza da altri due capitoli recentissimi come Spada, Scudo e DLC annessi. Chi scrive non ha elogiato particolarmente questa scelta nella direzione artistica, ma non l'ha neppure criticata: è evidente che Nintendo voglia impiegare tutte le sue risorse in altro, lato Pokémon, e questo "altro" è ovviamente il titolo open world Pokémon Leggende Archeus.

Per Pokémon Diamante Lucente e Pokémon Perla Splendente ha invece evidentemente scelto di andare sul sicuro riproponendo una carta vincente: e un remake è sempre vincente. Colpisce nel cuore gli appassionati dell'epoca, nella mente quelli che non abbiano già sviscerato la rispettiva generazione. In questo modo, insegna il mercato, viene acquistato un po' da tutti: l'aspetto grafico-tecnico, per la serie Pokémon, non ha mai rappresentato un problema lato consumatori, che si lamentano sempre ma poi mettono mano al portafogli ben volentieri. Che il comparto artistico possa minare il successo dei "ritrovati" Diamante e Perla, è davvero impossibile.

Qualche speranza

Pokémon Diamante Lucente e Perla Splendente: un pokémon in azione
Pokémon Diamante Lucente e Perla Splendente: un pokémon in azione

Da Pokémon Diamante Lucente e Pokémon Perla Splendente per Nintendo Switch ci si aspetta molto semplicemente una riproposizione fedele, quasi 1 : 1, di Pokémon Diamante e Perla per Nintendo DS, con appena qualche "svecchiamento" e una grafica in alta definizione. Questo vale anche per noi: è forse meglio non snaturare troppo la vecchia formula di gioco. Non stiamo parlando dell'ennesima riproposizione di Kanto, che pure venne aggiornato in Rosso Fuoco e Verde Foglia, poi nuovamente (lato gameplay) in Let's Go Pikachu ed Eevee. Diamante e Perla erano attesi da tempo, e ora che sono pronti a tornare non possono rischiare di scontentare i fedelissimi. Dunque non sembra che Nintendo voglia arrischiare meccaniche inedite, contenuti mai visti prima o altro del genere. Per ora, almeno.

Qualche speranza, però, è sempre lecita. Vogliamo auspicare giusto un paio di possibilità: la prima è quella delle megaevoluzioni. Perché non reintrodurle, per variare almeno un po' l'avventura principale, proponendo forme inedite anche per gli starter di quarta generazione? Non osiamo pensare a qualcosa di davvero inedito: per quello bisognerà aspettare Pokémon Legends, o i successori di Spada e Scudo. Altrimenti vi sarebbe almeno un secondo spunto che meriterebbe di tornare in azione: ricordate il meccanismo delle miniere sotterranee di Sinnoh? Dove si andavano a cercare strumenti utili e fossili? Era possibile incontrarvi anche i propri amici, tramite comunicazione locale e Wi-Fi. Ecco, pensate a questa meccanica con il supporto online. Più che una pretesa, sarebbe in realtà il minimo sindacabile.

Pokémon Diamante Lucente e Perla Splendente sono i tanto attesi remake di Sinnoh: un sogno finalmente esaudito, o che almeno lo sarà a breve, in tempo per il prossimo Natale. Ad una prima occhiata è già chiaro che Nintendo Switch permetterà di giocare ad una riproduzione fedelissima alla "vecchia" Sinnoh: le atmosfere, i luoghi, sono rimasti intatti, e ora sono anche in alta definizione. Le scelte artistiche, stilistiche e il design dei personaggi principali però non hanno convinto tutti: chi scrive è rimasto semplicemente impassibile. Sarà che ciò che conta, come sempre, è il gameplay: però dopo tanti anni, forse si sarebbe potuto credere un po' di più nella quarta generazione, anche a livello tecnico. Nintendo Switch sa fare prodigi, con un po' di buona volontà da parte degli sviluppatori. Non sarà questo il caso: speriamo almeno in qualche sorpresa nei mesi a venire.

CERTEZZE

  • "Sinnoh Remake", finalmente!
  • La fedeltà alle versioni per Nintendo DS è evidente
  • Non si farà aspettare troppo, rispetto ai nuovi progetti
DUBBI
  • Il nuovo stile non convince tutti
  • Per ora non sembrano previste novità di alcun tipo
  • Tecnicamente parlando brilla molto meno delle gemme citate