Super Mario Maker 2, speciale livelli difficili degli utenti

Nella terza puntata di questa rubrica sui migliori livelli di Super Mario Maker 2, vi presentiamo gli stage difficili (e difficilissimi...) che ci sono piaciuti di più

SPECIALE di Alessandro Bacchetta   —   17/07/2019
15

Continua la nostra rubrica sui migliori livelli degli utenti di Super Mario Maker 2. In questa puntata abbiamo selezionato cinque stage difficili, o "super difficili" (come dice il gioco), che ci sono particolarmente piaciuti. Al solito abbiamo dato spazio nella lista a un utente italico, sia per diffondere i nostri migliori creatori di livelli sia, soprattutto, perché lo stage in questione è davvero molto valido - e dannatamente impegnativo. Naturalmente la difficoltà non è stato l'unico indice di selezione, altrimenti avremmo cercato "livelli meno completati", e vi avremmo proposto un riassunto dei primi cinque; no, abbiamo scelto questi stage oculatamente, assicurandoci che fossero sia difficili che, per qualsiasi altra ragione, molto belli. Due slot della lista li occupano le creazioni del game designer dell'acclamato Celeste, il canadese Matt Thorson, che carica i propri stage sotto il nickname di "Maddy" (con un Mii femminile). Quello che vi consigliamo di fare è di giocare uno di questi due livelli (o magari entrambi), e di aggiungere immediatamente l'autore tra i preferiti: pur con le stesse possibilità concesse dall'editor di Super Mario Maker 2, la differenza che intercorre tra le sue creazioni, e quelle medie trovate online, è letteralmente abissale. A livello di game design, quindi di disposizione degli elementi, ma anche a livello scenografico: sono stage fantastici, che dimostrano quanto contino talento, esperienza e dedizione in un lavoro come questo. Per il bene nostro, e di Super Mario Maker, speriamo che altri celebri game designer si cimentino con l'editor... capito, Davide Soliani?

ID del livello: VFH-DRL-YNF
Tipo: Corto ma bello
Autore: Rowlaet
Skin: New Super Mario Bros.
Area: Europa (Italia)

Rhythm Ch. : Song of Storms

Rowlaet è uno degli utenti italiani più apprezzati al mondo: nel momento in cui scriviamo, pur inseguito da altri, è il numero uno della nostra nazione. E con pieno merito. Finora ha caricato soprattutto livelli "musicali", in sostanza degli stage che riproducono delle melodie, ma nel suo profilo potete trovare anche eccellenti livelli rompicapo: è un talento a tutto tondo, non limitato allo scorrimento automatico. Rhythm Ch: Song of Storms, come si intuisce dal titolo, è un livello musicale: riproduce la famosa canzone di Ocarina of Time. L'abbiamo trovato particolarmente brillante non per questo, quanto piuttosto per l'interessante ibridazione della musica con un gioco ritmico, uno sorta di Mario + Guitar Hero, in un sentiero a dir poco impegnativo (è stato terminato da meno di un giocatore su duecento). Il percorso è infarcito di interruttori ON/OFF, e un singolo errore costringe a ricominciare daccapo; può essere frustrante, ma i dispositivi sono piazzati talmente bene che sembra davvero di saltare a ritmo di Song of Storms. Data la difficoltà del percorso Rowlaet ha caricato anche una versione più semplice del sentiero, ma visto il tema della nostra rubrica abbiamo deciso di proporvi l'edizione originale.

Mm2 Difficile2

ID del livello: W1Y-S6M-0NG
Tipo: Corto ma bello, tematico
Autore: Maddy
Skin: Super Mario World
Area: America (Canada)

Starlight Shells

I prossimi due livelli sono di Maddy, e cioè, come vi avevamo anticipato nell'introduzione, di Matt Thorson. Starlight Shells è uno stage a gravità lunare, quindi notturno, con la Skin di Super Mario World: l'ambientazione è essenziale ma pregevole, una versione idraulica di Jack e la Pianta di Fagioli. Si tratta di un percorso breve, ma molto intenso, in cui sono concessi pochissimi errori. Va affrontato sia col cervello che con le dita: non è semplice intuire come proseguire, ed è altrettanto impegnativo eseguire le azioni corrette. A differenza di altri stage qui presenti, nonostante la difficoltà, è stato completato da diversi utenti - circa uno su cinquanta. Una simile percentuale potrebbe essere dovuta sia alla beltà del percorso, sia alla sua brevità. In ogni caso, ve lo consigliamo eccome, perché sfrutta alla grande sia la gravità alterata introdotta in Super Mario Maker 2, sia le peculiarità di Super Mario World: ci sono salti da eseguire al millimetro, gusci da lanciare avanti, in alto e indietro. Come in altri livelli di Maddy, non è stata inserita una bandiera a metà tracciato; in questo caso, vista la durata, ci è sembrata una scelta logica.

Mm2 Difficile1

ID del livello: F8G-33T-5HG
Tipo: Corto ma bello
Autore: Maddy
Skin: Super Mario Bros. 3
Area: America (Canada)

Ceci n'est pas une pipe.

Questo livello, sempre di Thorson, è particolarmente infame e impegnativo, ma estremamente brillante. L'ambientazione è tratta dal "mondo dei tubi" di Super Mario Bros. 3, che in Super Mario Maker 2 è condita con un liquido velenoso, ascendente e discendente, capace di sterminare Mario al primo impatto. Questo stage ribalta la classica prospettiva mariesca: è difficile da attraversare, ma la vera difficoltà sta nel capire dove andare. Come suggerisce il titolo, prendere le tubature, nella maggior parte di casi e senza fare spoiler, conduce alla morte. Bisogna capire come raggiungere la conclusione degli stage, e non è affatto facile: spesso sembra di aver trovato la soluzione, perché il percorso pare suggerirla o perché implica delle mosse particolarmente impegnative, ma arrivati al momento topico si scopre che, be', quell'uscita conduce a morte certa come le precedenti. Questo processo si ripete per due, tre, quattro o cinque volte - in certi casi in modo squisitamente diabolico. Nonostante possa risultare frustrante - e infatti l'hanno completato pochissimi utenti - è disegnato talmente bene che è un piacere esplorarlo. Ma senza, emm... colpi di rimbalzo... non lo supererete mai.

Mm2 Difficile5

ID del livello: NW3-Q1J-MKF Tipo: Corto ma bello, Tematico Autore: bran! Skin: Super Mario Bros. 3 Area: America (Canada)

Collapsing Cavern

Questo è certamente il livello più semplice tra quelli che vi stiamo presentando in questa puntata, sia per la difficoltà dei salti, sia per la comprensibilità del percorso, sia per la bandierina a metà tracciato. Tuttavia, rimane uno stage eccezionalmente bello, e ben strutturato, con la Skin di Super Mario Bros. 3. È una caverna glaciale, bisogna passare da una piattaforma cadente all'altra, per evitare di scivolare giù e - inevitabilmente - impattare un letale cono ghiacciato; la seconda parte del livello funziona al contrario, è tutta in ascesa, e agire in sospensione in questo caso è ancora più arduo. L'architettura dello stage, pur differendo nell'impostazione generale, somiglia da vicino a un tradizionale livello Nintendo: gli elementi chiave vengono proposti a inizio percorso, poi diventano via via più complicati e tra loro intersecati.

Mm2 Difficile4

ID del livello: 91C-MPM-7LF
Tipo: Corto ma bello
Autore: ryuSMM
Skin: Super Mario World
Area: America (Stati Uniti)

Hot Sponge

La Skin di Super Mario World rappresenta l'anello di congiunzione tra le possibilità offerte da New Super Mario Bros., tra piroette e trasporto degli oggetti, e la precisione perfetta al pixel di Super Mario Bros. 3. È naturale quindi che in Super Mario Maker sia spesso utilizzata per la creazione dei livelli più complessi. E questo è anche il caso di Hot Sponge, un livello difficile ma all'apparenza abbordabile. Ci sono tanti percorsi brevi basati sull'utilizzo in corsa degli interruttori, e questo sembra uno di quelli: per raggiunge il traguardo, è necessario azzeccare tre balzi in sequenza, e farlo in maniera celere (altrimenti le monete tornano blocchi, e Mario non può proseguire). Una volta arrivati lì, si scopre tuttavia che il traguardo non c'è, ma solamente una bandiera di metà percorso, che segna l'inizio di un sentiero a scorrimento forzato dal basso all'alto, che richiede tutt'altra abilità manuale - ben più elevata di quella necessaria al completamento dalla prima sezione.

Mm2 Difficile3