Xbox Game Pass gennaio 2021: i primi giochi del mese per gli abbonati

Facciamo la prima panoramica dell'anno 2021 sui giochi di Xbox Game Pass, con la prima mandata disponibile

RUBRICA di Giorgio Melani   —   09/01/2021
18

Parte con una buona mandata di nuovi giochi gratis per gli abbonati anche il nuovo anno di Xbox Game Pass, con il primo aggiornamento del mese di gennaio 2021 che porta con sé diversi titoli interessanti, per iniziare al meglio. Dopo le grandi abbuffate di dicembre, questo primo update dell'anno nuovo torna alle dimensioni più ordinarie, ma si tratta comunque di un'aggiunta di sette titoli in un colpo solo, dunque assolutamente da non sottovalutare, soprattutto considerando la qualità dei singoli e il fatto che, peraltro, si tratta solo dell'inizio del mese.

Tw Available Today Coming Soon Templates 172021 Jpg

Nel frattempo, Xbox Game Pass continua a crescere e consolidarsi come un vero e proprio pilastro della divisione Xbox e la cosa è stata dimostrata anche dalla centralità di questo servizio nella comunicazione relativa a Xbox Series X|S. Per quanto riguarda quest'ultime, c'è peraltro da registrare la prima uscita esclusivamente next gen nel catalogo Xbox Game Pass, che avverrà verso la fine del mese con l'arrivo di The Medium, ma avremo modo di tornarci su con calma. Per il momento, facciamo partire la classica rassegna sulla prima mandata di giochi aggiunti al catalogo a gennaio 2021, disponibili tra questa e la prossima settimana.

eFootball PES 2021 Season Update - Console e Android, 7 gennaio

Dopo la rimozione di eFootball PES 2020 in molti puntavano sull'arrivo del seguito diretto, anche se non c'era alcuna certezza al riguardo: a quanto pare c'è un accordo ben preciso tra Microsoft e Konami per quanto concerne la celebre simulazione di calcio e così, a breve distanza dalla scomparsa del capitolo precedente, ecco arrivare subito eFootball PES 2021 Season Update. Si tratta di una soluzione a metà tra un maxi-aggiornamento e un seguito per la serie, risultante in un capitolo "intermedio" che è stato ufficialmente catalogato come update in attesa di un'evoluzione vera e propria. PES 2022 sarà interamente progettato prendendo come base le piattaforme next gen, dunque possiamo aspettarci dei notevoli passi in avanti dal punto di vista tecnologico per il prossimo anno, ma per il momento questo Season Update basta e avanza a placare la sete di calcio videoludico. Se avete giocato il precedente, sapete precisamente cosa aspettarvi: ci sono scuole di pensiero diverse, ma il calcio di Konami è quello dove si respira in pieno l'aria di simulazione nipponica portata avanti con tutti i crismi storici, ed è un'aggiunta fondamentale al catalogo del Game Pass.

Injustice 2 - Console, PC e Android, 7 gennaio

Altra introduzione di grosso calibro per questo gennaio è Injustice 2, considerando in particolare i titoli tripla A. Si tratta di un picchiaduro uno contro uno da parte di NetherRealm Studios, seguito di Injustice: Gods Among Us ed evoluzione sostanziale di questo per quanto riguarda gli elementi di gameplay e i contenuti. Anche in questo caso si tratta di un gioco incentrato su una pletora di licenze DC Comics, mettendo in scena un roster in grado di effettuare un cross-over esteso alla maggior parte dei più celebri personaggi appartenenti alla storica casa editrice americana, da Superman a Batman fino a Flash, Lanterna Verde e tutti gli altri. Una caratteristica particolare di Injustice 2 è la presenza di una modalità Storia particolarmente sviluppata, nonostante si tratti di un picchiaduro classico: la trama è suddivisa in una serie di capitoli che propongono scontri progressivi tra vari personaggi, con la possibilità anche di scegliere in certi casi quale utilizzare, cosa che modifica l'andamento della narrazione. Al di là di questo si tratta di un gioco di combattimento che trae buona parte della struttura dagli ultimi Mortal Kombat, cosa che rappresenta ovviamente un'ottima base.

The Little Acre - Console e Android, 7 gennaio

Un'affascinante storia raccontata attraverso enigmi e animazioni in stile cartone animato è The Little Acre, adventure sviluppato da Pewter Games Studios e Curve Digital. Caratterizzato da uno stile e un'atmosfera veramente particolari, The Little Acre narra la storia di Aidan e di sua figlia Lily, che si ritrovano coinvolti in una situazione alquanto bizzarra nell'Irlanda degli anni '50. Il protagonista, inventore in cerca di occupazione fissa, inizia ad indagare sulla misteriosa scomparsa del padre dopo aver scoperto degli indizi relativi a questa, ritrovandosi improvvisamente trasportato in uno strano, nuovo mondo. Anche l'eroica figlia Lily si mette in viaggio, trovando anch'ella un varco verso la misteriosa dimensione alternativa a partire dal normale capanno della casa di campagna della propria famiglia. Da qui parte un'incredibile avventura che porta i due ad incontrare sorprese, meraviglie, pericoli, minacce e amici lungo un tragitto alquanto strano, il tutto narrato come un cartone animato interattivo. In termini di gioco, The Little Acre è un'avventura grafica fortemente improntata sulla narrazione, incentrato su dialoghi e soluzione degli enigmi.

Neoverse - PC, 14 gennaio

A breve distanza dall'uscita su Xbox attraverso Game Pass, Neoverse viene messo a disposizione anche su PC, riequilibrando dunque l'offerta. D'altra parte, c'è sempre spazio abbondante per un gioco strategico con carte collezionabili sul servizio Microsoft, come abbiamo visto dall'abbondanza di titoli di questo tipo giunti di recente in catalogo. Dopo Monster Train, Neoverse presenta dunque un'altra interpretazione di questo particolare genere, in grado di catturare il giocatore propenso nelle sue spire fatte di raccolta, progressione e senso di sfida costante. Anche in questo caso si tratta di mettere insieme mazzi di carte da combattimento nel classico "deck building" e affidarsi a questi per portare avanti entusiasmanti scontri con vari avversari, con l'aggiunta di alcune caratteristiche come armature ed equipaggiamenti che fanno da modificatori. Tre affascinanti protagoniste, 300 carte strategiche e un'ampia serie di livelli e costumi intercambiabili completano il quadro di Neoverse. Si tratta dunque di scegliere tra l'agente Naya, la paladina Claire e l'evocatrice Helena, ognuna dotata di proprie abilità e carte utilizzabili differenti, e lanciarsi in questa strana avventura a metà tra fantasy e sci-fi.

Torchlight III – Console e Android, 14 gennaio

La serie Torchlight era vista fino a un po' di tempo fa come la più valida alternativa a Diablo, non per nulla proveniente dalla stessa mente creatrice, ovvero Max Schafer, prima dell'arrivo di Path of Exile in particolare. Dopo due capitoli di grande successo, Torchlight 3 ha rappresentato una notevole caduta qualitativa per la serie, cosa che si è riflessa in un'accoglienza a dir poco fredda da parte della critica. Il gioco è stato criticato per alcune mancanze e incoerenze dovute probabilmente a una genesi piuttosto complessa, visto che il progetto venne modificato in corsa ed è infine emerso con alcune caratteristiche apparentemente derivate da una struttura in stile MMO come la costruzione procedurale dei livelli, presentandosi però come un RPG hack and slash classico. Il risultato è insomma un misto di idee non del tutto convincente, ben lontano dalla struttura solida vista nei due capitoli precedenti, con un buon sistema di combattimento e gestione del personaggio ma una progressione meno complessa di quella riscontrabile in giochi simili e un level design semplicistico. Tuttavia ha da offrire un bel po' di contenuti da approfondire per gli appassionati al genere.

What Remains of Edith Finch - PC, 14 gennaio

Come abbiamo detto in vari casi, si potrebbe discutere per ore sull'essenza dei walking simulator e sul fatto che possano o meno essere considerati veri e propri videogiochi, fatto sta che si tratta di esperienze narrative di profondo impatto e tra queste What Remains of Edith Finch è sicuramente una delle migliori viste finora. La strana casa dei Finch è qui teatro di una sorta di antologia di racconti che narrano le storie della bizzarra e sfortunata famiglia in questione, andando ad esplorare diversi aspetti della vita da punti di vista differenti. Il tutto avviene in prima persona, con la storia che parte con Edith, ultima discendente dei Finch, in cerca di risposte per la maledizione che sembra aver colpito la sua famiglia, esplorando l'enorme e bizzarra magione storica. Ogni stanza ci introduce allora fugacemente in qualche episodio caratteristico dell'esistenza dei vari componenti della famiglia, affrontando tematiche diverse con un piglio sempre molto originale e facendo assumere connotati differenti anche allo stesso gameplay. Si parla di morte, soprattutto, ma anche di passioni, amore e tutto quello che rende memorabili le esistenze di ognuno, con le strane storie dei Finch che assurgono a metafora della vita.

YIIK: A Postmodern RPG - PC, 14 gennaio

Tra le tante sperimentazioni indie e RPG che costellano il catalogo di Xbox Game Pass, YIIK: A Postmodern RPG riesce comunque a emergere per originalità, cosa che la dice lunga sulle sue peculiarità. Si tratta di un gioco di ruolo che riprende sotto diversi aspetti lo stile dei JRPG classici, ma ponendo il tutto in una realtà degli anni 90. La storia vede un gruppo di ragazzi, conosciuti attraverso una message board, unire le forze per far luce sulla misteriosa scomparsa di una star "virale" chiamata Sammy Pack, la cui sparizione sembra assumere aspetti sovrannaturali. Da questo evento parte un'avventura alquanto folle, che porta a conoscere bizzarri personaggi in un'ambientazione che mischia la normalità in puro stile anni 90 con digressioni surreali, il tutto condito da un sistema di combattimento a turni particolarmente profondo e interessante. YIIK: A Postmodern RPG è considerato un po' da tutti un titolo interessante ma con una ricerca della stranezza che sfocia quasi nel parossismo, oltre a contenere citazioni e riferimenti che sono stati piuttosto criticati. In ogni caso, se siete in cerca di qualcosa di diverso dal solito, si tratta probabilmente del titolo giusto.