Star Citizen supporterà solo l'API Vulkan  97

Cloud Imperium decide di passare a Vulkan per lo sviluppo di Star Citizen

NOTIZIA di Giorgio Melani   —  8 mesi fa

Dopo la decisione di adottare il Lumberyard Engine di Amazon, arriva un'altra dichiarazioni di intenti di ordine tecnico da parte di Chris Roberts e Cloud Imperium per quanto riguarda Star Citizen.

Il team ha infatti deciso di supportare (almeno per il momento) solo l'API Vulkan, passando dunque dall'iniziale volontà di andare su DirectX 12 alla scelta sulla diretta concorrente. L'interfaccia di programmazione applicativa creata da Khronos Group, secondo quanto riferito dagli sviluppatori dell'ambizioso simulatore spaziale, "ha alcune caratteristiche e vantaggi in termini di performance che la rendono una scelta più logica", si legge nel comunicato, "non forzando gli utenti a passare a Windows 10 e consentendo dunque di utilizzare una singola API per Windows 7,8, 10 e Linux".

Dunque l'intenzione attuale è di utilizzare Vulkan e forse abbandonare anche il supporto a DirectX 11 visto che la cosa non avrebbe comunque influssi negativi per i sostenitori del progetto. "DirectX 12 verrà considerata solo se dovessimo trovare degli specifici e sostanziali vantaggi rispetto a Vulkan", rimane comunque come apertura da parte del team. Nel frattempo, il progetto naviga ormai verso i 150 milioni di dollari raccolti, ma informazioni precise sul suo lancio ancora mancano.