Activision fa causa a Netflix per averle rubato il CFO Spencer Neumann

Activision ha recentemente denunciato Netflix per aver sottratto il CFO Spencer Neumann in maniera poco corretta, ovviamente secondo la compagnia di Kotick.

NOTIZIA di Luca Forte   —   05/12/2020
52

Activision ha recentemente denunciato Netflix per pratiche commerciali scorrette. Secondo il colosso dei videogiochi, infatti, la compagnia di Reed Hastings avrebbe attratto il CFO Spencer Neumann in maniera poco corretta, costringendola a spendere milioni di dollari per sostituirlo e convincere gli altri a restare al loro posto.

Non sarebbe la prima volta che Netflix si macchia di questo genere di comportamento. Anche altre società come Fox e Viacom hanno accusato Netflix di attrarre top manager in maniera poco corretta. Anzi, lo scorso anno Netflix ha ricevuto da un giudice americano l'obbligo di interrompere il reclutamento di manager sotto contratto con Fox. Una sentenza alla quale Netflix sta facendo ricorso.

Anche Activision ha detto di aver subito la stessa sorte di Fox. Spencer Neumann, definito da Reed Hastings il "CFO dei sogni", era sotto contratto con la società di Kotick, ma è stato spinto ad abbandonare il suo ruolo prima del tempo dalle pressanti avance Netflix.

Una situazione che avrebbe costretto Activision a spendere milioni sia per trovare da un giorno all'altro un sostituto all'altezza, sia per convincere gli altri dirigenti a rimanere al loro posto.

E a questo punto la compagnia vorrebbe rifarsi su Netflix per la concorrenza sleale. Come finirà?

Spencer Neumann Netflix Activision