Call of Duty Modern Warfare 2: DMZ sarà una modalità, non un gioco free-to-play, per un insider

DMZ è una modalità interna a Call of Duty: Modern Warfare 2 e non un gioco a parte free-to-play per il 2023, dice Tom Henderson.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   04/07/2022
6

Secondo il solito Tom Henderson, la misteriosa DMZ sarà una modalità interna a Call of Duty: Modern Warfare 2 e non un gioco a parte free-to-play previsto per il 2023, come riferito in un ulteriore aggiornamento con altre voci di corridoio sul gioco in sviluppo presso Activision Blizzard.

Anche in questo caso non si tratta di informazioni ufficiali, ma Henderson ha già dimostrato in passato di avere una notevole conoscenza sull'argomento e qualche collegamento piuttosto solido con l'ambiente di sviluppo all'interno di Activision, dunque lo prendiamo in considerazione volentieri.

In questo caso si tratta soprattutto di un chiarimento, visto che c'è parecchia confusione per quanto riguarda Call of Duty nel 2023.

In diversi casi è emersa la possibilità che la serie si prenda una pausa durante l'anno prossimo, almeno per quanto riguarda i capitoli principali. Pensando a questa opportunità, ma considerando anche che Activision ha comunque riferito di avere programmi previsti per il 2023 e 2024, sono sorte diverse ipotesi su come possa essere riempito lo spazio del capitolo standard per l'anno prossimo.

C'è l'idea che questo possa essere un gioco sugli Zombie, ma alcuni hanno pensato che la modalità DMZ, essendo parecchio ampia, potrebbe rappresentare il "Call of Duty del 2023", ma non è questo il caso per Henderson. DMZ resta una modalità interna a Call of Duty: Modern Warfare 2, ovvero il capitolo in arrivo nel 2022, e non sarà un gioco a parte free-to-play.

Questo non esclude che possa diventarlo in futuro, nel caso dovesse crescere ed evolversi in altre maniere, ma al momento non sono questi i piani: DMZ dovrebbe essere una modalità di gioco in stile Escape from Tarkov, ambientata in un'ampia mappa open world con i giocatori alla prese con elementi PvE e PvP, survival e tattici, con risorse da amministrare per sopravvivere. Secondo quanto riferito da Henderson, Activision starebbe lavorando a un misterioso "Project Nexus" per il 2023, che potrebbe avere a che fare con gli zombie ma di cui non si sa ancora nulla di preciso.