Call of Duty: Vanguard, lo streamer Shroud critica il gioco, dopo la prova della beta

Lo streamer Shroud ha fortemente criticato la beta di Call of Duty: Vanguard, che dà la sensazione di essere estremamente grezza.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   19/09/2021
42

Call of Duty: Vanguard sta attraversando la sua nuova fase di beta, questa volta maggiormente aperta al pubblico, ma il nuovo capitolo della celebre serie Activision sta venendo accolto con una certa freddezza da parte di alcune voci piuttosto autorevoli nell'ambito, tra le quali lo streamer Michael "Shroud" Grzesiek, che ha espresso vari dubbi e critiche sulla prova effettuata attraverso la beta.

Shroud è considerato un esperto della serie, dunque le sue valutazioni vanno probabilmente prese in considerazione: lo streamer ha riferito di aver provato la beta in maniera approfondita e l'ha trovata estremamente "grezza".

Call of Duty: Vanguard è protagonista di una beta in questi giorni
Call of Duty: Vanguard è protagonista di una beta in questi giorni

Questo ovviamente è da tenere in conto quando si parla di una beta, che non è ovviamente una versione definitiva del gioco, ma anche considerando il contesto, il gioco è parso poco rifinito secondo il personaggio in questione.

Uno degli aspetti che ha attirato le maggiori critiche di Shroud è l'audio, che sembra quasi "non esistente" o comunque poco incisivo, anche in quegli aspetti tecnici che tornano particolarmente utili in un gioco multiplayer competitivo.

Tuttavia, non c'è solo questo problema, a quanto pare: "È tutto alquanto grezzo", ha riferito, "voglio dire, si tratta di una beta, è vero, ma diamine se dà l'impressione di essere poco rifinito". Alla richiesta di maggiori spiegazioni, Shroud ha rifilato una serie di critiche a diversi elementi di Call of Duty: Vanguard: "audio non esistente, la sensazione del fare fuoco è poco incisiva, gli hitmarker danno la stessa sensazione debole, così come i suoni, ci sono scintille in aria dappertutto, sembra di sparare pallottole esplosive".

In generale, dunque, il giudizio di Shroud non sembra per nulla positivo. Tuttavia, si rende anche conto che si tratta di una beta e che tutti questi problemi potrebbero essere risolti nella versione definitiva, ma con l'uscita del gioco fissata per il 5 novembre c'è da sperare, dice lo streamer, che la versione beta fosse molto preliminare e lontana da quella finale.

Per il resto, abbiamo visto quando terminerà la beta di Call of Duty: Vanguard e che l'accesso è precluso ai giocatori bannati su Warzone.