Dragon Quest 12 potrebbe essere action, coinvolto il team HexaDrive di ex-Capcom

Dragon Quest 12 potrebbe tendere maggiormente allo stile action RPG, considerando la presenza attiva del team HexaDrive, formato da alcuni ex-Capcom.

NOTIZIA di Giorgio Melani —   14/09/2021
129

Dragon Quest 12 potrebbe tendere più all'action rispetto a quanto visto finora nella storica serie, in base ad informazioni sugli sviluppatori impiegati da parte di Square Enix che fanno riferimento a gameplay in stile action RPG, forse diverso dalla struttura tipica della serie, con il coinvolgimento diretto del team HeaxaDrive, formato da alcuni ex-Capcom.

La presenza di HexaDrive all'interno del personale impegnato su Dragon Quest 12 è confermata dal team stesso, attraverso un tweet riportato da 4Gamer. Si tratta di uno studio di notevoli dimensioni, dotato di 125 dipendenti e con base a Osaka. Il team è stato fondato da alcuni ex-Capcom, in particolare Matsushita Masakazu, CEO della squadra ed ex-sviluppatore di Power Stone 2 su Dreamcast, Devil May Cry 3 su PS2 e Lost Planet su PS3 e Xbox 360.

Al lavoro c'è anche il director Saitou Yasuyuki, che si è fatto notare in precedenza su Sengoku Basara, Devil May Cry e Steel Battalion. HexaDrive è stato fondato nel 2007 e ha già collaborato in precedenza con Square Enix a The 3rd Birthday per PSP e allo sviluppo di Final Fantasy XV.

Si tratta ancora di indizi particolarmente vaghi, anche perché Dragon Quest XII: The Flames of Fate è un progetto talmente ampio da coinvolgere numerosi altri sviluppatori all'interno di Square Enix oltre al team HexaDrive, ma è indubbio che buona parte dei soggetti coinvolti abbia grande esperienza nell'ambito action.

Per il resto, non abbiamo ancora molte informazioni su Dragon Quest 12, annunciato da Square Enix con un teaser trailer in occasione del livestream sul 35° anniversario della serie ma senza molti dettagli al riguardo, al di là del fatto che userà l'Unreal Engine 5 e che la storia è praticamente pronta.