Epic Games: il CEO Tim Sweeney non sa come collegare i Joy-Con a Switch

Durante il processo tra Epic Games e Apple, il CEO ha parlato delle differenze tra Switch e il mobile. Ha inoltre dimostrato di non sapere come si collegano i Joy-Con.

NOTIZIA di Nicola Armondi   —   05/05/2021
37

Il processo tra Epic Games e Apple si sta rivelando una fonte di informazioni altamente interessanti, legate sia a Fortnite e all'Epic Games Store che all'industria in generale. Ora, però, scopriamo anche qualcos'altro: il CEO di Epic Games non è in grado di collegare i Joy-Con alla console Nintendo Switch.

Facciamo però un passo indietro. Durante il processo, il CEO di Epic Games - Tim Sweeney - ha spiegato che l'App Store di Apple è un monopolio, dal suo punto di vista. Per dimostrarlo, ha mostrato che giocare con un device iOS è molto più semplice che usare una console portatile come Nintendo Switch, la quale manca di una propria connessione online. Questo significa che Apple ha in mano le chiavi dell'intero pubblico mondiale. Sweeney ha affermato che spesso usa il proprio smartphone per giocare durante una pausa dal lavoro, ma con Switch è necessario un secondo device per creare una connessione.

Epic Games: Tim Sweeney, il CEO
Epic Games: Tim Sweeney, il CEO

Sweeney ha quindi mostrato Nintendo Switch, ma nel maneggiare la console ha fallito nel collegare i Joy-Con. Ha quindi affermato: "Come potete vedere, non sono un giocatore di Switch." Al che è arrivata la risposta del giudice Yvonne Gonzalez Rogers; "Bene, ora il mondo lo sa. Va tutto bene, nemmeno io lo sono".

La scarsa manualità e la limitata conoscenza di Sweeney potrebbero in qualche modo andare in suo sfavore nel processo? Difficile dirlo. Si è poi parlato anche di V-Bucks, i limiti per comprarli e le restrizioni di iOS nell'udienza di oggi.