Esclusive PlayStation su PC: Sony arriverà a lanciarle al day one su PS5 e Windows?

Con il successo di God of War, torna la fatidica domanda: Sony porterà tutte le sue esclusive su PC? E lo farà mai al day one?

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   24/01/2022
120

Quando Microsoft annunciò la volontà di portare tutti i titoli esclusivi console anche su PC, nel lontano 2016, in molti vi vedevano la fine di Xbox e comunque una mossa distruttiva nei confronti del mondo console dettata dalla posizione di svantaggio, che non sarebbe mai stata seguita dai concorrenti. Più di un lustro dopo, siamo qui a notare come i giochi PlayStation stiano funzionando bene su PC e come Sony possa valutare il prosieguo del supporto per le piattaforme Windows, magari con il lancio al day one contemporaneo su PS5 e PC, visto anche il successo di God of War su Steam. La situazione è ancora profondamente diversa, intendiamoci: il gioco Santa Monica è arrivato su PC quasi quattro anni dopo il lancio su PS4, quando il valore dell'esclusiva per la console è appena scalfito da un'iniziativa del genere, ma si tratta comunque di una serie di precedenti importanti, insieme a Horizon Zero Dawn e Days Gone, che segnano un deciso cambio di linea da parte della casa nipponica.

Jim Ryan, d'altra parte, è un tipo molto pratico e sa bene come far fruttare al meglio i mezzi della propria compagnia: sebbene non ci siano dichiarazioni al riguardo - e anzi Sony si guardi bene dal pubblicizzare più di tanto questa rinnovata spinta multipiattaforma - è indubbio che se una cosa dovesse funzionare bene, economicamente, questa avrà la sua attenzione. È vero che Horizon Zero Dawn e Days Gone non hanno totalizzato proprio vendite stratosferiche rispetto ad altri titoli PC, ma hanno comunque superato di gran lunga gli investimenti fatti per il porting e hanno inserito PlayStation fra i publisher in vista all'interno di Steam e del panorama PC, una cosa impensabile fino a qualche anno fa. L'idea che Sony abbia intenzione di puntare su questo canale di mercato alternativo è sostenuta, peraltro, anche dalla recente acquisizione di Nixxes, che rappresenta un asset strategico di fondamentale importanza per la sua esperienza nell'ambito dei porting. L'effetto si è notato subito con l'arrivo di patch finalmente risolutive e anche "evolutive" per Horizon Zero Dawn, a dimostrazione di una nuova dimestichezza con lo sviluppo in ambito PC da parte dei team PlayStation.

Con Uncharted: Raccolta - L'Eredità dei Ladri già annunciato e previsto arrivare su PC nel prossimo periodo, il prossimo passo potrebbe essere una riduzione dei tempi di attesa tra l'uscita dei giochi su console e su PC, fino ad arrivare forse al lancio al day one in contemporanea, anche se quest'ultima ipotesi al momento sembra un tabù dalle parti di Sony.

Uncharted Raccolta: L'Eredità dei Ladri è il prossimo titolo Sony ad arrivare su PC
Uncharted Raccolta: L'Eredità dei Ladri è il prossimo titolo Sony ad arrivare su PC

È probabile un avvicinamento graduale tra le due release, con il lancio che continuerà ad avvenire prima su console per il prossimo futuro, anche perché di fatto la generazione PS5 ancora stenta ad avviarsi vista la scarsità di console disponibile, ma con una certa maturazione di questa possiamo immaginare una progressiva riduzione del gap per le versioni PC. Un segnale arriverà dalle prossime uscite: Sony si guarda bene dall'annunciarlo, ma è probabile che anche la nuova mandata di giochi first party come Horizon Forbidden West, Gran Turismo 7 e God of War Ragnarok abbiano delle versioni PC previste in futuro, e l'uscita di queste dimostrerà probabilmente le intenzioni della compagnia in questo ambito.

Ma il lancio al day one in contemporanea su PS5 e PC sarà mai possibile? Forse non finché la console non sarà facilmente acquistabile sul mercato e avrà raggiunto una buona base di utenti, perché nella situazione attuale il fatto di poter giocare i titoli su una piattaforma alternativa potrebbe veramente togliere acquirenti possibili a PS5, ma una volta raggiunto un certo equilibrio, il cambio di rotta potrebbe esserci. È indubbio che la vendita di hardware rimanga un perno di PlayStation per il prossimo futuro, motivo per il quale le esclusive console rimarranno importanti nel breve termine per Sony, ma anche considerando questo, in una condizione standard di vendita a regime, è difficile che il lancio dei giochi su PC possa impensierire la diffusione di PlayStation. La richiesta di console Sony non è mai calata ed è in continua crescita e la vendita è limitata soltanto dalla difficoltà sopraggiunta nel produrne un quantitativo sufficiente: è difficile pensare che il lancio dei giochi su PC possa frenare questa spinta e la cosa sarebbe comunque parzialmente compensata dall'allargamento del bacino d'utenza.

Il problema maggiore, casomai, potrebbe essere il fatto di dover appoggiarsi a uno store esterno come Steam, che di fatto taglia fuori Sony dai possibili ricavi aggiuntivi provenienti da PlayStation Store. Da questo punto di vista, è possibile che la compagnia trovi una soluzione alternativa: l'arrivo di un launcher specifico per i giochi PlayStation - sebbene si sappia come la cosa sia piuttosto invisa ai giocatori - potrebbe garantire a Sony il mantenimento di un certo ecosistema onnicomprensivo tra console, PC e dispositivi vari, con una riorganizzazione della distribuzione e dei guadagni su diverse piattaforme che, a quel punto, potrebbe dare davvero il via libera al lancio dei giochi al day one su console e PC, per non parlare di eventuali soluzioni alternative a Game Pass come il chiacchierato Spartacus. Staremo a vedere, ma le prospettive sono davvero interessanti.