Fortnite: la trama del battle royale è come quella di Dark per un'ipotesi

La trama di Fortnite, battle royale di Epic Games, è come quella di Dark, la serie sui viaggi nel tempo di Netflix. Ecco l'ipotesi del momento.

NOTIZIA di Nicola Armondi   —   30/01/2021
6

C'è un'ipotesi che sta prendendo sempre più piede all'interno della community di Fortnite. La trama del battle royale è la stessa di Dark, ovvero basata sui viaggi nel tempo e loop temporali. Ecco quali sono le "prove" raccolte e le conclusioni a cui si è giunti.

Prima di tutto, bisogna sapere di cosa parla Dark. Senza fare spoiler, è una serie basata sui viaggi nel tempo nel quale tutto è collegato in un loop apparentemente senza fine. Personaggi del futuro causano eventi nel passato che permettono a personaggi del presente di diventare i personaggi del futuro che quindi causano eventi nel passato che... avete capito. Si tratta di una trama elaborata e, secondo alcuni, con Fortnite è lo stesso. Perché?

Le prove principali sono tre. Prima di tutto, Donald Mustard si è dichiarato grande fan di Dark e ha affermato che lo show ha "influenzato e ispirato il modo in cui ha immaginato la storia, i miti e le regole del mondo che governano Fortnite".

La seconda prova è legata a Jonesy, una delle "skin base" del gioco sin dal Capitolo 1 e, in una certa misura, simbolo di Fortnite Battle Royale. Abbiamo infatti fatto la conoscenza di Agente Jonesy, quando abbiamo scoperto che all'interno di Fortnite esiste un loop temporale di qualche tipo. L'Agente Jonesy, però, si sta "trasformando" nell'originale Jonesy.

La sua versione "Agente" era infatti vestita con un completo elegante, successivamente è apparso con i vestiti sgualciti e una cravatta snodata attorno al collo, infine nel trailer del bundle di Terminator possiamo vederlo con le maniche strappate e la cravatta rossa annodata intorno al braccio, esattamente come il Jonesy originale. La conclusione è che Agente Jonesy sia la versione passata del Jonesy di Capitolo 1. Aggiungiamo poi un'idea: Epic Games ha scelto Jonesy tra i molteplici personaggi disponibili forse anche perché richiama Jonas, protagonista di Dark?

Vediamo però la terza prova: l'isola di Capitolo 2 si sta pian piano trasformando in quella di Capitolo 1. Vari luoghi della nuova mappa stanno apparendo nella stessa posizione della vecchia mappa. Epic Games stessa ha affermato che non ci troviamo in un altro mondo e non ci troviamo in una nuova isola: l'isola di Fortnite, narrativamente, è la stessa. Ci troviamo quindi in un periodo storico diverso? L'ipotesi è che ci troviamo nel passato.

Così come Dark è un loop nel quale chi cerca di impedire un avvenimento diventa lui stesso la causa dell'avvenimento, allo stesso modo in Fortnite nel tentativo di distruggere al loop temporale si è finiti per crearlo. Dopotutto "la fine è l'inizio e l'inizio è la fine".

Senza fare spoiler, di nuovo, chi conosce il finale di Dark può immaginare che Epic Games abbia deciso di puntare a una soluzione simile per passare al Capitolo 3. Per ora sono solo ipotesi, ma di certo è interessante.