Ho Mobile, dati personali di 2,5 milioni di utenti rubati e messi in vendita?

Ho Mobile sembra aver subito un enorme furto di dati personali riguardanti 2,5 milioni di utenti, che sarebbero stati rubati e messi in vendita sul darkweb.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   29/12/2020
80

Ho Mobile sembra aver subito un notevole furto di informazioni, con i dati personali di 2,5 milioni di utenti che pare siano stati rubati e messi in vendita sul darkweb per la modica cifra di 500 dollari.

La notizia arriva da Bank Security, gruppo specializzato in sicurezza informatica, il quale ha riferito di aver rilevato un'infrazione di sicurezza alla banca dati dei clienti Ho Mobile, l'operatore virtuale di Vodafone: in sostanza, l'intero database dei clienti Ho sarebbe finito in vendita sul darkweb, ovvero i dati relativi a 2,5 milioni di utenti in vendita per soli 500 dollari.

Non c'è ancora conferma della veridicità dei dati in questione, ma nel caso il dump dei dati riguarderebbe alcuni elementi personali sensibili, nella fattispecie:

  • Indirizzo email
  • Codice fiscale
  • Numero telefonico
  • SIM ICCID
  • Indirizzo
  • Città

In base a quanto riferito, il furto di dati sarebbe avvenuto sfruttando una vulnerabilità rilevata attraverso la piattaforma web o l'app ufficiale di Ho Mobile, ma si attendono conferme o smentite da parte di Vodafone, che dovrebbero arrivare nelle prossime ore.

Tra i dati rubati non sono presenti numeri di carte di credito o password, ma con gli elementi presenti sono comunque possibili potenziali rischi legati anche alla presenza dell'ICCD, che consentirebbe la portabilità di un numero su una nuova SIM dalla quale eventualmente accedere ad altri dati degli utenti (utilizzando l'autenticazione a due fattori sulla nuova SIM, per esempio).