Hollow Knight: Silksong, Team Cherry condivide nuovi dettagli 34

Team Cherry ha aggiornato la situazione sullo sviluppo di Hollow Knight: Silksong, specificando che si prenderà tutto il tempo necessario per portare a termine i lavori.

NOTIZIA di Davide Spotti —   26/06/2019

In un nuovo post pubblicato sulle pagine del blog ufficiale, Team Cherry ha fornito nuovi dettagli sullo sviluppo di Hollow Knight: Silksong, atteso sequel del titolo uscito nel 2017 su PC e poi approdato anche su console lo scorso anno.

Innanzitutto è stata svelata una nuova area chiamata Greymoor, che sarà una delle più ampie mai create dal team di sviluppo. La protagonista Hornet sarà in grado di curarsi esattamente come il Knight del primo gioco, ma in questo caso la meccanica funzionerà in modo un po' diverso: dopo aver raccolto abbastanza seta, sarà infatti possibile usare l'Hornet's Bind per guarire molto più rapidamente e curare tre maschere alla volta, anche mentre ci si trova in aria. In questo caso, tuttavia, si finiranno per consumare tutte le risorse di partenza.

Il gioco offrirà inoltre un sistema di mappe analogo all'originale, ma con cartine, bussole e altri strumenti forniti da un NPC alleato chiamato Shakra. Nel suo intervento Team Cherry chiarisce che "sebbene non sia tipo da parlare a lungo, Hornet non ha paura di impegnarsi in una conversazione dove necessario", e anche questa aggiunta rappresenta un evidente cambiamento rispetto al predecessore.

Parlando dell'uscita, gli sviluppatori si limitano a fare presente che il gioco arriverà "quando sarà pronto" e "quando corrisponderà alla qualità e all'ampiezza di Hollow Knight". Insomma, l'annuncio di una data verrà dato solamente quando il team sarà sicuro al 100% di farcela nei tempi stabiliti, piuttosto di dare una scadenza e non rispettarla.

Per ulteriori approfondimenti su Hollow Knight: Silksong potete dare uno sguardo alla nostra anteprima, a cura di Christian Colli.