Il Trono di Spade 8, gli showrunner rompono il silenzio dopo le pesanti critiche 37

Gli sceneggiatori de Il Trono di Spade hanno parlato dell'ultima stagione dello show, ritornando sull'ormai noto errore della tazza di Starbucks.

NOTIZIA di Davide Spotti —   02/09/2019

David Benioff e DB Weiss, showrunner de Il Trono di Spade, hanno per la prima volta rilasciato dichiarazioni in seguito all'ondata di polemiche che ha interessato l'ottava e ultima stagione dello show televisivo.

Intervistati dal sito giapponese Star Channel, i due autori non sono entrati nel merito delle critiche sollevate da molti fan, ma si sono invece focalizzati sull'ormai celebre errore della tazza di Starbucks.

"È un po' come accade con i tappeti persiani, dove è tradizione commettere un piccolo errore nella realizzazione del tappeto. Solo Dio può fare qualcosa di perfetto, quindi questo immagino che sia stato il nostro errore", ha commentato Benioff.

"Ecco perché ho messo lì la tazza di caffè. Era un'affermazione consapevole e concordata della nostra imperfezione", ha scherzato di rimando Weiss. Poi Benioff ha aggiunto: "ci siamo concentrati così tanto su Daenerys e Jon Snow da non vedere quella tazza di caffè proprio nel bel mezzo della scena."

"All'inizio non ci potevo credere, poi è stato un po' imbarazzante: come è possibile che non abbiamo notato questa tazza di caffè nel bel mezzo dello scatto? In definitiva però è stato divertente. Questo è solo un errore, ed è buffo ripensarci adesso."

Weiss ha definito "sorprendente" vedere lo spettacolo ricevere così tante nomination agli Emmy Awards per l'ultima stagione. "Nella mia testa ho pensato che la precedente stagione sarebbe stata il picco e che forse saremmo finiti per averne un paio in meno, nella migliore delle ipotesi. Sono stato felice per tutto il nostro team, tutti gli attori della troupe che sono stati ricompensati. Ognuno di loro ci ha fatto sentire davvero orgogliosi e felici, perché sappiamo quanto abbiano lavorato duramente. Lo abbiamo visto ogni giorno per molti anni."

#Cinema

Cinema