iPhone, Apple potrebbe far uscire nuovi modelli due volte l'anno con lanci più frequenti 6

Apple potrebbe puntare a una nuova strategia in termini di nuove uscite di iPhone con la possibilità di lanciare i nuovi iPhone due volte l'anno.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   05/12/2019

Potrebbe esserci un'importante cambio di strategia nella pianificazione e nel rilascio dei nuovi iPhone da parte di Apple a partire dal 2021, con la possibile uscita dei nuovi modelli in maniera più frequente rispetto alla cadenza annuale vista finora, che potrebbe portare a due nuove uscite all'anno.

Secondo l'analista Samik Chatterjee di JP Morgan, Apple potrebbe optare per questo nuovo ritmo a partire dal 2021, dunque dopo l'uscita di iPhone 12 (o iPhone 2020), dunque partendo con il rilascio di quello che dovrebbe essere iPhone 13, nel caso continui tale denominazione.

I prossimi iPhone 12 potrebbero comprendere una linea più ampia di dispositivi, mentre dalla versione successiva di iPhone Apple potrebbe optare per una suddivisione tra un periodo di lancio dedicato ai modelli di fascia più bassa a un altro sui top di gamma, in maniera simile a quanto stanno facendo attualmente anche Huawei e Samsung.

Apple potrebbe dunque decidere di seguire una linea del genere, peraltro già sperimentata in passato quando iPhone SE, considerato appunto un entry level, venne lanciato a marzo 2016 con i modelli standard sempre previsti invece a settembre.

L'idea è che Apple abbia dunque in mente quattro modelli all'anno a partire dal 2021, con iPhone 13 che potrebbe essere lanciato nei due modelli entry level in primavera e con le versioni Pro sempre a settembre. Restiamo dunque in attesa di eventuali conferme sulla questione.