League of Legends, Riot Forge pubblicherà giochi di terze parti ambientati nell'universo del MoBA

Riot Games ha annunciato la nascita di Riot Forge, etichetta che pubblicherà giochi single player di terze parti ambientati nell'universo di League of Legends.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   06/12/2019
4

Riot Games ha annunciato la nascita dell'etichetta Riot Forge, che si occuperà di pubblicare giochi single player ambientati nell'universo del suo MoBa League of Legends.

Non stiamo parlando dei tre giochi annunciati di recente, ossia il picchiaduro, l'FPS e il gioco di carte, che invece sono sviluppati internamente, ma di titoli realizzati da studi esterni mirati a espandere l'universo di League of Legends ai generi più diversi. Probabilmente in questo modo si vuole far conoscere Runeterra anche a persone che non amano il genere dei MoBA, in modo da sfruttarne l'immaginario in maniera più ampia.

Le FAQ della nuova etichetta parlano in realtà della pubblicazione di giochi 'completabili'. A spiegare che si tratterà di titoli narrativi per giocatori solitari è stato Bret Forbus di Riot su Twitter. Per adesso comunque, non viene fatta menzione di alcun progetto specifico, ma Riot ha parlato di studi già impegnati nello sviluppo dei primi progetti, che a questo punto siamo curiosissimi di conoscere.

Per fare un paragone, si tratta di un'iniziativa simile a quella intrapresa da Nintendo con alcune sue IP, che ha concesso a sviluppatori terzi per realizzare giochi che poco hanno a che vedere con i suoi. Pensate a quanto fatto alla serie The Legend of Zelda con Cadence of Hyrule: Crypt of the NecroDancer Featuring The Legend of Zelda.

Comunque sia, dopo questo annuncio la presenza di Riot Games e League of Legends ai The Game Awards 2019 diventa ancora più interessante.

Abbiamo potuto parlare di Riot Forge con Leanne Loombe, a capo del progetto Riot Forge, e con Greg Street, vice president che gestisce lo sviluppo delle proprietà intellettuali, per avere più dettagli sull'iniziativa.

Quali sono gli obiettivi di Riot Forge?
Vogliamo rilasciare un numero di titoli che possano offrire esperienze diverse dal solito. Sappiamo che ci sono tantissimi giocatori alla ricerca di esperienze single player con una forte connotazione narrativa: l'obiettivo di Riot Forge è quello di accontentarli. Stiamo lavorando con studi di sviluppo specializzati nella creazione di giochi che "possono essere completati", esperienze autoconclusive.

Ci sono moltissimi publisher in circolazione: cosa vi renderà speciali?
Ci possiamo vantare di avere, collettivamente, una grande esperienza nella realizzazione di esperienze AAA così come indipendenti. Con questa esperienza pensiamo di poter supportare i nostri partner in modo tale da dare loro la libertà di creare esperienze, sempre legate all'universo di League of Legends, uniche nel loro genere.

Svilupperete titoli molto diversi dallo standard a cui Riot ci ha abituati?
Riot è specializzata soprattutto nella realizzazione di esperienze competitive. Realizziamo gameplay di qualità che però spesso non sono ideali per la narrazione e il racconto di storie profonde. La maggior parte del portfolio di Riot Forge sarà composto da titoli single player che possano sfruttare la forza dei campioni e del lore di League of Legends come mai finora è stato fatto.

Come avviene il processo di selezione dei team che lavorano con voi?
Prendiamo in considerazione un gran numero di elementi. Uno degli aspetti più importanti è certamente legato alla precedente esperienza dei team con cui collaboreremo: devono aver già pubblicato titoli di grande qualità. Siamo interessati a partnership con studi di sviluppo che si distinguono dalla massa per uno stile grafico particolare, meccaniche e design che li facciano emergere.

Quale sarà il modello di business?
Stiamo ancora finalizzando questi aspetti, legati al modello di business e alla distribuzione.

Queste esperienze interagiranno, in qualche modo, con League of Legends, Runeterra e i vostri prossimi giochi sviluppati internamente?
Stiamo ancora approfondendo questi elementi ma, per il momento, saranno del tutto indipendenti e separati da LoL, Runeterra e Wild Rift.

State guardando al mondo solo del PC o anche delle console e mobile?
Riot Forge guarderà nella direzione dei giocatori, siano essi su PC, console, mobile o altrove. Non abbiamo una piattaforma di riferimento, quindi, ma allo stesso tempo non tutti i giochi usciranno su tutte le piattaforme. Vogliamo raggiungere un pubblico più vasto possibile ma allo stesso tempo offrire un'esperienza che sia adeguata alla piattaforma.