Microsoft, l'acquisizione di Activision Blizzard lascia gli investitori indifferenti

L'acquisizione di Activision Blizzard, un'operazione da quasi 70 miliardi di dollari, sembra aver lasciato indifferenti gli investitori di Microsoft.

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   26/01/2022
123

L'acquisizione di Activision Blizzard, un'operazione da quasi 70 miliardi di dollari, sembra aver lasciato indifferenti gli investitori di Microsoft, che non hanno ritenuto di fare una singola domanda nel corso dell'ultimo incontro con l'azienda.

Una situazione surreale, vista la rilevanza della questione per quanto concerne il mercato videoludico: quando Activision Blizzard è entrata a far parte degli Xbox Game Studios, gli equilibri si sono spostati e numerosi videogiocatori, specie quelli in possesso di una piattaforma PlayStation, hanno espresso le proprie preoccupazioni circa l'accaduto.

"Gli investitori Microsoft sono talmente indifferenti rispetto ai quasi 70 miliardi spesi per Activision Blizzard che hanno posto esattamente zero domande al riguardo durante la sessione Q&A dell'incontro di oggi", ha scritto Benji-Sales.

Come ci insegna il caso NVIDIA / ARM, l'acquisizione di Activision Blizzard da parte di Microsoft non è in realtà scontata come qualcuno pensa ed esiste la possibilità che qualcosa vada storto da qui ai prossimi mesi.

Tuttavia, a quanto sembra, eventuali ostacoli rispetto a questa operazione non verranno senz'altro posti dagli investitori della casa di Redmond.