Microsoft: Bethesda sarà semi-indipendente per non intaccarne lo stile

Secondo il capo di Xbox Phil Spencer, Microsoft ha intenzione di mantenere semi-indipendente Bethesda per non intaccarne lo stile e la cultura.

NOTIZIA di Luca Forte   —   22/09/2020
120

Secondo il capo di Xbox Phil Spencer, Microsoft ha intenzione di mantenere semi-indipendente Bethesda. L'enorme investimento, quindi, è stato fatto per dare un incredibile valore aggiunto all'Xbox Game Pass, ma non è nelle intenzioni del colosso di Redmond andare a modificare lo stile e la cultura di un publisher che ha sempre lavorato in maniera ottimale.

Una nuova intervista con CNET sembra rassicurare i tanti fan di Bethesda ancora scioccati dalla notizia dell'acquisizione da parte di Microsoft. L'ex compagnia di Bill Gates, infatti, non ha comprato Bethesda per "renderla noi", ma per mantenere inalterata "la cultura di questi team". Per questo motivo la compagnia sarà gestita in maniera semi-indipendente, in modo da provare a non intaccare gli equilibri che l'hanno portata al successo e a creare giochi come Doom, Dishonored o TESV: Skyrim.

Il motivo dell'acquisizione, quindi, diventa un altro. "I giocatori vedranno il valore del Game Pass schizzare alla stelle grazie ai giochi di Bethesda," ha detto Spencer, dato che questi prodotti molto amati saranno pubblicati sul servizio di abbonamento di Microsoft nello momento stesso in cui arriveranno sugli scaffali dei negozi. E questo vuol dire che saranno disponibili anche tramite xCloud, il servizio di streaming che consente di giocare attraverso Internet in modo simile a come si vedono i film da Netflix o si gioca con Stadia.

Che ne dite?