Microsoft ha provato a comprare Nintendo nel 1999, ecco la lettera che lo prova

Come riportato lo scorso gennaio, nel 1999 Microsoft ha provato a comprare Nintendo: ecco la lettera che prova il tentativo di acquisizione.

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   24/11/2021
59

Microsoft ha provato a comprare Nintendo nel 1999: la storia è spuntata fuori lo scorso gennaio e l'abbiamo prontamente riportata. Tuttavia c'è un aggiornamento, ovverosia una foto della lettera che prova il tentativo di acquisizione.

Come vi abbiamo raccontato mesi fa, quando Microsoft ha provato a comprare Nintendo gli hanno riso in faccia: una reazione scomposta che ha sorpreso gli uomini di Redmond, a maggior ragione visto che proveniva da rispettabilissimi dirigenti giapponesi.

Chi pensava si trattasse di una storiella tirata fuori per farsi (altre) due risate, dovrà però ricredersi visto che proprio Microsoft ha pubblicato la lettera relativa all'intenzione di acquistare la casa giapponese, pur "censurata" per larga parte. Eccola:

Microsoft, la lettera del tentativo di acquisizione di Nintendo
Microsoft, la lettera del tentativo di acquisizione di Nintendo

Collocata all'interno del museo virtuale per i vent'anni di Xbox, la missiva risulta dunque leggibile solo in parte: si leggono i nomi dell'allora presidente di Nintendo, Hiroshi Yamauchi, e del progettista Genyo Takeda.

C'è inoltre una parte della lettera in cui Rick Thompson dice di comprendere le preoccupazioni dell'azienda nipponica ma di volerla aiutare a fare in modo che il Dolphin diventi la migliore console sul mercato.

Come sappiamo, le strade di Microsoft e Nintendo non si sono unite in tale occasione e le due case hanno prodotto hardware differenti nel corso del tempo.