Nintendo: l'Arabia Saudita ha comprato il 5% delle azioni della compagnia

L'Arabia Saudita ha comprato il 5% delle azioni di Nintendo, stando a quanto riportato dal ministro delle finanze giapponese.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   18/05/2022
92

L'Arabia Saudita ha comprato il 5,01% di azioni di Nintendo tramite il Public Investment Fund, un fondo sovrano presieduto dal principe ereditario Mohammed bin Salman. Di base si tratta di una forma d'investimento, che non dovrebbe incidere moltissimo sulle politiche della compagnia, nonostante attualmente il pacchetto azionario del principe arabo sia il quinto più grande tra gli azionisti di Nintendo.

Salman, che ricordiamo essere sospettato di avere commissionato il brutale omicidio dello scrittore Jamal Khashoggi, non è nuovo a utilizzare i suoi ampi capitali per fare acquisti in ambito videoludico.

Il principe Mohammed Bin Salman
Il principe Mohammed Bin Salman

Lo scorso mese ha acquistato il 96% di SNK tramite la sua Electronic Gaming Development Company. A inizio 2022 il Public Investment Fund è stato usato per acquistare il 5% di Capcom e di Nexon. A dicembre 2020 il fondo acquistò azioni per un valore di tre miliardi di dollari di Activision Blizzard, Electronic Arts e Take-Two.

Queste operazioni sono mirate a rendere l'economia dell'Arabia Saudita meno dipendente dal petrolio. Comunque sia, i continui investimenti nell'industria videoludica dovrebbero essere un campanello d'allarme, viste le ripetute violazioni dei diritti umani dell'Arabia Saudita. Pecunia non olet.