Nintendo perde il 6% in borsa dopo il Direct dell'E3 2021

Nintendo ha perso il 6% in borsa dopo il Direct dell'E3 2021, probabilmente come conseguenza della mancanza di un annuncio di Switch Pro.

NOTIZIA di Nicola Armondi   —   17/06/2021
87

L'E3 2021 di Nintendo è stato solido, con vari giochi interessanti, qualche sorpresa e soprattutto un nuovo trailer dell'atteso The Legend of Zelda Breath of the Wild 2. Tutto questo però conta poco, perché le azioni in borsa di Nintendo sono calate del 6% negli ultimi cinque giorni.

La motivazione? La più credibile è legata al fatto che non è stato annunciato un nuovo modello di Nintendo Switch Pro e non sono stati svelati giochi di primo piano (come Breath of the Wild 2) in uscita a breve termine. Nintendo ha quindi subito perso un 0.8%, arrivando a 73.23 dollari. La mattina successiva aveva però perso un ulteriore 3%.

Nintendo Switch non ha ancora ricevuto un modello Pro
Nintendo Switch non ha ancora ricevuto un modello Pro

Non pensiate in ogni caso che sia un disastro. Forbes fa notare infatti che le azioni in borsa di Nintendo erano molto alte da tempo grazie al continuo successo di Switch: cali di questo tipo sono da considerarsi quindi normali, visto che il valore delle azioni si stabilizza in modo naturale.

Per quanto riguarda Nintendo Switch Pro, i rumor e leak sono così insistenti da aver oramai spinto l'intero pubblico a credere che la console sarà annunciata fra non molto. Per il momento, però, così non è stato: probabilmente la mancanza di chip (che sta avendo impatto anche sulle altre console) non ha aiutato Nintendo nella realizzazione dei propri piani.

Infine, vi ricordiamo che The Legend of Zelda Breath of the Wild 2 è al centro di molte chiacchiere: ecco le ipotesi sul vero protagonista del gioco Nintendo.