Nintendo PlayStation, il rarissimo prototipo di console ibrida è ora in vendita all'asta 80

È ufficialmente partita l'asta per Nintendo PlayStation, il prototipo più unico che raro di console ibrida tra cartucce e CD-Rom sviluppata in collaborazione da Nintendo e Sony.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   13/02/2020

Come da programma, il prototipo di Nintendo PlayStation è stato messo all'asta su Heritage Auctions, con le offerte che potranno essere fatte fino al 5 marzo 2020 per potersi aggiudicare questo pezzo di hardware che è decisamente più unico che raro.

La storia narra di una console ibrida tra l'hardware del Super Nintendo e il potenziale aggiuntivo offerto dal lettore CD-Rom applicato da Sony, per una macchina che avrebbe dovuto rappresentare una sorta di incontro fra SNES e una console di nuova generazione sviluppata in collaborazione con Sony, dotata sia dello slot per le cartucce Nintendo che di un lettore CD-ROM integrato. Nintendo si tirò indietro dal progetto sul più bello, ma Sony decise comunque di proseguire sviluppando il tutto per conto proprio, arrivando in questo modo alla creazione della prima PlayStation.

Della cosiddetta Nintendo PlayStation rimarrebbe dunque solo un prototipo funzionante, ovvero quello che potrebbe essere acquistato all'asta presso Heritage Auctions, esattamente a questo indirizzo. Se siete interessati, dunque, potete provare a fare la vostra offerta ma tenete conto che il rilancio minimo è già a 32.000 dollari e probabilmente il prezzo salirà vertiginosamente, considerando la rarità dell'oggetto.

La storia di questo prototipo rimane piuttosto nebulosa: l'attuale possessore, Terry Diebold, non ha mai chiarito più di tanto la provenienza della macchina, fatto sta che finora l'ha portata in giro per il mondo in vari eventi suscitando sempre grande curiosità.

Per avere un'idea del possibile prezzo che potrebbe raggiungere la Nintendo PlayStation, pare che il proprietario abbia addirittura rifiutato un'offerta da 1,2 milioni di dollari, anche se la questione sembra alquanto eccessiva. Terremo dunque d'occhio il prosieguo dell'asta, per capire anche dove andrà a finire questo vero e proprio pezzo di storia del videogioco.