Nintendo Switch, problemi di produzione suggeriti da un fornitore

Potrebbero esserci problemi con le linee produttive di Nintendo Switch, stando a quanto suggerito da un fornitore di chip che sta incontrando grosse difficoltà.

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   29/07/2022
53

Pare ci siano problemi relativi alla produzione di Nintendo Switch, o quantomeno è ciò che suggerisce un importante fornitore di chip della casa di Kyoto, che sta incontrando grosse difficoltà.

Come sappiamo, ad oggi Nintendo Switch ha venduto 107,65 milioni di unità e ha sofferto di minori limitazioni rispetto alle altre piattaforme per quanto concerne la ben nota crisi dei semiconduttori e i suoi tanti risvolti.

Tuttavia le cose potrebbero cambiare: Hosiden Corp., appunto un fornitore di punta per la componentistica di Nintendo Switch, ha dovuto addirittura annullare l'ultimo report fiscale a causa delll'impossibilità di reperire le materie prime necessarie.

Considerando che oltre la metà del volume d'affari dell'azienda in questione è rappresentato dalle sue forniture a Nintendo, è facile immaginare che una situazione del genere si rifletterà rapidamente sulle capacità produttive della casa giapponese.

Assumono quindi una luce differente le spese di Nintendo che suggerivano l'arrivo di Nintendo Switch 2 o Pro nel 2023, e che magari si pongono invece come una semplice strategia di contrasto alla crisi.