Phil Spencer è completamente disinteressato alla console war

Il capo di Xbox Phil Spencer è completamente disinteressato alla console war, su cui non vuole spendere alcuna energia.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   07/12/2021
137

In un'intervista pubblicata nell'ultimo numero della rivista Edge, Phil Spencer, il capo della divisione Xbox di Microsoft, ha dichiarato di essere completamente disinteressato alla console war. Più precisamente, il giornalista della storica rivista inglese gli ha chiesto se ritiene che Xbox sia ancora impegnata nella tradizionale console war, nonostante il lancio di servizi come Xbox Game Pass e xCloud abbiano cambiato le carte in tavola. La risposta di Spencer è stata nettissima:

Una foto di Phil Spencer
Una foto di Phil Spencer

"Personalmente spendo zero energia nel chiedermi come fare a mettere in cattiva luce le altre piattaforme da gioco per rendere più grande Xbox. Sono più interessato nella crescita della torta dei videogiochi e della mia fetta, invece di pensare a mangiare le fette degli altri. È per questo motivo che ci siamo concentrati su cose come cross-play e cross-save." L'obiettivo di Xbox, quindi, è quello di unire i giocatori, non di dividerli, superando il concetto di piattaforma.

Per Spencer, dividere i giocatori non aiuta l'industria a crescere, perché crea delle barriere che sono deleterie per tutti: "Se ciò significa che stiamo facendo qualcosa di diverso dagli altri, devi chiederlo a loro."

Ultimamente la strategia seguita in questi anni da Phil Spencer sta dando i suoi frutti. Forza Horizon 5 e Halo Infinite sono stati accolti molto bene e stanno arrivando alcuni riconoscimenti, come quello di GamesIndustry che considera Xbox il miglior editore del 2021.