Pokémon: dopo 20 anni di ban, Kadabra può tornare nel gioco

Pokémon potrebbe riaccogliere Kadabra dopo 20 anni di ban, visto che il celebre illusionista Uri Geller ha deciso di rimuovere l'imposizione, liberando la creatura di Nintendo.

NOTIZIA di Giorgio Melani —   29/11/2020
27

Pokémon potrebbe presto vedere il ritorno sulle scene di Kadabra, creatura rimasta fuori dal gioco a causa di un ban durato a questo punto 20 anni, perché colui che aveva richiesto la sua rimozione ha a quanto pare cambiato idea, dando il via libera a Nintendo.

Proprio in prossimità del suo 25° anniversario, la serie Pokémon potrebbe rivedere nuovamente Kadabra in azione, dopo il lungo ban che l'ha tenuto fuori dalle scene. Uri Geller, l'illusionista che aveva avviato la causa legale contro Nintendo chiedendo la rimozione di Kadabra e ottenendola, ha infatti cambiato idea.

"Sono davvero dispiaciuto per quello che ho fatto 20 anni fa", ha scritto Geller in un messaggio su Twitter, "Ragazzi e gli adulti ormai cresciuti, tolgo il ban. Ora sta a Nintendo riportare indietro Kadabra all'interno delle carte Pokémon. Sarà a questo punto una delle carte più rare! Più energia e amore a tutti!"

La storia è in effetti molto vecchia: l'ultima volta che Kadabra è comparso ufficialmente sulle scene era il 2003, con la creatura in questione che era uno dei Pokémon psichici di prima generazione, successivamente eliminato dalla stessa Nintendo dopo che la causa legale avviata da Geller nel 2000 era entrata in azione.

La causa era stata mossa da Geller perché sosteneva che Kadabra era stato modellato sulla sua figura ma senza chiedere alcun permesso: a rimarcare la questione c'era il fatto che il nome giapponese della creatura era "Yungerer", che può essere scritto come "Yungeller" e il fatto che Kadabra è caratterizzato dall'abilità di piegare i cucchiai, essendo illustrato sempre con uno di tali strumenti in mano. Anche questo era un riferimento diretto alla celebre "abilità psichica" di Geller.

In seguito alla causa, Nintendo tolse Kadabra dal gioco di carte collezionabili, peraltro modificandone anche alcuni aspetti: si trattava infatti di un'evoluzione intermedia tra Abra e Alakazam, ma Pokémon dovette essere modificato in modo da rimuovere la fase intermedia e facendo in modo che Abra potesse evolversi direttamente in Alakazam. A questo punto, aspettiamo di vedere quale sarà la mossa di Nintendo e The Pokémon Company, nel caso in cui Kadabra venga effettivamente reinserito nel gioco.