Uncharted 5 e misteri: Sony ha chiuso il team di sviluppo di San Diego? Pare di no

Sony sembrava aver chiuso il team di sviluppo segreto di San Diego, che si pensava stesse lavorando ad Uncharted 5, ma in seguito a un messaggio di addio emerge una diversa realtà.

NOTIZIA di Giorgio Melani —   29/11/2020
74

Secondo varie speculazioni, sembrava che Sony avesse chiuso il team di sviluppo "segreto" con sede a San Diego, che si pensa possa essere al lavoro addirittura su Uncharted 5, anche se le prove sono ancora poco consistenti visto che al momento si parla solo dell'uscita di scena di due delle figure chiave del team.

L'aggio di John Bautista in particolare, come riportato nell'articolo qui sotto, sembrava gettare delle ombre sul destino del team e del suo misterioso progetto, ma un messaggio aggiunto successivamente sembra aver chiarito almeno in parte la questione: lo studio di San Diego è ancora vivo e anche il progetto a cui sta lavorando sembra essere ancora in corso, con Bautista che ha spiegato come la decisione di lasciare il team sia stata presa al livello personale: "Giusto per chiarire, ho preso io la decisione di andarmene a causa di questioni personali. Per quanto ne so, il team è ancora attivo e il progetto è in corso", ha scritto successivamente, chiarendo la questione.

Articolo originale:
La situazione è piuttosto strana anche perché di fatto questo team non è mai stato annunciato in via ufficiale, ma è emerso chiaramente da una serie di manovre di organizzazione interna e soprattutto da una serie di assunzioni effettuate con base a San Diego da parte di Sony. All'interno del team sembravano confluire diversi sviluppatori che si sono dedicati in precedenza alla serie Uncharted, come l'ex Naughty Dog Zak Oliver, cosa che aveva fatto pensare che questo presunto studio si stesse dedicando proprio a un nuovo capitolo della serie.

Tra le ipotesi c'era infatti l'idea che il team fosse una sorta di supporto per Naughty Dog e potesse essere al lavoro su Uncharted 5, o qualcosa del genere, anche se si tratta solo di supposizioni. In ogni caso, sembra che la questione non abbia funzionato e l'uscita di scena prima di Quentin Cobb, uno dei profili di maggior rilievo inserito nel presunto team, e poi di John Bautista fanno pensare che lo studio possa essere addirittura stato chiuso.

Il messaggio di addio di Bautista suona infatti particolarmente netto: "Ultimo giorno a Sony SD. È stato un incredibile viaggio, con una compagnia fantastica, ma le cose alla fine non hanno funzionato questa volta. Detto questo, sono orgoglioso di quello che siamo stati in grado di raggiungere a discapito della follia che abbiamo attraversato. Altre notizie arriveranno presto! Bonus: posso tornare a lavorare sulla mia serie YouTube!"

Il messaggio di Bautista sembra indicare abbastanza chiaramente che qualche progetto non dev'essere andato in porto in Sony, dunque attendiamo di saperne di più visto che vengono anche indicate notizie in arrivo.