Pokémon Rumble Rush chiuderà i server a luglio 2020 4

Addio a Pokémon Rumble Rush: il titolo mobile chiuderà i battenti la prossima estate, ecco il messaggio da parte degli sviluppatori.

NOTIZIA di Simone Pettine   —   15/04/2020

Ogni gioco rappresenta qualcosa per i suoi utenti ancora attivi, e dunque ogni saluto definitivo è sempre triste da dare e da ricevere. Oggi dobbiamo iniziare a salutare Pokémon Rumble Rush, che chiuderà ufficialmente i battenti la prossima estate, nel mese di luglio 2020.

L'informazione arriva direttamente dagli sviluppatori di Pokémon Rumble Rush, tramite due differenti notifiche in evidenza all'interno del videogioco in questione, attualmente ancora disponibile gratuitamente per smartphone Android e dispositivi iOS. Pokémon Rumble Rush chiuderà i server a luglio 2020, precisamente il 22 luglio 2020 alle ore 01:59 (UTC); dopo la cessazione del servizio non sarà più possibile installare, aggiornare l'applicazione, né giocare a versioni precedentemente installate.

Si tratta di una notizia che arriva un po' come un fulmine a ciel sereno: di certo Pokémon Rumble Rush non è stato il titolo più giocato in assoluto nella storia del franchise degli animaletti Nintendo, ma comunque possedeva ancora una community piccola ma discretamente attiva. Il lancio del gioco avvenne lo scorso maggio 2019, e dunque il primo compleanno verrà festeggiato tra circa un mese. Sarà un compleanno molto triste, data la morte già annunciata.

Nel breve periodo di attività che resta a Pokémon Rumble Rush, gli sviluppatori riproporranno isole del passato, nuove modalità Battle Royale e tantissime occasioni per catturare tutti i mostriciattoli tascabili dell'ultimo anno. Saranno gli eventi più ricchi di sempre; non sarà invece più possibile acquistare oggetti di gioco in cambio di denaro reale (i Poké Diamanti).

Ricordiamo che la recensione di Pokémon Rumble Rush è disponibile sulle nostre pagine, ecco il commento finale scritto a suo tempo da Christian Colli: "La formula di Pokémon Rumble Rush non è affatto malvagia, specialmente perché spinge il giocatore a tornare di tanto in tanto per cercare nuovi pokémon, e preso così, a piccole dosi, sa anche divertire. Purtroppo le meccaniche GDR sono vincolate al caso e all'attesa, quindi bisogna armarsi di tanta pazienza oppure strisciare la carta di credito. Il codice, inoltre, avrebbe bisogno di qualche aggiornamento che risolva i crash irritanti e magari il consumo eccessivo della batteria che fa passare la voglia di lanciare l'app se non si è in prossimità di una presa di corrente".