Pokémon Spada e Scudo, i Pokémon assenti potrebbero comparire nei futuri capitoli del franchise 23

Pokémon Spada e Scudo ha contrariato i giocatori per l'assenza di alcuni Pokémon dei precedenti capitoli. Il producer Junichi Masuda è intervenuto sulla questione: leggiamo le sue parole.

NOTIZIA di Davide Spotti —   29/06/2019

Il producer di Pokémon Spada e Scudo, Junichi Masuda, ha rilasciato nuove dichiarazioni in merito al mancato supporto di tutti i Pokémon dei capitoli precedenti. Intervenuto su Pokemon.com, lo sviluppatore ha rassicurato i fan affermando che queste creature potrebbero fare ritorno nei futuri capitoli del franchise.

"Grazie a tutti i nostri fan per la loro passione verso i Pokémon. Recentemente ho condiviso la notizia che alcuni Pokémon non possono essere trasferiti su Pokémon Spada e Pokémon Scudo. Ho letto tutti i vostri commenti e apprezzo il vostro amore per la serie", scrive Masuda.

"Proprio come tutti voi siamo appassionati di Pokémon e ognuno di loro è molto importante per noi. Dopo così tanti anni di sviluppo di videogiochi Pokémon, questa è stata una decisione molto difficile per me. Vorrei chiarire una cosa: anche se uno specifico Pokémon non è disponibile in Pokémon Spada e Scudo, questo non significa che non apparirà nei giochi futuri".

Poi ha proseguito: "il mondo dei Pokémon continua ad evolversi. La regione di Galar offre nuovi Pokémon da incontrare, Allenatori da sfidare e avventure da intraprendere. Ci stiamo mettendo il cuore in questi giochi e speriamo che non vediate l'ora di unirvi a noi in questo nuovo viaggio". La notizia che non tutti i Pokémon precedenti saranno disponibili in Spada e Scudo era emersa all'inizio del mese. Masuda ha chiarito che ci sono già più di 800 specie di Pokémon e che su Nintendo Switch sono stati creati con una qualità delle animazioni superiore.

Vi ricordiamo che la data d'uscita di Pokémon Spada e Scudo è prevista per il 15 novembre 2019. I due titoli sono stati quelli con il rating più basso su YouTube durante l'E3 2019.