Red Dead Redemption, la mod-conversione su PC è stata bloccata da Rockstar Games

La sostanziosa mod Red Dead Redemption: Damned Enhancement Project, che avrebbe dovuto importare la mappa del primo capitolo in Red Dead Redemption 2, è stata bloccata da Take Two.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   29/12/2019
109

La mod di Red Dead Redemption 2 che avrebbe consentito di giocare a una versione praticamente completa del primo Red Dead Redemption su PC è stata bloccata con un'azione legale da parte di Rockstar Games, dunque non verrà completata né distribuita.

Take Two, compagnia che controlla Rockstar Games, ha intimato allo sviluppatore Johnathan Wyckoff di bloccare i lavori e di non distribuire Red Dead Redemption: Damned Enhancement Project, che avrebbe dovuto consentire di giocare a una versione praticamente completa del primo capitolo Red Dead Redemption attraverso una total conversion mod su di Red Dead Redemption 2 su PC.

Take Two ha intimato a Wyckoff di desistere dalla "distribuzione di file software non autorizzati che avrebbero drasticamente modificato i contenuti dei videogiochi Take Two", sostanzialmente importando l'intera mappa del primo Red Dead Redemption all'interno di Red Dead Redemption 2.

Lo sviluppatore amatoriale si è trovato ovviamente costretto ad accettare l'imposizione per non aggravare la situazione, annunciando la chiusura del progetto su GTAForums, ma sembra che l'azione legale sia partita. Secondo quanto riferito da Take Two, pare che un primo avvertimento di "cease and desist" sia stato inviato a settembre ma sia stato ignorato da Wyckoff.

Il publisher ha stimato in circa 500.000 dollari i danni arrecati dalla creazione della mod, creando una situazione piuttosto strana: da una parte Wyckoff sostiene di non aver ricevuto avvertimenti, poiché altrimenti avrebbe bloccato subito il progetto, dall'altra Take Two continua a sostenere di aver inviato già alcune lettere di avvertimento in passato.

Multiplayer.it Dark Mode in collaborazione con PlayStation 5 ™

CONTINUA A NAVIGARE