Resident Evil 2, Crysis 2 e altri giochi con ray tracing attivato 28

Il trattamento ray tracing può fare molto bene anche a giochi non predisposti per la tecnologia grafica in questione, come dimostrano questi video.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   22/06/2019

La tecnologia grafica ray tracing in tempo reale si presenta come il nuovo sacro graal della grafica di prossima generazione, in grado di modificare sostanzialmente l'aspetto dei videogiochi, come dimostra questa applicazione a posteriori su alcuni titoli come Resident Evil 2, Crysis 2, Rage, Resident Evil 6 e Star Wars The Force Unleashed.

Si tratta di video caricati dagli youtuber Digital Dreams e Jose cangrejo utilizzando la nota mod grafica Pascal Gilcher's Reshade, che ha già dato prova di miracoli grafici come nei casi documentati con GTA V e Assassin's Creed Odyssey. Quello che cambia, sostanzialmente, è il sistema di illuminazione, ma questo ha un impatto enorme su tutto l'aspetto dei giochi: l'applicazione a posteriori del ray tracing attraverso la mod Pascal Gilcher's Reshade modifica il sistema di luci e ombre andando a influire anche sulla resa grafica dei materiali e restituendo in generale un aspetto particolarmente avanzato anche a giochi che risultano ormai alquanto datati, come quelli presi qui in considerazione (tranne Resident Evil 2, decisamente recente rispetto agli altri).

Alcuni giochi, peraltro, probabilmente in concomitanza con l'utilizzo di sistemi di illuminazione particolari o con alcuni engine che evidentemente accolgono meglio l'applicazione del ray tracing, dimostrano risultati migliori di altri.