Shadow of the Tomb Raider meglio su PS5 o Xbox Series X|S? Ecco l'analisi di DF

Shadow of the Tomb Raider ha ricevuto giorni fa un aggiornamento per PS5 e Xbox Series X|S che aumenta risoluzione e frame rate rispetto alla versione originale: l'analisi di Digital Foundry.

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   21/08/2021
426

Shadow of the Tomb Raider ha ricevuto di recente un aggiornamento che migliora la grafica del gioco su PS5 e Xbox Series X|S, ma quale delle due versioni gira meglio? Ce lo rivela l'immancabile analisi di Digital Foundry.

Capace di totalizzare vendite per 4,12 milioni di copie nonostante un inizio lento, Shadow of the Tomb Raider conclude la trilogia della nuova Lara Croft con un capitolo sviluppato da Eidos Montreal dopo le due avventure firmate Crystal Dynamics.

L'upgrade rilasciato dal team di sviluppo punta a portare il gioco a 4K e 60 fps sulle console di nuova generazione, ma con qualche distinguo piuttosto rilevante, come rivela Digital Foundry.

Shadow of the Tomb Raider, Lara piomba contro un nemico scivolando lungo una fune
Shadow of the Tomb Raider, Lara piomba contro un nemico scivolando lungo una fune

Nello specifico, l'aggiornamento va a consolidare l'FPS Boost già disponibile su Xbox Series X|S con una risoluzione di 2160p su Xbox Series X e 900p su Xbox Series S, mentre su PS5 viene utilizzato il checkerboard rendering per ottenere un output a 2160p pur partendo da un valore inevitabilmente inferiore.

Tale espediente consente tuttavia alla console Sony di offrire prestazioni più stabili nella modalità risoluzione, dice Digital Foundry, avvicinandosi più spesso al target dei 60 fotogrammi che tuttavia nessuna delle due console raggiunge in maniera stabile.

Discorso diverso con il performance mode a 1080p, grazie a cui la situazione viene sostanzialmente bilanciata fra le varie piattaforme e non si scende mai al di sotto dei 60 fps, come da aspettative.