Solitario di Windows, lo Strong Museum of Play ne riconosce l'importanza storica 16

Il Solitario di Windows ha ricevuto un riconoscimento prestigioso dallo Strong Museum of Play che ne ha riconosciuto l'importanza storica.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   03/05/2019

Solitario Windows

Lo Strong Museum of Play di New York ha inserito il Solitario di Windows nel World Video Game Hall of Fame, riconoscendogli un ruolo chiave nella storia dei videogiochi. Insomma, il Solitario accanto a Doom, Tetris e World of Warcraft.

Il Solitario di Windows apparve per la prima volta in Windows 3.0 insieme a un altro classico, Campo Minato. Microsoft lo inserì come tutorial di una periferica allora ancora poco usata: il mouse. Il solitario aveva infatti tutte le funzioni giuste per far impratichire con click, doppi click e drag-and-drop. Ovviamente ottenne un successo strepitoso, tanto da essere incluso in tutte le versioni successive di Windows, fino a Windows 7. Pensate che pare sia stato installato più di un miliardo di volte. In Windows 8 Microsoft lo ha sostituito con una suite completa di giochi di carte, attualmente scaricabile dal Windows Store.

Ovviamente Solitario non ha mai avuto grosse pretese videoludiche, essendo stato concepito come un mero passatempo. Comunque sia è indubbio che sia stato giocatissimo e che abbia avvicinato ai videogiochi tanti insospettabili. Insomma, il riconoscimento dello Strong Museum of Play è sicuramente meritato e, se vogliamo, lungimirante.

#Microsoft

Microsoft