Lo sparatutto sexy Waifu Uncovered è stato rimosso dall'eShop di Nintendo Switch

Waifu Uncovered, lo sparatutto in cui si devono spogliare ragazze a colpi di laser, è stato rimosso dall'eShop di Nintendo Switch per contenuti inappropriati, dopo il lancio.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   17/07/2020
58

Waifu Uncovered è stato rimosso dall'eShop di Nintendo Switch e sinceramente non si capisce esattamente nemmeno come ci fosse arrivato, considerando che i suoi contenuti inappropriati sembravano palesi già dal materiale promozionale ufficiale utilizzato dagli sviluppatori.

Il gioco in questione è uno sparatutto sexy sullo stile dei bullet hell nipponici, con la particolarità di avere come sfondo varie ragazze, i cui vestiti si strappano e scompaiono con l'avanzare dell'azione. In pratica, oltre a colpire alieni e creature varie, i colpi vanno a segno anche sugli abiti della ragazza che fa da scenario all'intero livello, scoprendola in maniera progressiva fino alla nudità totale.

C'è addirittura una definizione che classifica il sotto-genere in questione: "Strip'em up", cosa che dimostra come, sebbene ovviamente si tratti di una tipologia di giochi piuttosto di nicchia, vi sono stati diversi esempi di questo tipo anche in passato.

Si tratta di giochi che difficilmente arrivano sugli store ufficiali delle console e che solitamente restano confinati all'ambito PC, non tanto per il loro essere dedicati esclusivamente a un pubblico adulto, ma anche per il dubbio gusto dei contenuti che li caratterizzano.

"Prendete il comando di vari tipi di nave e distruggete i vestiti che sono stati profondamente infettati da un virus letale", si legge nella descrizione ufficiale di Waifu Uncovered, "Salvate la ragazza dei vostri sogni e magari sbloccate anche un'opportuna modalità un-dito" e poi "Distruggete i vestiti, salvate le waifu!" È lo slogan ufficiale del gioco da parte di Eastasiasoft e del team di sviluppo One Hand Free Studios, nome che è veramente tutto un programma.

È strano che un gioco di questo tipo sia arrivato fino alla fase di pubblicazione su Nintendo eShop, considerando come la compagnia sia stata sempre storicamente molto attenta alla tutela del pubblico rispetto a certi argomenti, in passato fin troppo "bacchettona" da questo punto di vista. È chiaro che molte cose siano cambiate nella gestione della pubblicazione di giochi in digitale in particolare con Nintendo Switch ed evidentemente le maglie del controllo si sono allargate fin troppo, portando a situazioni imbarazzanti come il lancio di Waifu Uncovered, seguito poi dalla rimozione del gioco dallo store.

Capsule 616X353 Alt Assets 1