Star Wars Battlefront 2 gratis è un successo: il terzo capitolo sarà free to play?

Star Wars Battlefront 2 è diventato gratis per una settimana su Epic Games Store ed è stato subito un successo: il terzo capitolo sarà free to play?

NOTIZIA di Nicola Armondi   —   26/01/2021
27

Tutti amiamo i giochi gratis. Ancora di più se si tratta di AAA di un grande editore, basati su una saga cinematografica famosa in tutto il mondo e amata da grandi e piccini, e soprattutto se si tratta di un videogame multigiocatore. Siamo certi che abbiate capito che parliamo di Star Wars Battlefront 2 di Electronic Arts.

Dal 14 al 21 gennaio 2021, Star Wars Battlefront 2 è stato reso disponibile in formato PC in modo completamente gratuito tramite Epic Games Store ed è stato reclamato da ben 19 milioni di persone. È un grande successo per il creatore di Fortnite, ma ovviamente lo è ancora di più per Electronic Arts. Ricordiamo infatti che il gioco è stato rilasciato nel novembre 2017 e, dopo più tre anni, possiamo senza troppo timore affermare che il numero di giocatori fosse regolare, nel migliore dei casi regolare, se non ai minimi storici, nel peggiore dei casi.

19 milioni è un numero per certo enorme e anche più grande di quanto Electronic Arts stessa si aspettasse. Nei primi giorni, infatti, Star Wars Battlefront 2 ha segnalato grossi problemi nella connessione ai server, a causa dell'enorme mole di accessi. La compagnia ha quindi dovuto raddoppiare la capienza per assicurarsi che tutto filasse liscio. Questo successo continuerà a lungo termine? Impossibile dirlo ora, ma possiamo di certo affermare che Electronic Arts sta osservando la situazione molto attentamente.

Dopotutto, pur avendo terminato l'accordo di esclusività con Disney, Electronic Arts continuerà a produrre giochi a tema Star Wars e, in questo momento, ha solo due vere saghe da maneggiare: Jedi Fallen Order e, appunto, Battlefront (Squadrons sembra un titolo secondario, non destinato ad avere dei seguiti). Come gestirà questi due prodotti? Considerando quanto è appena successo, non pare impossibile che voglia optare per un Star Wars Battlefront 3 in formato free to play.

Sì, l'interesse verso i prodotti Star Wars è grande e molti sono disposti a pagare per giocarvi, quindi Electronic Arts potrebbe non volersi privare dei vari milioni di unità vendute a 80€ l'una (applichiamo direttamente il prezzo da next-gen, ovviamente). Al tempo stesso, questi 19 milioni simboleggiano più di quanto si possa pensare.

19 milioni di persone hanno affermato, aggiungendo Star Wars Battlefront 2 alla propria libreria Epic Games Store, di essere interessate al gioco tre anni dopo l'uscita. In altre parole, 19 milioni di persone hanno detto: "ho sempre voluto giocarci, ma non ero disposto a pagare un prezzo d'ingresso". Inoltre, questo avviene dopo che il team di sviluppo ha terminato il supporto. Pur con la mancanza di una promessa di nuovi contenuti, 19 milioni di persone non vedevano l'ora di lanciarsi in questa avventura multigiocatore. Una parte di essi smetterà di giocarvi probabilmente dopo pochi giorni, ma una buona fetta rimarrà sul lungo periodo ed Eletronic Arts potrà guadagnare grazie ai vari pacchetti in-game.

Non è certo una novità che il free to play sia un modello economico vincente, se alle spalle vi è un prodotto solido. Fortnite è l'esempio più facile. Rimanendo in casa Electronic Arts, basta pensare ad Apex Legends. Vediamo però anche Activision che ha trasformato COD da un enorme successo annuale in un triplo enorme successo continuo con l'aggiunta di ben due free to play: Call of Duty Mobile e Call of Duty Warzone.

È soprattutto Call of Duty Mobile che potrebbe ispirare Electronic Arts, che con il secondo capitolo di Battlefront si è limitata a PC e console. Star Wars Battlefront potrebbe non solo puntare al free to play, ma ampliare il numero di piattaforme coperte.

Il formato free to play, inoltre, renderebbe più semplice introdurre sistemi di microtransazioni o abbonamenti "Pass Battaglia" per portare guadagni più regolari, senza causare una nuova sommossa popolare come avvenuto con il secondo gioco. L'universo di Star Wars, inoltre, permette facilmente di creare un'infinità di elementi cosmetici, partendo dalle razze e dai costumi dei vari periodi delle saghe cinematografiche.

Star Wars Battlefront ha tutte le carte in regola per diventare un perfetto free to play, ma non era chiaro se il pubblico fosse interessato a un tale formato. Considerando il successo della versione gratuita, però, sembrerebbe proprio di sì.

Voi cosa ne pensate? Sarebbe una buona scelta, oppure è molto meglio che EA rimanga fedele alla formula da gioco premium?