Steam: sviluppatori contro Valve, il 30% dei guadagni è troppo per un sondaggio

Secondo un recente sondaggio della GDC, gli sviluppatori ritengono che il 30% dei guadagni richiesti da Valve per giochi Steam è troppo alto.

NOTIZIA di Nicola Armondi   —   29/04/2021
159

La Game Developer Conference (GDC) ha recentemente tenuto un sondaggio tra 3.000 sviluppatori professionisti. Tra le varie informazioni che possiamo scoprire tramite questo sondaggio, è possibile sapere che la maggior parte dei developer ritiene che il 30% dei guadagni richiesto da Valve per i giochi pubblicati su Steam sia troppo alto.

Solo il 3% (rispetto al 6% dello scorso anno) ritiene che il 30% dei guadagni sia un valore adeguato. Il 43% degli sviluppatori ha affermato che una cifra compresa tra il 10% e il 15% è più giustificabile. Addirittura, però, c'è un 3% di sviluppatori che afferma che Valve dovrebbe richiedere una cifra superiore per i giochi Steam.

Steam: il 30% avrà vita breve?
Steam: il 30% avrà vita breve?

Nel complesso, però, gli sviluppatori ritengono che la via tracciata da Epic Games Store (con un 12% di guadagni) sia la scelta migliore. Google e Apple stanno rivedendo le proprie regole, inoltre, ma per il momento non parliamo di valori simili a quelli di Epic.

Anche Steam ha da tempo introdotto alcune agevolazioni sulle percentuali, ma queste hanno effetto solo se si superano certe cifre, avvantaggiando quindi solo i grandi editori e sviluppatori: i team di minori dimensioni chiaramente non hanno visto di buon occhio questa mossa.

Ovviamente per il momento l'Epic Games Store non genera guadagni, ma la compagnia non ha timore, anche grazie alle cifre ottenute tramite Fortnite, soprattutto su PS4 che vale molto più di iOS, ad esempio.