Take Two ha comprato Zynga, ufficiale: è l'acquisizione più grande, al momento

Take Two ha concluso l'acquisizione di Zynga: è al momento l'operazione più grande nella storia dei videogiochi.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   23/05/2022
18

Come da programma, si è conclusa oggi l'acquisizione di Zynga da parte di Take Two, cosa che rappresenta l'operazione più grande di sempre, al momento, per quanto riguarda l'industria dei videogiochi, con un esborso di 12,7 miliardi di dollari per il publisher.

A questo punto, Zynga fa ufficialmente parte di Take Two e non sono più due entità separate: l'etichetta specializzata in giochi mobile e social è dunque ora un team interno del publisher, accanto a Rockstar Games e 2K, e continuerà ovviamente a concentrarsi nell'ambito su cui è ormai specializzata, consentendo così una notevole espansione di Take Two in nuovi settori del mercato.

L'acquisizione di Zynga, annunciata già lo scorso gennaio ma finalizzata solo oggi, ha superato in estensione ed esborso quella di Supercell da parte di Tencent, diventando al momento l'operazione più grande di questo tipo nell'industria videoludica.

"Siamo emozionati per il fatto di poter completare la nostra combinazione con Zynga, che è un passo di fondamentale importanza per incrementare in maniera esponenziale la nostra attività sul fronte mobile, il segmento più in crescita dell'industria dell'intrattenimento. Consentendoci inoltre di favorire sinergie sul fronte di costi e opportunità di ricavo", ha spiegato il CEO di Take Two, Strauss Zelnick.

"Mettendo tutto insieme ai nostri talenti eccezionali e ai programmi sui giochi, crediamo di poter portare il nostro portfolio a un altro livello di creatività, innovazione e qualità", ha affermato Zelnick. "Siamo felici di poter entrare a far parte della famiglia Take-Two, portando con noi l'esperienza nello sviluppo su piattaforme mobile e titoli free-to-play", ha affermato Frank Gibeau, CEO di Zynga.

All'orizzonte si profila però un'acquisizione ancora superiore, ovvero quella di Activision Blizzard da parte di Microsoft da 68,7 miliardi di dollari, che dovrebbe diventare comodamente la più ricca mai vista prima, sempre che oltrepassi indenne l'indagine dell'FTC.